Visite

martedì 29 novembre 2011

Domani il post del ritorno.



Pensieri, musica e parole sparse in attesa del post del ritorno.

Un caro saluto a tutti quanti mi hanno seguito e fatto sentire la propria vicinanza anche in quest'ultima difficile settimana.
Un abbraccio sincero.

Edoardo

lunedì 28 novembre 2011

Tempo

Il tempo scorre,..istanti e giorni volano altrove.
La vita va,...macina vite, sospiri e luoghi comuni.
Torno a quanto scritto qualche giorno fa e un nodo di delusione-disillusione mi afferra per la gola (http://edoardogasparotto.blogspot.com/2011/11/dobbiamo-usare-il-tempo-come-uno.html).

Non vado oltre a quanto accaduto pochi giorni fa al caro Fulvio ma ineluttabilmente ho messo in essere le consuete manovre salvavita per sopravvivere all'attacco del male e al morso delle fauci avvelenate di un fato assassino.
Coltellata alla schiena, odiosa illusione, progetti e precauzioni andate a monte...
Tanti interrogativi rimasti sospesi, mille considerazioni e pseudo-spiegazioni chiamate inevitabilmente in causa,.....il giusto carico di "discorsi del dopo".

Il senno del poi vorrebbe imperare sovrano ma forse sono riuscito a disinnescarlo appena prima che iniziasse a devastarmi l'anima.

 

Ciao Fulvio.

domenica 27 novembre 2011

Giorni tragici e segna-esistenze...a breve post del prossimo pezzo di strada


La scomparsa improvvisa e brusca di Fulvio (Papà di Anna e soprattutto amico-uomo meraviglioso), mi sta torchiando cuore, cervello e anima...inducendomi a nuove, pesanti riflessioni; dolore, sensi di colpa, senso di vuoto, sgomento e inutilità si stanno mescolando a formare un veleno che provo a neutralizzare.
Ma é dura.
La Signora con la falce ha deciso di compiere l'ennesima personale prodezza ...e di questo non le siamo grati. Potessi, un giorno renderle la pariglia......

Ma tant'é....dolore e sbigottimento sono e restano problemi nostri e dai quali usciremo più tristi e disillusi di prima , ma anche più aggressivi e forti che mai.

- Purtroppo per Lei, cara Signora di nero vestita, con i combattenti veri farà sempre un pochina più fatica. E' una promessa.-

venerdì 25 novembre 2011

giovedì 24 novembre 2011

Mercoledì traditore



Sull'atroce spessore di questo mercoledi 23 novembre (passato 23' or sono), stanotte non dico nulla: non ne ho la forza né la voglia. Troppo il dolore e l'ennesima disillusione.

Cerco nelle splendide sintesi-frasi storiche di grandi menti (quasi) contemporanee un minimo di sollievo.

A giorni migliori da raccontare senza il veleno nel cuore.
Buona settimana.

martedì 22 novembre 2011

"Dobbiamo usare il tempo come uno strumento non come una poltrona", JFK

48 anni fa....

Dallas, 22 novembre 1963, ore 12.30: nel corso di un viaggio ufficiale in Texas, John Fitzgerald Kennedy (http://it.wikipedia.org/wiki/John_Fitzgerald_Kennedy)
viene assassinato da Lee Harvey Oswald (a sua volta ucciso due giorni dopo).
La vera trama, gli autentici moventi e i veri responsabili di quell'omicidio (forse) sono ancora ignoti e anche se la storia scivola via inesorabilmente veloce, la lungimirante saggezza del presidente più giovane nella storia degli  Stati Uniti giunge integra fino a noi.



Anche stavolta la politica c'entra davvero poco

Rimanendo ancorato al presente, rigiro i minuti di questa settimana densa di accadimenti e mastico fiducia.
Avete alternatve valide al pensare positivo quando qualcosa di (molto) fastidioso si mette di traverso ?

Date un'occhiata agli scritti di Enrico Vivian,
"La grande corsa della speranza":


Hasta pronto.

"Un grande giocatore vede autostrade dove altri vede solo sentieri", Tribute to Vujadin Boskov

Stasera, tanto per cambiare giungo al placido porto del mio divano pre-letto in condizioni irriferibili. Una montagna di ore in ospedale, un'ora di pattinaggio con Rachele, un'altra di invisibile corsa defaticante, numerose mail ricevute e mandate, comunicazioni del Master e soprattutto il papà di Anna che dovrà essere sottosposto ad intervento cardiochirurgico fra pochi giorni.,..in quei territori che giornalmente frequento da quattro lustri abbondanti.
Ce n'é da star sveglio anche di notte, ..ma non rientra nelle mie abituali consuetudini.
Con un filo di taumaturgica apprensione andrò incontro a muso duro alle rudezze che il periodo propone, augurandomi di portare tutti quanti a festeggiare Natale davanti ad un bel focolare acceso, una tavola imbandita e un albero inghirlandato da lucine bianco-azzurre (magari in quel di Fiera di Primiero).

Stasera non parlo di corsa, né di progetti (ci sono, scottano e saranno una grande novità per tutti...), né dei residui della Maratonina di ieri. Grazie dei vari tag su mie inquadrature di corsa e dei messaggi sparati via social-network; stagione finita, gambe frollate, energie nervose evaporate,....
Sarà un 2012 da leccarsi qualunque arto.


Stai calmo, supe-eroe,...ho solo detto arto...


A domani, buonanotte.

domenica 20 novembre 2011

Mezza maratona dei 6 (o 4 ?) Comuni 2011

Come volevasi dimostrare.
E' stata una bellissima mattinata di sport, nata sotto il segno di un gelo che pareva non dare scampo e che si è trasformata invece in una tre ore (pre e post-gara) quasi da Libro Cuore.
Discorsi iniziati venerdì sera a Zané si sono protratti a stamattina sul piazzale delle Fornaci di Villaverla e sul corso in centro a Thiene dopo l'arrivo; trovo che la cosa sia stata estremamente positiva e dia nuova linfa per non mollare sulla difficile strada appena intrapresa.

Grazie a Rachele ed Anna per essere scivolate leste sino a Thiene per attendermi all'arrivo: l'ultima volta erano accaduto in terra di Carnia, sulle strade del Campionato Mondiale di Corsa in montagna categoria Master a metà settembre:
http://edoardogasparotto.blogspot.com/2011/09/ai-confini-del-mondo.html .
E mi sono mancate.

A domani, anche sugli scritti web di Enrico Vivian (complimenti per la vincente prestazione di oggi),  http://enricovivian.blogspot.com/ : un sacco di numeri-considerazioni importanti.

Tornando a semplici gesta podistiche e non-banalità da Demi-Marathon, vi invito a scorrere quanto riportato sul solito-solido sito http://www.podisti.net/.

Ho espresso pareri e fatto alcune citazioni che mi sembravano "quasi doverose" e di certo avrò anche scordato qualche nome.
Portate pazienza.

Volate bassi su


A domani per riflessioni più semplicemente tecnico-tattiche, ....pensieri sulla Mezza dei 6 Comuni,..visioni future,...considerazioni a 720°.

720° ?
Ma che angolo é ?
Un doppio angolo giro ?

Quante domande.....ogni cosa a suo tempo.

Ciao.

sabato 19 novembre 2011

Demenzialità

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/altrisport/2011/11/19/visualizza_new.html_16662416.html.

No comment.

La grande corsa della speranza - post.... GRAZIE

Nonostante la promessa di un post scoppiettante, mi ritrovo anche questa sera con i minuti (quasi) contati e soprattutto la necessità di riposare decentemente. Ma non potevo andare a dormire prima di ringraziare ancora una volta tutti gli amici che ieri sera sono intervenuti ed hanno partecipato a "La grande corsa della speranza".
E' stato un evento spartano, organizzato da un soldato semplice che intendeva riunire quante più persone possibile attorno ad un argomento difficile, particolare e delicato; quello della solidarietà.
Mi auguro che chi ha speso due ore del suo tempo per essere presente ieri sera a Zané, sia tornato a casa con la serena voglia di correre anche verso quelle associazioni-fondazioni onlus che si prefiggono di supportare bimbi malati, strutture bisognose di mille cose e famiglie in gravi difficoltà materiali (oltre che in preda alla disperazione).
Grazie a Massimiliano Bogdanich, a Monica Carlin, Marco Boffo, Andrea Rigo, Enrico Vivian, la fondazione "Città della speranza", l'"Associazione Bambino Oncologico Emopatico"(ABEO), l'amministrazione comunale di Zané e gli amici di Puro Sport.

Un grazie enorme a tutti.

Domani mattina, alla Mezza maratona dei 4 (o 6) Comuni, spettacolo garantito.


Aspettando un post BOMBA


"La grande corsa della speranza", una settimana da marziani e la Maratonina dei 4 Comuni.....

Sarà un post pazzesco,...
Ciao e grazie a tutti coloro che mi hanno pregiato della presenza alla serata.


giovedì 17 novembre 2011

La grande corsa della speranza - pre

Come ogni settimana particolare che si rispetti, anche quella in corso racchiude in sè tutte le caratteristiche della sette giorni da panico.
Diciamo che sedermi (o stare in piedi) domani sera per chiaccherare con chi vorrà essere a Zané a "La grande corsa della speranza 1^edizione", sarà come andare in vacanza.
Sempre che il 2012 si materializzi e non decida di mandarci tutti gambe all'aria, ecco un gustoso calendario da scorrere sognanti : http://www.corsainmontagna.it/details.asp?id=5187.
Perché no ?
E' forse vietato anche sognare ?
A proposito, avete sentito del fenomeno ?
http://www.podisti.net/2010/index.php?option=com_content&view=article&id=11820:turin-marathon-lo-strano-caso-del-podista-sms-&catid=288:torino-25-turin-marathon&Itemid=879.

Tira  brutta aria però...
Forse é meglio se parliamo d'altro.
..
Domani sera vi aspetto in tanti alla serata-incontro-evento presso la sala riunioni socio-culturali in piazzaleAldoMoro a Zané; confermatissimi tutti gli amici contattati (Max Bogdanich, Enrico Vivian, Monica Carlin, Andrea Rigo e Marco Boffo ) e confermatissimi tutti coloro che da quando ho messo (..anzi, abbiamo messo) in giro questa notizia, si sono dati da fare per pubblicizzarla ed essere presenti.

Niente di incredibile, niente favole, nessun elisir di lunga vita....solo storie importanti e messaggi da fare propri.. tutti i costi.




mercoledì 16 novembre 2011

- 48 ore

Aspettando che il macinare del tempo mi conduca a venerdì sera, annuso l'aria come fa un cane giunto ai confini del suo territorio..

(Ah però,....bella similitudine..)


Tanto per "non saltare di palo in frasca", oggi buone notizie dal web



Portate pazienza,...stasera si va di Luca Toni - Matze Knop.

Chapeau.

martedì 15 novembre 2011

Penne sublimi (...) e video maravilla.

Direttamente dalla sagace e graffiante penna di Rodolfo Lollini (http://www.podisti.net/),.. date un'occhiata.


Gent.mo Pellizzari, la prossima volta ci vada un filo meno pesante....



... e non mi stuzzichi il super-eroe,....ha il sistema nervoso a pezzi.


Video spettacolo, da bacheca..

http://www.youtube.com/watch?v=uT6RrxmIsUs

Bress docet.
Liberatevi per venerdì sera,....vi aspetto.

lunedì 14 novembre 2011

La settimana dei Fenomeni.

Finalmente ho scovato il responsabile della guarigione da tendiniti e magagne assortite..
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/speciali/2011/11/14/visualizza_new.html_639325963.html.

E' stata una guarigione illusoria, temporanea, valida dalle 9.29 alle 10.51 di ieri mattina....giusto il tempo per correre la maratonina della Città murata,.....non lo trovate inspiegabilmente straordinario ?
Ad ogni buon conto oggi é iniziata una grande settimana e la corsa farà da sfondo alla serata-evento di giovedi sera a Zané prima ancora che alla maratonina dei 4 comuni di domenica 20 novembre; non so nemmeno io cosa aspettarmi di preciso dall'incontro patrocinato da ABEO e "Città della speranza",  ma sono certo che chi parteciperà non rimarrà deluso e qualcosina si porterà a casa.......magari una piccola riflessione da serbare in cuore o una spia si accenderà dentro oppure un sussurro resterà cucito nell'anima....chissà.

Ho dovuto spiegare a Rachele il motivo per cui  ieri sono tornato a casa senza borsa-premio supplementare...e non é stato per niente facile......
La sua benevolenza mi é costata una mezz'ora di
....ma tutto sommato mi é andata di super-lusso; mi ha anche messo spalle al muro strappandomi una sorta di promessa-impegno-giuramento.....ma questa é un'altra storia. 

Crediamoci con tutto l'ottimismo che abbiamo...
E' anche gratis.

Quasi dimenticavo...


Tribute to "Trio maravilla".
 Prima ancora di venerdì ci sarà tutta una gustosa settimana da spartire fra lavoro, master (Verona University
mercoledì), bambolotte di casa da strapazzare, allenamenti e apparato muscolo-scheletrico da rammendare...
Già,..mi ci vorrebbe del sano filo di ferro o del collante "Modello NASA alla conquista di Marte"......o più semplicemente dovrei attaccare scarpette e canotta al chiodo. 

Per sempre.
A domani,..
...forse.

domenica 13 novembre 2011

1h 22' 59'', tra mura e sogno.

Se ieri sera l'imperscrutabile Grande-mago di tutte le avventure podistiche mi avesse chiesto di sottoscrivere la storia della mia odierna maratonina della Città Murata, probabilmente mi sarei accontentato di chiedere di arrivare in fondo senza patire i morsi di tendinite e acciacchi muscolari di vario genere.
Di seguito la classifica generale.
http://www.cronovenezia.it/wp-content/uploads/2011/11/6%5E-Maratonina-della-Citt%C3%A0-Murata-Classifica-Assoluta.pdf

In realtà tutto é andato molto meglio di quanto sperassi e, cronometro a parte, ho corso abbastanza bene senza soffrire eccessivamente ritmo e lunghezza della corsa. Antinfiammatori, taumaturgiche pomate, scaldini magici, borse dell'acqua calda degne del miglior mago Merlino..... hanno (quasi) materializzato l'evento da leggenda (oddio leggenda,...si fa per dire).


Fate girare, .....GRAZIE !!!

Se torno al film della maratonina (e al suo poliedrico tracciato adagiato fra asfalto, curve, campi, sterrati,...) i pensieri che rimangono sul filo della mente sono soltanto positivi e soavi.
Se a breve poi mi passasse anche un pò il mal di gambe, mi sentirei come un grande.

 Chi ha usato la bacchetta magica ?
Dai,...si faccia avanti il benefattore: non é vietato usare strumenti fatati....importante che non contengano o diffondano sostanze dopanti e psicotrope.
Credetemi.

E il 2012 ?
Hahahahahahahahahahahah......

In attesa di (nuove) succose novità, penso all'appuntamento di venerdì sera a Zané (VI ASPETTO IN TANTI ) e alla mezza maratona dei 4 Comuni di domenica prossima.............zampetta destra permettendo....


Buttate un occhio :
grande spettacolo alla Maratona di Torino di stamattina
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/altrisport/2011/11/13/visualizza_new.html_640069902.html.

sabato 12 novembre 2011

Verso la Città Murata

Come al solito vado un pò oltre e benché muscoli e tendini mi stiano urlando frasi "irriferibili", guardo con moderata (molto moderata) fiducia alla maratonina di domani mattina a Cittadella. Sarebbe un grande risultato se riuscissi ad arrivare in fondo senza disastri muscolari. E' fuori di dubbio che dovrei (ragionevolmente) rinunciare alla mezza padovana, ma la voglia di sciropparmi la sesta 21097 metri del 2011 alla fine avrà il sopravvento. Eppoi sarò in compagnia di ottimi amici di viaggio....non é poco.

Ammesso che tra quaranta giorni ci sia ancora qualcuno che abbia tempo-voglia-possibilità di festeggiare il natale, per il podista autentico che voglia trovare "il pretesto" per evitare le eccessive libagioni, ecco scodellata in calendario una nuova maratona...piazzata sulla scopa della befana, il 6 gennaio. Località Crevalcore, ad un palmo da Bologna.
Ci penserò seriamente, ma non prima di  un paio di settimane,...
L' idea del pretesto mi intriga.. 


Non mi azzardo a commentare le notizie che monopolizzano l'attenzione nazionale (e non solo) in questi giorni (settimane-mesi),...ma mentre scrivo queste righe il web, la programmazione televisiva e la segnaletica fumogena stanno letteralmente impazzendo.
...i pirati,....ci mancavano soltanto i pirati !!!!!
Adesso non serve nient'altro.
Ma, rivoluzioni o meno, gambe in fiamme o in forma, tra dieci ore scocca l'ennesima "ora X",....un'ora piccola piccola ma pur sempre "un' ora X" da mordere senza indugi.
..anzi, visti i dolori che mi affliggono, stasera un doppio..

...quindi occhio alla penna.

A domani sera per il resoconto della Maratonina della Città Murata e per le novità del 2012, l'anno della (1/2) svolta.

Hasta la proxima.

venerdì 11 novembre 2011

Tendini in fiamme

Il giorno palindromo ha portato un paio di novità anche se quella più rilevante é il riacutizzarsi del dolore muscolare retro-coscia (modello Venice Marathon 23 ottobre) in prossimità della maratonina di dopo domani.
Che fare ?
Se avessi un briciolo di buon senso dovrei rinunciare alla 21097 metri di Cittadella ma, visto che un pò mi conosco, probabilmente mi lascerò trasportare da voglia, curiosità e smania; il fastidio alla zampa però é molto più  pressante di quanto non fosse ad inizio settimana.
 Mi dispiacerebbe correre e dover poi fermarmi in prossimità della Mezza dei 4 Comuni  (Villaverla-Thiene) del 20 novembre.
Ecco, ecco....ho un' idea...
chi mi presta una bacchetta magica ?

Cappuccetto Rosso ?
Ma cosa c'entra col mio quadricipite in fiamme ?
....
Mi sa che stasera é meglio lasciar perdere...

A domani sera per un bollettino "medico" da manicomio.

giovedì 10 novembre 2011

Ecco,...ci mancava solo il giorno "x".

Ecco,..per non farci mancare niente, domani sarà uno degli infrequenti giorni palindromi.
 Se qualcuno vuole ricamarci sopra é libero di farlo,...... ovvio; io, personalmente di giorni "x" ne ho abbastanza.
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/speciali/2011/11/08/visualizza_new.html_642095501.html.
Preferisco notizie più concrete, futuristiche fin che si vuole ma che allargano un pò il cuore... http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/scienza/2011/11/10/visualizza_new.html_641115349.html.

Stasera sono decisamente sospeso fra normali pensieri quotidiani e qualche altra riflessione meno gradevole e serena; tutta vita che passa, macina, srotola e scivola oltre.

Domani sarà nuovamente venerdì e un'altra settimana volgerà al termine.
E' stata una settimana tosta, ruvida, intensa e viva; da lunedi 7 Rachele é andata a scuola e pare star bene.
E la cosa é in sé fantastica.
I miei allenamenti continuano ma, intensità e "ferocia agonistica", sono decisamente su un altro piano.
Mah...
Domenica dovrei correre la Maratonina della Città Murata (Cittadella) ma la grande stanchezza delle gambe, la voglia al minimo e il frullato di meditazioni varie mi stanno scaricando.

Forse la cosa migliore da fare é vivere alla "mezza giornata", spupazzarmi la piccoletta (e un pòla grande) e attendere i sussurri dell'alba domenicale.

Visto ?
Anche il super-eroe mi si é rincitrullito.

A domani per un post atomico.

mercoledì 9 novembre 2011

Lausanne Marathon, 13 ottobre 1996

Quella lontana estate del 1996 fui preso da uno strano delirio (ludico-sportivo) ma papà Sergio mi "diede" il suo pieno appoggio: ad ottobre  mi avrebbe accompagnato a Losanna (http://it.wikipedia.org/wiki/Losanna) per correre la 4^ edizione della maratona.

 A distanza di quindici anni e con un'intera vita di mezzo, il ricordo di tanti dettagli é svanito lasciando spazio ad un'aura di meraviglia mista a sogno.
Il viaggio in treno (lunghissimo !!!) e la bellezza estasiante della piccola città  Svizzera adagiata sulle sponde del lago di Ginevra sono le due luminose perle che illuminano i miei ricordi di quel fine settimana.

Pur tra qualche difficoltà linguistica (internet non era nemmeno uno strano sciogli-lingua e mi arrabattai con il mio francese da panico), riuscii a iscriverni e a prenotare una stanza d'albergo per due notti.
Il pasta party e il punto d'accoglienza per i corridori erano collocati in un arioso ed ampio locale prospicente al Museo Olimpico mentre la partenza era prevista dalla Place de Milan, poco lontano; l'organizzazione tutta ci sembrò davvero eccellente, puntuale ed inappuntabile.
La gara in sè fu un altro piccolo trionfo visto che corsi i  bellissimi 42195 metri del tracciato nell'ottimo tempo di 3h 10' e qualche secondo: fui stregato dalla luminosità di quella giornata in riva a quel lago da fiaba, dai continui accattivanti saliscendi, dalla marea di gente festante lungo tutto il percorso (tavole apparecchiate, bottiglie di vino, grappoli d'uva.....) e da una cornice d'arrivo strabiliante; forse é stata la maratone più bella che abbia mai corso.
Almeno sino ad oggi...

Notize da sbirciare: 
ma soprattutto

Fantastico, no ? 


martedì 8 novembre 2011

Ciao Joe

 Non sono un esperto nè un amante del pugilato ma i personaggi e gli eventi che hanno scritto pagine epiche di questo sport mi affascinano e credo meritino un grande e doveroso rispetto. Oggi purtroppo dobbiamo piangere la morte del grande Joe Frazier (http://it.wikipedia.org/wiki/Joe_Frazier) portato via dal cancro e che con Muhammad Alì scrisse la storia della boxe tra la fine degli anni '60 e la prima metà del decennio successivo.
Frugando nei ricordi di bambino rivedo una grande televisione (in bianco e nero) con il caro nonno Sante seduto davanti tutto impegnato ad ammirare quei tizi muscolosi e nerboruti (in buffi pantaloncini corti) che se le davano di santa ragione.
L'articolo su "La Stampa" di oggi racconta approfonditamente vita, storia e tanto altro del pugile nato il 12 gennaio 1944 a Beaufort (http://www3.lastampa.it/sport/sezioni/boxe/lstp/428687/) e scomparso ieri mattina a Filadelfia.
Tornando a scrivere di semplici e banali corse a piedi (...), dopo l'immersione (vera per alcuni e virtuale per milioni d'altri) nella NYC marathon dell'altro ieri, questa é anche la settimana che mi (ri)vedrà tornare in pista sulla distanza della mezza maratona a Cittadella (Maratonina della Città murata, http://www.maratoneticittadellesi.it/).
Sono riuscito ad allenarmi nonostante pioggia, impegni di vario genere e le gambe particolarmente dolenti...e, tanto per non dire sempre le stesse cose, attendo con curiosità di sverniciare i 21097 metri della maratonina cittadellese.
Sono consapevole di essere in transito in una di quelle periodiche "paludi" (atletico-motivazionali) che due-tre volte all'anno incrociano la mia strada.
Sento i quadricipiti pesanti (e legnosi) come se fossero di piombo e la cosa mi  induce a fare le riflessioni che si fanno nei momenti di magra: niente eroismi o invenzioni da keniano,..profilo basso e occhio alla penna.

Mi sembra doveroso, accanto alle notizie (o previsioni) cattive dare risalto anche (e soprattutto) a quelle positive:
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/scienza/2011/11/08/visualizza_new.html_642745138.html  e la soddisfazione per questa news entusiasmante sembra volerci prendere per mano e indurci a fare festa.

Purtroppo non é tutto così semplice e scontato; l'ottimismo deve essere però l'atteggiamento-base per proseguire con forza, speranza e incitando ognuno a dare il proprio microscopico contributo.


L'appuntamento con "La grande corsa della speranza" di venerdì 18 novembre (ore 20.45, Zané) si avvicina e, al di là del trafiletto comparso sul quotidiano locale domenica 6 novembre (http://www.ilgiornaledivicenza.it/) e il tam-tam innescato sul bravo social-network, sono contento che l'iniziativa stia riscuotendo interesse e curiosità, voglia di partecipare ed essere parte integrante di un evento che mi auguro sia il primo di una lunga serie.

A domani sera per il racconto della "Lausanne Marathon" 1996,...

Hasta pronto.


P.S.
(In bocca al lupo Salva !!! )  

lunedì 7 novembre 2011

Il master, Sendero Luminoso e...

Stamane ho iniziato a frequentare le lezioni del Master Universitario in Ecocardiografia a cui mi sono iscritto.
 Dopo 22 anni sono tornato nella (fatal) Verona.....
 ..(il calcio ovviamente non c'entra nulla) ancora per chinarmi su libri di scuola (più o meno) ed imparare. 
Ad essere sincero, più che la preoccupazione per l'impegno (che mi martellerà fino al prossimo ottobre), prevale in me una ciclopica voglia di (ri)rimettermi in discussione e una curiosità quasi feroce.
Torno a chiedermi se sono tutto a posto ma vado avanti senza pretendere di ottenere una qualche risposta (ed é meglio così..).

A latere di ciò, la giornata si é dipanata serena e mi ha concesso una perla straordinaria sottoforma di chiaccherata con un collega sudamericano (che conosco da anni) con cui frequento il suddetto corso. Mi ha raccontato della sua vita, del suo viaggio in Europa nel '84, dei suoi studi a Madrid, a Torino, a Verona e i sei anni di lavoro in una clinica a Vienna;
chissà perché quando mi ha narrato della terribile sorte toccata a due dei suoi fratelli in Perù, il nome Sendero Luminoso mi ha messo i brividi (http://it.wikipedia.org/wiki/Sentiero_Luminoso).
Gli ho proposto di mettere giù un pò di righe e raccontare una vita tanto tribolata, faticosa, sofferta.....ma sempre condotta all'avventura e all'attacco.

Senza mai mollare di un centimetro.

Le immagini della NYC Marathon scorrono ancora in un angolino del mio cervello e un pò mi piace distrarmi dalle notizie relative ai tanti disastri che riempiono cronache e rubriche di ogni tipo.

Per fortuna c'é una briciola di spazio anche per racconti "leggeri" e frivoli:
Ma soprattutto
....e non é una banalità.


E in attesa che il tempo migliori e che ci sia da scrivere anche di maratonine da urlo,  vi ringrazio e saluto.
A presto.

domenica 6 novembre 2011

Non solo NYC Marathon...

Ho deciso che sarà un post spezzato in tre parti, vicine ma diverse, ...limitrofe ma distinte.

Prima una bella notizia:
Urban Zemmer, Nicola Golinelli e Marco De Gasperi hanno dominato il podio della gara maschile dell'europeo VK e credo che definirli stratosferici sia molto limitativo.
Avete per caso idea in quale altra specialità (noialtri Italia) siamo campioni del mondo e campioni d'europa in questo 2011 di dissesto globale ?

Oggi si é corsa "anche" la maratona di New York e, grazie alla ben strutturata diretta televisiva, chi voleva poteva entrare idealmente nel cuore della Grande Mela e puntare al Central Park.
Cronaca e commento tecnico di Roberto Annoscia su http://www.podisti.net/2010/index.php?option=com_content&view=article&id=11703:gmutai-e-dado-vince-la-42-new-york-city-marathon&catid=287:new-york-ing-new-york-city-marathon-2011&Itemid=876 .

Io non l'ho mai corsa ma confesso che oggi, per la prima volta dopo tanti anni da spettatore interessato ma distaccato, mi é venuta voglia di buttarmi in mezzo ai  40.000 che la correranno l'anno prossimo.
Complimenti a tutti gli amici che hanno varcato il mitico traguardo (spettacolare Enrico Vivian giunto in 2h 33' 19'' e fenomenale Andrea (capitan) Rigo transitato dopo le 26 (e rotte) miglia in  2h 46' 47''...).

Per concludere, torno all'inizio e (ri)metto il dito nella piaga: http://www.ilmeteo.it/...
Lo sapete che non mi piacciono i sensazionalismi e detesto i catastrofismi,......ma a leggere i bollettini meteorologici e ad ascoltare le cronache mi viene la pelle d'oca....
...e mi sento piccolo, piccolo.


sabato 5 novembre 2011

Lo spettacolo può o deve andare avanti ?

La tragedia che sta sconvolgendo Genova e la Liguria domina su tutto e tutti; ci si chiede anche se ha senso scrivere, parlare, fare spettacolo davanti ad un tale drammatico evento.
La devastazione é enorme, le immagini fanno paura,...sento parlare di milioni di metri cubi di acqua..: ripenso al Vajont, altra catastrofe, altra genesi,...tempi diversi (http://edoardogasparotto.blogspot.com/2011/10/vajont-9-ottobre-1963-ore-2239.html).
Non ho parole risolutrici né consolanti; sono impietrito.

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/spettacolo/2011/11/05/visualizza_new.html_643707319.html.
Onore e merito a Maurizio Crozza, artista eccelso e mente illuminata..

La domanda - Lo spettacolo si deve fermare ?- é d'obbligo,.... ma racchiude in sè anche l'unica risposta possibile: accanto al dolore e alla disperazione bisogna inevitabilmente trovare "quel qualcosa" per avanti senza indugio.
Ho visto che stanno già girando numeri di conti correnti e di telefono (per SMS solidali) per raccogliere fondi da destinare all'emergenza; fate voi..,..prendete informazioni ed ascoltate cuore e cervello.


Domani spero di trovare la voglia per parlare anche di corse.

venerdì 4 novembre 2011

Venerdì nero

"Tanto tuonò che piovve",.....vecchio, maledetto (stra)usato adagio.
E stavolta non c'é niente da ridere.
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2011/10/19/visualizza_new.html_670483658.html.
Sono sincero.......non ho grande voglia di raccontare cose straordinarie dopo l'ennesima disastrosa tragedia che in queste ore sta colpendo la Liguria.
E purtroppo non é ancora finita perché domani e dopo domani il cielo promette venti di tempesta e pioggie torrenziali..
http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/Home/303595_le_previsioni_sabato_e_domenica_a_rischio/.

Ma, non preoccupatevi,....non starò qui a rigirare attorno alla devastazione provocata dall' ingovernabile forza della natura:  non serve a nulla e niente muta.
Come disse M.Paolini (citando un noto scrittore-giornalista italiano, Giorgio Bocca)..."non uno di noi moscerini, vivo....se la natura decidesse di muoverci contro ".

Dopo gli allenamenti blandi dei giorni scorsi (sulla lunga coda delle settimane-recupero post maratona di Venezia), oggi la bufera incombente mi ha indotto a correre una strana serie di ripetute; al canonico quarto d'ora di riscaldamento ho fatto seguire 1000 m (3' 43'') + 2000 m (7' 22'') + 3000 m (11' 13'') + 4000 m (14' 57'') con recupero di 3 minuti tra le prove,.... correndo complessivamente 17 km.
Tutto sommato sono stato discretamente bene anche se la pesantezza al quadricipite femorale destro permane : dovrei forse farmi vedere da Eugenio, il mio fisioterapista di fiducia, Mago del tendine in fiamme e Principe dei muscoli contratti ?

La risposta, come al solito, é nascosta nella domanda.
Agirò di conseguenza.

Al di là dei riscontri cronometrici, della legnosità del gesto atletico e delle motivazioni/obiettivi poco chiari anche al sottoscritto, é stata una fetta di pomeriggio da ricordare e da segnare sul taccuino degli allenamenti "sparti-acque", quelli che capitano 3-4 volte all'anno........Bah.

Nemmeno oggi ci facciamo mancare le (non) news relative agli "atleti" dopati di turno:
Ma non é finita, perché...
e....

Forse dovrei smetterla una volta per tutte di stigmatizzare questa "sporca pratica" (il doping, appunto...).
Ho detto "forse" perché per ora, continuare a scriverne, mi auguro abbia un senso.

A domani.

giovedì 3 novembre 2011

Naso all'insù e notizia bomba

Per chi si fosse lasciato scappare una delle news del giorno, oltre ai tumulti dell'economia mondiale e al guaio cardiaco di Antonio Cassano (.....a proposito "in bocca al lupo !!!"), pare davvero essere imminente l'arrivo di un altro minaccioso treno carico di nuvole e pioggia.
Incrociamo le dita, poco da fare....niente polemiche o discorsi da fine del mondo...
Cosa dite ?
I bacini di raccolta idrica ?
Opere di ripristino/salvaguardia del territorio ?
Adesso ?
Nella settimana più bagnata dell'anno ?

Distrarsi volando al VK in terra iberica mi sembra sia una buona idea (anche se un pochino da struzzo...).

Da domani ritorna la corsa, quella vera ma nel frattempo godetevi una notizia http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/scienza/2011/11/03/visualizza_new.html_643942705.html  che vale milioni di vite.