Visite

sabato 31 dicembre 2011

Un 2011 irripetibile

Senza volerlo, quasi controvoglia..arriva questo mega-post di fine anno, il mio primo da (aspirante) blogger fatto in casa.
Ma come si fa a sintetizzare la poliedricità di dodici mesi di vita entro le righe di un miserrimo blog ?
Non é possibile......e per quanto riporti avvenimenti gioiosi, tristi, fatti dolorosi, amenità o meraviglie, tutto é parziale e sospeso al nulla. O a tutto,..dipende.

Il colpo di coda velenoso dell'anno che si sta concludendo é stata la scomparsa improvvisa (e per molti aspetti beffarda) del caro suocero Fulvio, volato a far compagnia a papà Sergio e ad Alberto poco più di un mese fa; mi manca già molto la sua presenza discreta, l'umorismo tagliente, il buon senso che lo animava ...mi rode tremendamente che la Signora con la falce sia venuta a prenderselo nel momento in cui ero (stupidamente) sicuro che i suoi problemi cardiaci fossero sotto controllo e lui al sicuro.

Tutto sbagliato,...la certezza non esiste.


Rachele é cresciuta e ha tutto sommato goduto di buona salute pur transitando fra otiti, bronchiti e raffreddori assortiti....rimanendo ampiamente al di sotto del livello di guardia sfiorato nel 2010, annata d'esordio nella "vita comunitaria". Si sta facendo bambina vera, una donna in miniatura che dispensa sorrisi, lampi di genio irragiungibile e una dose di imprevedibilità senza limite. Sceneggiate, recite e frecciatine..ovviamente si sprecano.

Discorrere dello stato dell'economia mondiale e di quella del nostro paese mi parrebbe doveroso ma non essendo competente in materia, mi limito a rimanere ai margini della problematica e a constatare come da ormai molti mesi si respiri (quasi ovunque) un'aria pesante, da precarietà incombente, da tragedia universale alle porte: al di là di manovre politiche (e considerazioni di qualsiasi genere), previsioni, riti propiziatori ecc.ecc. credo sarebbe necessario fare un passo indietro a tutti i livelli e recuperare il vero senso dei valori più autentici.
Sarebbe auspicabile (ri)tornare a volare basso, facendo propria (davvero) una sana dose di umiltà, buona educazione e capacità di accontentarsi di quello che si ha.
Volare basso,..appunto.
Se poi tutti assolvessero compiutamente al proprio dovere (in ogni settore e ad ogni latitudine) sono certo che avremmo la partita in pugno..
Paradossalmente é questa la piega del discorso che più mi incupisce.

Non voglio credere che abbiano ragione i nostri amici Maya (http://it.wikipedia.org/wiki/Profezie_sul_21_dicembre_2012).

Il mio 2011 si era aperto in maniera alquanto balorda (24 gennaio) con la beffa-pagliacciata relativa all'ammissione e successiva estromissione del sottoscritto da un Master Universitario di I° Livello presso l'Università di Padova. Tre mesi non furono sufficienti all'epoca ai solerti professionisti dell'Ateneo patavino per comprendere se il mio diploma Universitario (targato 1989 integrato molte volte in itere) fosse sufficiente per prendere parte al corso post-lauream di Ecocardiografia. Fegato e stomaco si sono ribaltati, alimentando mareggiate di bile e gastralgie non riferibili qui...: é stata l'ennesima riprova di quanto possa essere diffuso (e "pericoloso") il dilettantismo ai vari livelli degli apparati burocratici con i quali ci troviamo a confrontarci quasi tutti i giorni (...).

Poi, dopo una primavera-estate costellate da ricorsi, richieste di consulenze, lettura di testi legislativi, centinaia di mail-lettere a vari "principi del Foro",.. quasi per errore (ad inizio ottobre) partecipo ad una prova di ammissione ad un Master (sempre in Ecocardiografia) cambiando sede (Verona anziché Padova) e, udite udite,...tutto é filato (inspiegabilmente) liscio come l'olio.
Dopo alcune settimane (28 novembre) giunge addirittura la puntualizzazione Ministeriale che pone termine alla "ridicola querelle" inerente all'oscura equipollenza di una vasta frangia di titoli universitari (http://www.gazzettaufficiale.biz/atti/2011/20110277/11A15216.htm):
praticamente un trionfo su tutta la linea.
Mi verrebbe da aggiungere qualcosina d'altro ma rispetto il codice etico che vige su questo spazio e mi fermo qui. Mi auguro di festeggiare (con in tasca un titolo e una conseguente professionalità in più) il prossimo ottobre (il giorno dopo della Maratona di Verona 2012,..tanto per rimanere in tema...).
Se tutto va come deve andare, sarete tutti invitati alla festa.

Il mio 2011 sportivo-ludico-podistico é stato invece stratosferico e non tanto in quanto a spessore di risultati ma soprattutto in quanto a intensità e varietà di gare corse ed allenamenti di ogni genere effettuati.
Sette mezze maratone (fra 1h 19' e 1h 26'), quattro maratone (tra le 2h 52' e 2h 58'), il campionato mondiale Master di corsa in montagna (Paluzza 17 settembre), un paio di corse in salita, un bellissimo Trail (14 agosto), una sky race da urlo (Stava 26 giugno), il campionato italiano di Vertical Kilometer (Predazzo 28 agosto e che se non fosse una gara impossibile sarebbe la mia preferita) e la recentissima (fantastica) "Stragiaxà Race".....hanno punteggiato (riempiendolo) l'anno che sta per finire.
Non credo ci sarà un'altra annata del genere.

Il ringraziamento (che é soprattutto un atto d'amore e riconoscenza) va ad Anna e a Rachele che spesso mi hanno seguito materialmente e che SEMPRE mi hanno incitato come le più accanite fans del sistema solare; senza di loro avrei fatto molto poco,...ve l'assicuro.

Augurando a tutti i migliori auspici per l'anno nuovo, Vi invito a tenere sempre sott'occhio i nostri amici pirati nei mari del sud - http://www.youtube.com/volvooceanracevideos - e stasera a maneggiare con cura petardi, bombette e altri (abbastanza inutili) esplosivi .


A presto.

venerdì 30 dicembre 2011

"Si dice che l'appetito vien mangiando: in realtà viene a star digiuni", Totò.

A dopo per il post di bilancio 2011.
Nel frattempo due-tre notizie per restar desti....


Interessante a Pistoia

Lo spettacolo dell'estate 2012 sarà in Italia:
..fantastico !!!

Per chi andrà in giro a far festa, occhio al meteo di domani:



A dopo.

mercoledì 28 dicembre 2011

Instant post

L'eco della Stragiaxà 2011 é ancora vivo ed é straordinario che ciò accada: ancora grazie a tutti.


Nel frattempo scorro ad ampie falcate il web ed oggi la notizia che riporto é quella citata su www.ansa.it.
Lasciate correre i ricordi, ripensate al personaggio e alla vicenda di Ben Johnson:
serve che vi dica cosa ne penso ?
http://www.ansa.it/web/notizie/photostory/sport/2011/12/28/visualizza_new.html_19148201.html


Dai mari del sud buone nuove: i nostri amici pirati non si sono ancora fatti vedere.



Un abbraccio a Cecilia.
A presto.

martedì 27 dicembre 2011

Un martedì da matti

Il "dopo Stragiaxà Race 2011" si é rivelato un giorno da matti, tutto ritmo, allenamento "affaticante" (1h e 20' bella grintosa) e soprattutto un assalto a ben 5 (cinque) fra sportelli postali/bancari prima di riuscire a versare la quota (STRATOSFERICA) messa insieme ieri a Zané.
Ho avuto l'impressione che stamattina tra le 11 e le 12.45 tutto il mondo fosse in fila alle poste (o in banca)..
Ho fatto molta più fatica oggi di ieri mattina,..(la cosa non é in discussione) ma alla fine l'unica cosa che contava era effettuare IL versamento ad ABEO e alla fondazione "Città della speranza"(1040 euro e 1040 euro rispettivamente). A brevissimo vi girerò il testo/formula di conferma delle due associazioni.

Se poi avete tre minuti fatemi sapere se siete d'accordo con le quattro righe spalmate su www.podisti.net di oggi: 


..per oggi é più che sufficiente questo: c'é qualcuno che altrimenti prende fuoco.

Hasta la proxima !

lunedì 26 dicembre 2011

Stragiaxà Race 2011: quando la realtà supera la...2^parte

Stragiaxà 2011.
Sono passate poche ore,...social's networks, blogs vari, siti di podismo....
Tutto sta facendo il suo corso: commenti, foto, numeri,...
E' stata una bellissima occasione per stare insieme, divertisi e inventare qualcosa per (tentare) di aiutare bimbi malati e chi fa il possibile per farli guarire.
Ho incontrato i giovani genitori di un bimbo che era nelle stesse condizioni di necessità di mio figlio Alberto (luglio 2006)...e tutto mi é parso vivo, vicino, infuocato.

Enormi per buona volontà e generosità tutti coloro sono intervenuti a Zané,..strepitosa La Fulminea Running Team, ..cosmico Lorenzo Bressan - Bress -, fantastici tutti quelli che hanno messo del proprio per realizzare l'evento.

Sono sincero ed ammetto che non ero preparato ad un avvenimento del genere e quanto vissuto mi sta scuotendo fino alle profondità; sto ancora masticando sensazioni, pensieri, volti e parole. Voci, colori, stati d'animo, sorrisi,....

Poi compaiono alcune foto (grazie Silvia G.!!!) e il sorriso che ne consegue mi desta dal torpore...
Improbabili occhiali, tute ginniche da urlo, copricapi impossibili ....


Mi sono perso qualcosa o stamattina a Zané é accaduto qualche cosa di mai visto prima ?

Ho guardato (molto) velocemente classifiche e formalismi assortiti; c'è stata un' adesione massiccia di amici-podisti (140-160-180 ???) , una raccolta iscrizioni-fondi benefici di stratosferico significato e importanza (2080 - DUEMILAOTTANTA euro che domani mattina verserò in quote eguali sui c/c postali di ABEO e fondazione "Città della speranza") e tanto, tantissimo, entusiasmo e calore da quanti hanno contribuito a materializzare questa Stragiaxà.
E' stata la quarta edizione di un evento che credo-penso-mi auguro avrà un futuro radioso.

Scommettiamo ?

Grazie a tutti.

Stragiaxà Race 2011: quando la realtà supera la..1^parte

Ebbene sì,..stamattina abbiamo corso la 4^ edizione de "La Stragiaxà Race" e commentare un simile-particolare evento mi mette in difficoltà.
Ma come ?....dopo tanto tuonare, incitare all'iscrizione,...dopo chilometri di telefonate e fiumi di parole spese a divulgare la notizia...

Beh,.....un pò il risultato (numerico ed emozionale) della manifestazione,..un pò la vera aria da ritrovo fra amici che si é repirata stamattina a Zané... mi hanno strepitosamente stupito.
Sono commosso ed esterrefatto.

Ogni tanto accadono cose che suscitano lacrime senza che siano di dolore e/o rabbia.

A dopo.

domenica 25 dicembre 2011

Domenica natalizia

Ebbene si,..il vecchio con barba bianca e di "biancorosso" agghindato mi é sfuggito per l'ennesima volta.
Avevo innescato allarmi di ogni genere, preparando ogni sorta di trappola...ma non c'é stato nulla da fare contro la sua morbida e puntuale scaltrezza.
Rachele mi ha chiesto se, dato che l'albero di natale stamattina aveva ancora le luci accese, avessi per caso sentito  qualcosa, visto cose, udito tintinnii vari....
...macché,..nemmeno una mosca.

Pazienza,..non mi/ci resta che attendere l'anno prossino, augurandoci di avere buoni motivi per far festa ed avere voglia di magia.

Tiro dritto come un treno sull'argomento cene, cenoni, pranzi, parenti,..ecc.ecc.perché l'argomento mi é particolarmente ostico e di tutto amo ricordare soprattutto lo stupore incantato della luce negli occhi di Rachele alla vista di tanti fiochhi, pacchi e sorprese di ogni tipo.

Ma ormai é già domani,...
Domani ? Santo stefano ? 26 Dicembre ?


Ma c'é la Stragiaxa' Race..!!!
Via, via,...non c'é più tempo....corro a preparare due cose e ....e....

A domani per un SUPER POST di Natale e non solo.

Auguri a tutti.....

In attesa del post di Natale...

Tra una cosa e l'altra sto aspettando il vecchietto di "biancorosso" vestito...ma mi sa che non ce la farò a restare sveglio....

A più tardi.

venerdì 23 dicembre 2011

23 dicembre 2005

Il ricordo é vivo e gli istanti vissuti si replicano con inalterata forza.
Esattamente sei anni fa il mio piccolo Alberto veniva sottoposto a trapianto di midollo osseo all'interno del reparto di oncoematologia pediatrica di Padova.
La carica emotiva, disseminata tra colline di terrore, speranza, paura e voglia di vivere colmavano i nostri attimi, le notti e i giorni.
Fu un'antivigilia di Natale straordinaria e se da un lato la preoccupazione che la dominava ci toglieva il fiato, dall'altro vigeva e diffondeva il proprio benefico influsso la grande speranza di guarire....di andare oltre, di tornare alla vita.
Quella vera.

Tutto quello che accadde dopo non ha intaccato l'unicità di quella infinita giornata.

 
Per tutti coloro che lottano contro qualcosa di feroce e assassino Natale é ogni istante di vita vissuta.

"Dobbiamo accettare la delusione che é limitata, ma non dobbiamo mai perdere l'infinita speranza"
(Martin Luther King)

mercoledì 21 dicembre 2011

"Ogni persona che incontri é migliore di te in qualcosa: impara"

Generalmente il titolo dei miei post vorrebbe essere l'introduzione a quanto ho in mente di raccontare..

Ieri ho casualmente letto uno dei mille sublimi pensieri di Mahatma Gandhi e sono rimasto impietrito: la citazione- titolo di un banale blog non rende l'immensità della riflessione che ne deriva (http://it.wikipedia.org/wiki/Mahatma_Gandhi.)


Per oggi é più che sufficiente questo.

martedì 20 dicembre 2011

11 giorni al 2012


Ieri ed oggi ho fatto soprattutto il papà (complice l'influenza di Rachele e alcuni impegni di Anna) e, tolte le due ore e un quarto di corsa diluite nelle siberiane albe di ieri e oggi, me ne sono stato al caldo...fra Winnie the Pooh, i sette nani, Peppa Pig e qualche sporadica apparizione di Leone cane fifone.
E ovviamente l'infinito degli occhi di Rachele.


(Forse i colori della t-shirt possono far pensare ad una simpatia calcistica,....: lasciate perdere é acqua passata).

Meteorologicamente parlando, questi ultimi giorni dell'anno ci stanno facendo assaggiare la (sana) rudezza dell'inverno il cui inizio si materializzerà esattamente fra domani e giovedi (http://it.wikipedia.org/wiki/Solstizio)
e datemi pure dello psicopatico se continuo a preferire il (quasi) paralizzante freddo di queste settimane all'afoso ed estenuante caldo di luglio ed agosto.



Domani é mercoledì e sarà giorno dedicato al Master universitario a Verona ma soprattutto sarà la canonica giornata che taglierà in due la settimana che ci sta spintonando verso festività varie e anno nuovo.

Mi verrebbe da commentare le ultime notizie riguardanti (ancora) arresti, scandali, brogli e nefandezze varie del (dorato) mondo del calcio,..ma ho troppo rispetto di me stesso e soprattutto di chi legge queste righe per dissipare tempo ed energie a discorrere di simili volgari amenità.
Complimentoni a tutti i "fieri protagonisti" della/delle vicende.

Poi scorro su http://www.ansa.it/  ed esplode una news che,lì per lì, mi lascia esterrefatto:
......già perché fino a ieri chi più ne combinava più veniva premiato.
O no ?

Pomeriggio di ieri, ore 17 e 56',...mi squilla il cellulare( http://www.youtube.com/watch?v=AcI2IdHhEHE... ho cambiato suoneria).

"Ciao uomo,...tutto bene, ho parlato con i vertici...per il 26 tutto ok"

E' il Bress e il tono della voce mi fa capire che é caricato a palletoni.

"Bene bene...sono contento. Sarà un autentico successo" gli rispondo.
"Adesso, alla STRAGIAXA' potremo anche essere in 600 (eheheheheheh...),..non ci ferma più nessunoooooo !!!!!"
(...)
"Ehm,.....eh si  Bress, stavolta non ci ferma nessuno.
 Ma lo sai che, quasi quasi,  vien voglia di combinare una diretta televisiva per l'occasione ?"
"Eheheh...ciao uomo, a presto".
"Ciao Bress,...sei il solito fenomeno".


Sto ridisegnando (sulla carta e sulla malridotta cartina stradale del mio cervello) i  programmi podistici del 2012 ma non dico niente perché sarebbe (in ogni caso) quasi un raccontar bugie.
 
In ogni caso da martedi prossimo (27 dicembre) inizia l'attacco alla Treviso Marathon.


Hasta la proxima.

lunedì 19 dicembre 2011

domenica 18 dicembre 2011

Babbo Natale scherzoso..

Avete mai provato a rintracciare Babbo Natale, seguirlo, tendergli trappole o avvicinarlo senza che vi scappi da sotto al naso ?
Rachele, Anna ed io ci abbiamo tentato tutto questo pomeriggio e solamente sul far del buio abbiamo beccato il vecchietto (di biancorosso vestito) che poltriva all'interno di una tipica casetta in legno d'abete ben assistito da renne, elfi e strani tizi in divisa.
Ci é parso anche un pò su di giri ma forse eravamo poco lucidi e molto infreddoliti per  poter giudicare con efficacia.

Comunque la missione é andata a buon fine grazie anche ai vasetti di miele balsamico-scaccia broncopolmoniti recuperati (presso la bancarella di un bizzarro personaggio travestito da mago) e un paio di cioccalate bollenti (con panna) trangugiate con grande soddisfazione che hanno regalato un buon sollievo al freddo del nostro pomeriggio pre-natalizio.
Forte di una seratona trascorsa al caldo di casa mia in compagnia di cognati e nipoti, stamattina ho espiato gli eccessi alimentari e le (misere) libagioni (s)correndo un'ora e trentadue minuti alla ricerca di voglia, intensità e desiderio di far girare le gambe.
Il GPS da polso é rimasto a casa al calduccio,...ovvio.
Ho cercato strade poco frequentate e fuori dai miei soliti itinerari e ho corso lungo un anello di (circa) 22 chilometri che ha toccato i comuni di Dueville, Villaverla e Caldogno: ho ricevuto in cambio una serie di buone sensazioni e la discreta certezza che in questo momento, correre ad un ritmo di media intensità per lunghi tratti, sia la cosa più adeguata alle mie necessità e ai programmi (podistici) futuri.
Forse sarà un 2012 da pre-pensionato.


...Calma calma Torcia,...
..ho solo detto forse.

Intanto qualcuno se la sta passando alla grande:


sabato 17 dicembre 2011

Fulminante speranza- parte 1^

Cena Fulminea ben riuscita, tanti i presenti e ottime buone intenzioni.
Decisamente da riproporre con frequenza maggiore.
Bress fantasticamente immerso nel ruolo guida di organizzatore di eventi eccezionali: tipo ?

STRAGIAXA' RACE 2011
(fatevi sotto)



Tenetevi forte,...perché é tornato lui.:


Ciao, a dopo.

giovedì 15 dicembre 2011

Domani, 16 dicembre.

Sarà un post lampo in attesa di domani, venerdì 16 dicembre, data densa di significati e valori.
Da www.podisti.net -http://www.podisti.net/2010/index.php?option=com_content&view=article&id=12044:16-dicembre-un-giorno-molto-particolare&catid=13:commenti-e-opinioni&Itemid=95.
Date un'occhiata. 
Non c'entra molto con i discorsi fatti ultimamente, ma la Volvo Ocean Race mi sta incuriosendo un sacco: tenete d'occhio il sito web (http://www.volvooceanrace.com/en/home.html) ben fornito di video aggiornati, mappe, zoom manuali...
Occhio ai pirati...perché non sono un'invenzione giornalistica.
 
Infine perdonate la frivolezza ma la notizia riportata da www.ansa.it inerente Tom Cruise e il suo "Mission Impossible 4" mi ha mandato in centrifuga l'immaginario:


A presto..

mercoledì 14 dicembre 2011

La Torre delle meravigliose intenzioni


Dopodomani, 16 dicembre 2011, ..17° anniversario di vita della fondazione "La città della speranza".
Dopodomani l'inaugurazione della Torre della Ricerca...
Impresa titanica messa in piedi per oltrepassare traguardi difficilissimi ma meravigliosi.

Mi sento un microbo che passa accanto ad un'enormità  e che ha vissuto (e vive) un dolore senza fine.
Un microbo che vuole gridare.

 Probabilmente lascerò per strada un sacco di riflessioni e dettagli,.....ma stasera mi piace pensare di rendere onore e merito alla  fondazione "La città della speranza" in tutti i suoi molteplici (stratosfericamente indefinibili) aspetti e componenti.
Detto che chi é interessato a capire ogni cosa al meglio può andare al sito http://www.cittadellasperanza.org/ , sono infinitamente contento dell'obiettivo raggiunto dalla onlus appena citata: http://www.cittadellasperanza.org/2011/12/13/siamo-pronti/.

In un paese dove non c'é praticamente nulla che funzioni, la straordinaria macchina-solidale-cuore-cervello de "La città della speranza" ha oltrepassato un altro meraviglioso traguardo sulla soglia del suo 17 mo compleanno: portare a termine la costruzione della Torre della ricerca sulle neoplasie pediatriche (20 e passa milioni di euro investiti da offerte-lasciti volontari, 1000 e poco più giorni di lavoro,..) nei tempi e nei modi prefissati.

Formidabili gli ideatori del progetto e dell'invenzione, strabilianti gli amministratori e chi ha tirato le fila di tutta l'organizzazione, fantastici tutti coloro che hanno preso parte a vario livello all'impresa oltre che alla costante (cristallina fino al maniacale) raccolta fondi.

Anche senza  nessun titolo formale mi prendo il piacere/onere di divulgare ulteriormente questa bella notizia, una notizia-evento-principio etico di vita che é entrato nei miei giorni quando il piccolo Alberto iniziò la battaglia per restare aggrappato ad una vita che gli stava per essere inspiegabilmente rubata.
Al mio bambino, nonostante premurose e attente cure, ogni cosa andò male ......ma quello che più sensatamente posso fare ora é dare tutto quello che sento per mettere insieme qualche piccolo mattone.
O almeno provarci.

La mia personale rincorsa é partita il 26 luglio 2005 e terminerà nel momento in cui non calpesterò più questo pianeta.

Un pensiero va a tutti i bimbi e alle famiglie che sono passate per la peggiore delle strettoie della vita, a quanti stanno lottando in questo momento e per i quali Natale vuol dire attesa con fiducia, voglia di andare avanti........ tanto il 25 dicembre quanto il 27 aprile o il 5 ottobre o il 2 febbraio.....
Ogni istante é "buono" per sperare in bene.

Grazie ai tantissimi che mi hanno seguito in questi mesi e che in vario modo hanno appoggiato il mio (e di tantissimi altri) pensiero-volontà,...dai vertici alla segreteria della fondazione "Città della speranza",.... agli amici di ABEO (Max Bogdanich e le segretarie che hanno sopportato le mie martellanti telefonate-mail..).
Grazie al Comune di Zanè e allo staff tutto di Puro Sport per la cortese disponibilità dimostrata in varie occasioni.
Grazie all'inarrivabile uomo-atleta Enrico Vivian per la competenza, la passione e la solida intelligenza che ha profuso in quest' inizio di avventura-solidale.
Grazie a Monica Carlin e Marco Boffo, campioni veri...ben oltre semplici risultati cronometrici o banalità del tipo.
Grazie a coloro che hanno letto-scritto-divulgato-parlato dell'iniziativa iniziata ufficialmente il 18 novembre ("La grande corsa della speranza") e che mi auguro non termini più.
Grazie a tutti i "fantastici pazzi" de La Fulminea Running Team, società sportiva di podisti-amici-appassionati di cui faccio parte dal 1° gennaio 2011, che con il suo stile semplice, vero e scanzonato,  tanta contagiosa e generosa energia stanno dispensando per la causa solidale che anima la fondazione "Città della speranza", ABEO e tante altre.

Grazie a Capitani coraggiosi ( Andrea Rigo) e soprattutto ad ineguagliabili Presidentissimi (Lorenzo Bressan, Bress).

Che aggiungere ?
Un altro libro, scritto magari a 140 mani ?

Whi not ?
Stragiaxà Race 2011 ?

Oh,.. yes !
 

martedì 13 dicembre 2011

Anticipazioni

La Segreteria della fondazione "Città della speranza", il 16 gennaio, la Torre della ricerca,  Enrico Vivian, l'ineguagliabile Lorenzo (Bress) ....e tanti altri saranno le colonne portanti del prossimo Post,..un Post che nel suo piccolo rimarrà un mio punto fermo.


Fidatevi.

La (solita) mezzanotte del pazzo

Non c'é modo di schiodare orari, abitudini, cose da fare...
Anche stasera sfioro l'alba del nuovo giorno a scrivere quattro pensieri al galoppo.
Anche oggi niente allenamento ma soprattutto lavoro e trainig-ecocardiografico; domani confido in una evoluzione diversa della giornata, magari da dividere con Rachele, Anna e le scarpette da corsa ai piedi.

Ore 18 e 23',  il mio telefonino trema emettendo una melodia strana ( http://www.youtube.com/watch?v=b_POJYFVTVE).
Suona...

"Uomo,.... lunedì 26 saremo almeno 100 alla partenza della Stragiaxà..."

E' il Bress:
Il tono della voce e il messaggio non lasciano alcun dubbio: é davvero molto contento ed é contagioso più del solito.

"Sono felice Bress, non avevo dubbi sulla sensibilità di tutti gli amici podisti interpellati..."
"Roba mai vista" dice soddisfatto.
"..e sai che secondo me non é ancora finita ?"

Bla, bla, bla...



"Allora ci vediamo venerdì sera ?"
"Okay uomo,..a venerdì".
"Ciao Bress, grazie.."

Ovviamente alcuni passaggi del colloquio telefonico non possono essere qui riferiti perché in quel caso si aprirebbero per noi soprattutto le porte di qualche centro specializzato  nella cura delle personalità estreme (e non dico altro).

La brama di correre sembra essere tornata, così come alcuni acciacchi patiti a fine novembre paiono (quasi) scomparsi.E' ritornato anche il desiderio di stilare programmi, traguardi,...e altri obiettivi impossibili.
Ma mi conosco sin troppo bene e quindi tiro i freni e la smetto qui.

Almeno per oggi.
Tenete d'occhio http://www.podisti.net/ fra giovedì e venerdì p.v.


A proposito.....avete notizie dei pirati della Volvo Ocean Race ?

Fatemi sapere.

domenica 11 dicembre 2011

Sulle tracce di Babbo Natale...

Ebbene si,..oggi abbiamo lasciato Rachele dalla nonna e ci siamo dedicati alla ricerca di Babbo Natale.

E c'é da dire subito che l'abbiamo trovato in fretta e che l'arzillo vecchietto (di biancoroso vestito) non ha opposto alcuna resitenza alle richieste mie e di Anna (che poi erano quelle della piccoletta dagli occhi color azzurro-lino).
Mio malgrado si é rivelato fortemente sensibile al vile denaro e non mi é parso per niente incorruttibile come sembrerebbe ai più.
Bah,..pazienza.
Importante portare a casa il risultato, no ?


I novanta minuti corsi in mattinata mi hanno regalato qualche buon chilometro per meditare sul futuro prossimo, sulla settimana appena conclusa e su quella che inizierà domani.
La mente é volata a Reggio Emilia dove avrei dovuto essere uno dei pacer (come nel 2010 e nel 2009) alla locale (splendida) maratona del Tricolore.
Ho rinunciato (quasi per caso) alla proposta degli amici dello staff organizzatore più di un mese fa,..prima che accadesse tutto quello che é successo nella seconda metà di novembre: oggi il pensiero é andato al calore della gente emiliana, alla splendida 42 km corsa in cinque occasioni ('98-'99-'05-09'-2010) derivandone sempre emozioni uniche e inattaccabili dallo scorrere del tempo.
Complimenti ad Andrea (Rigo) che con la consueta stratosferica tenacia e supportato dalla consueta sublime condizione fisico-atletica-mentale ha concluso l'ennesima maratona della stagione.
Grande.

In Slovenia s'é corso forte e bene,..e nonostante non ci siano stati trionfi italiani, le gare disputate (e godute in tv dal comodo divano di casa) sono di quelle da ricordare http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/altrisport/2011/12/11/visualizza_new.html_12683643.html


Dal sito dedicato (http://www.trevisomarathon.com/) é arrivata la conferma dell'avvenuta iscrizione alla quarantadue chilometri in programma il 4 marzo prossimo (pettorale 701), ma questa é un'altra storia e ci saranno tempi e (mille) modi per parlarne.
Nel frattempo sotto con Maratonina d'inverno e Half Marathon di Giulietta e Romeo....e chissà che altro.

Volete cambiare aria, che ne so,....fare una crociera alternativa nei mari del sud...?
Tipo Volvo Ocean Race ?
Potrebbe essere un'idea ma....occhio alla penna



Buona settimana a tutti.

sabato 10 dicembre 2011

Bhopal 1984 - Per non dimenticare

Quasi per caso oggi mi sono imbattuto in questo video (orazione civile) visto in diretta tv diversi anni fa..


La straordinarietà del genio artistico di Marco Paolini é indiscutibile così come é fuori di dubbio che la tragedia di Bhopal andrebbe conosciuta e ricordata maggiormente (http://it.wikipedia.org/wiki/Disastro_di_Bhopal).

Per non dimenticare tanto orrore.

venerdì 9 dicembre 2011

Buon compleanno !!!

E' stranissimo consegnare al web quattro righe semplici e ovvie dedicate ad una persona speciale che non le leggerà mai.


Tanti auguri mamma,...e buon compleanno.

Ti voglio bene.

giovedì 8 dicembre 2011

100 minuti sottozero

Giovedì festivo, lavoro quasi scansato, mattinata dominata da temperatura decisamente rigida...voglia di correre.
Voglia di albero di Natale e di tranquillità.
Il riposo forzato di ieri mi ha colto un pò alla sprovvista tanto che per stamane ho organizzato un allenamento-riparatore  "d'altri tempi" in compagnia del solito (strepitoso) Hoppy (Roberto): appuntamento ore 8, due ore di corsa o giù di lì...sentieri e viottoli assiderati da (ri) sverniciare.

Con i piedi al caldo delle mie (super) pantofole e con la leggerezza di spirito derivante da un pomeriggio trascorso ad innalzare presepi ed alberi natalizi con Rachele, sono estremamente soddisfatto dell'ora e quaranta corsa stamane. Battutacce assortite, ritmi altalenanti, riflessioni a 360 ° hanno fatto da sottofondo al nostro allenamento-saga.

Per ovvi motivi non scendo in dettagli che mi porterebbero ad oltrepassare le soglie di una qualsiasi casa di cura-psichiatrica..; diciamo che ci siamo divertiti e che i 100 minuti sottozero corsi nel gelido cuore di questo 8 dicembre mi hanno rinfrancato e regalato una sana dose di serenità e tranquillità.

Tra presepio, albero e gingilli colorati di ogni genere ho dato una (rapida) mezza occhiata al web.....e ho trovato un paio di notizie che vi invito a fare vostre: la prima delle due mi ha in qualche modo rallegrato (http://www.corsainmontagna.it/index.php/notizie/2011-alfabeto-montano.),... la seconda invece mi ha (un filo) dato sui nervi (http://www.podisti.net/2010/index.php?option=com_content&view=article&id=11982:ultratop-2012-la-lista-degli-atleti-di-interesse-nazionale&catid=286:ultra-dicembre-2011&Itemid=874).

Cosa ci fa Alberico Di Cecco nella lista FIDAL degli atleti di interesse nazionale per l'Ultramaratona ?
E' forse uno spot ?
Ci siamo già dimenticati tutto ?


Forse che..... é tutta una presa per i fondelli nei confronti di chi corre e fatica senza ricorrere a mezzi illeciti ?

Per carità, niente polemiche
....ma i conti non mi tornano.

Complimentoni.

A presto.

martedì 6 dicembre 2011

"Siamo della stessa sostanza dei sogni" (W.Shakespeare)

Di questi tempi sembra una mezza barzelletta,..http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/scienza/2011/12/06/visualizza_new.html_9332959.html,..invece é tutto vero.
Ed é quasi incredibile.

La palude agonistico-motivazionale  in cui sono sprofondato in queste ultime settimane ha un sacco di origini e molteplici spiegazioni ma non starò certo qui ad elencarle né tanto meno a sviscerarne i perché.
Inutile e noioso.
Non sono preoccupato e mi rendo perfettamente conto di quanto mi stia giovando avere alzato il piedino dall'acceleratore. Mi sto stra-spupazzando Rachele ed Anna, sento le gambe riprendere vigore e percepisco distinte le grida di gioia del mio apparato muscolo-scheletrico (...dopo le tante scurrili volgarità nei confronti del sottoscritto podista-genio da cinque maratone e otto maratonine negli ultimi undici mesi..).
Ovviamente mi sto allenando e corro discretamente ma lo faccio senza pretese di sorta, badando a recuperare le energie mentali disseminate lungo la strada dal dicembre 2010 ad oggi

..beh, un mese,...si fa per dire.

Ore 20 e 48 minuti mi suona il telefonino (http://www.youtube.com/watch?v=b_POJYFVTVE)....

"Ciao uomo...".

E' il Bress (http://bressdicorsa.blogspot.com/) che come al solito (più del solito)
sprizza energia ed entusiasmo contagiosi ad ogni sillaba..

Lì per lì capisco poco,...poi , in un attimo comprendo l'incredibile e mi gaso:

STRAGIAXA' RACE,...26 Dicembre 2011, ore 10, Zané .."Podismo Veneto"..
Roba da non credere.

"E' già un trionfo Bress, speriamo di avere iniziato un cammino importante....."

"Si vedranno cose mai viste, uomo..."

bla, bla. bla...

"A presto Bress,...grazie."


Poi mi si conficca nel cervello una frase che mi accorgo dovrebbe essere la regola base del vivere comunitario, di ogni vita che abbia un senso,...del perché calpestiamo la terra sotto ai nostri piedi da mattina a sera......

"Ama tutti, credi a pochi e non far del male a nessuno".

Il genio é quello di William Shakespeare,......ma la vita che potrebbe essere un pò meno faticosa é quella di tutti noi.



Lo sapevate che i veri pazzi scrivono e studiano a cavallo della mezzanotte ?

A presto....


domenica 4 dicembre 2011

"Questa partita la possiamo vincere, perdere o pareggiare" (Vujadin Boskov)

Domenica alla camomilla, priva di caos, corri corri, minuti contati o altro inutile ciarpame.

Rachele ha dominato sovrana la giornata e, eccezion fatta per l'ora e venti del buon collinare di stamattina, i minuti sono scivolati via rapidi e piacevoli tra divano, foto ricordo con Babbo Natale, fuochi d'artificio pomeridiani e consuete mirabolanti acrobazie pre-nanna.
Praticamente la domenica perfetta...


Poi mi cimento nella lettura della pagina iniziale del sito http://www.ansa.it/  e per puro caso non decido di lasciarmi andare al turpiloquio: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2011/11/25/visualizza_new.html_14008075.html.
No,.....niente politica,..solo una sana dose di preoccupazione e disillusa curiosità.
Incrociamo le dita e non stupiamoci di niente.


E siccome, nonostante le apparenze possano lasciar pensare il contrario, sono un ottimista della prima ora, ho continuato a sbirciare il sopra citato spazio web e ho trovato una notizia che un pò mi ha "allargato" l'anima (http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/speciali/2011/11/24/visualizza_new.html_14102154.html).

Nel loro infinitamente piccolo "La grande corsa della speranza"(18/11/2011) e la "Stragiaxà"(26/12/2011) sono figlie della stessa madre e dell'identico spirito solidale:
buon senso, etica-morale (modello base) e voglia di dare una piccola mano a chi vive negli incubi peggiori.

Fate quello che dovete fare (e non solo perché tra poco é Natale).

E siccome stasera mi andava di leggere altre (super) notizie, sono finito per sorvolare http://www.corsainmontagna.it/index.php/notizie/campionati-africani-vale-piu-il-traguardo-o-la-statistica e ho pensato al mio 2012.

Ancora ?


Non starò esagerando con 'sta tiritera dell'anno nuovo ?


Bando agli indugi:

15 gennaio Maratonina d'Inverno (San Bartolomeo in Bosco, Ferrara),
12 febbraio Maratonina della Vittoria alata (Vittorio Veneto, Treviso),
4 marzo Maratona di Treviso...


...e per adesso é MOLTO più che sufficiente.

http://www.youtube.com/watch?v=21VbKgOM0gg

Buona settimana a tutti.