Visite

lunedì 30 gennaio 2012

Metti un Fartlek nel motore.

Dopo alcuni mesi, oggi sono ritornato a correre un simil-Fartlek,....
Anzi ho corso CON Farltek.


Il termine fartlek è svedese e significa variazione di velocità .
E' un metodo utile per la preparazione della resistenza aerobica, che prevede la somministrazione di un allenamento, intervallato, o di una seduta autogestita nei casi in cui mancando volutamente dei riferimenti sulle distanze, si corre basandosi sulle proprie sensazioni.
I tratti da correre velocemente possono essere di varia durata 1-2-3 minuti nell'ambito della stessa seduta, oppure si possono fissare durate predefinite.
Anche il tempo di recupero è vario, ma è bene fare riferimento ai criteri riportati per le ripetute sulle varie distanze. Il carico specifico da svolgere è in funzione della durata delle prove; quasi sempre si inseriscono brevi tratti di salita da percorrere ad elevata intensità.
E ' un tipo di allenamento che non prevede il riposo assoluto, ma l'alternanza di periodi di grande sforzo con periodi di sforzo minimo.


No, non sono completamente impazzito, né mi sono improvvisamente trasformato in un tecnico della corsa a piedi.
 (...)
Se volete ben capire cosa sia il fartlek leggete http://it.wikipedia.org/wiki/Fartlek prestando grande attenzione alla sezione riservata ai benefici psicologicici e fisiologici. 
Se volete sapere altro ancora,....beh, esagerate con http://www.albanesi.it/Arearossa/Articoli/01fartlek3.htm .


Dopo avere letto tutto (e compresa ogni cosa) dovreste scandagliarvi sul mitico colle che domina Montecchio Precalcino, fra via Val Cappella, via Cà Rote, La Bastia e la lunga (apparentemente) morbida discesa (via Bastia e via Convento) che riporta al punto di via.
My fartlek,..
Anello di 2200 metri con salita iniziale lunga 750 metri (pendenza tra il 5 e il 20 %) e successivo segmento rispettivamente in piano e in discesa.
Anche quelli alla canna del gas.

Più che un allenamento é stato come ritrovare un amico fidato:
Fartlek,..appunto.
Tecnica di corsa, equilibrismi aerobici e anaerobici, complicate spiegazioni fisiologico-atletiche....
c'entrano davvero molto poco.


Dopo un sacco di chilometri,  tante ore di corsa (senza un millimetro di dislivello), una seduta basata su salite al gancio e rapide discese (solo in parte ristoratrici), é stata l'ideale innesco verso il giro di boa della mia preparazione atletico-mentale..
...."Tre giorni della merla - version"....

 Ma per discutere di merli, freddo e maratone Impossibili ci sarà tempo,..

Fidatevi.

domenica 29 gennaio 2012

Bomba artica o "I tre giorni della merla" ?

Un post lampo, messo in piedi come corollario al messaggio precedente (http://edoardogasparotto.blogspot.com/2012/01/prudenza-ohyes.html ).... e su cui non ritorno.

Da destra e da manca, la notizia che risuona con insistenza in questi giorni, é quella relativa al freddo siberiano in arrivo nelle prossime ore sul nostro Paese: la "sciabolata artica" ci investirà davvero ?
Mah,...http://www.3bmeteo.com/giornale-meteo/gelo-e-neve-in-italia--ultimi-sviluppi--56045 .

Nel frattempo prendetevi 5 minuti e leggete I giorni della merla: quando l'eccezionale é già leggenda. e sappiatemi dire se il sensazionalismo é un'invenzione oppure se 29-30-31 gennaio sono (probabilmente) tra i giorni più freddi dell'anno. 
Da sempre.
In ogni caso,..occhio al piumaggio...

Ah,...però:

A proposito di Impossibile,..da domani ritorno con l'omonima tabella.

Hasta la proxima.

Prudenza ? Oh,..yes !



                           
Non conosco l'origine né lo scopo della vicenda sopra riportata (che avevo sbirciato fare capolino lo scorso fine settimana su vari spazi web..) e così come mi aveva lasciato particolarmente perplesso il "tam-tam" simil-solidale apparso in rete, allo stesso modo oggi vorrei invitare tutti a fare qualche riflessione.

1- Prima di divulgare notizie (serve urgentemente sangue gruppo xy per un bambino di 17 mesi malato di leucemia....telefonare allo xxxxx ) pur con il fine di fare del bene, é opportuno accertarsi della bontà della fonte:

2 - Richieste di aiuto, appelli alla raccolta di derivati ematici, sangue o altri tessuti  E' UNA PRATICA ESTREMAMENTE SERIA e DELICATA e viene effettuata da apposite strutture e registrata secondo precise linee medico-legali, tutte a carico del Servizio Sanitario Nazionale (o ad organi da esso delegati):

3 - Prestare il fianco al più bieco sciacallaggio mediatico (che chiama in causa un bambino leucemico e diffonde un inesistente numero di cellulare di riferimento) senza conoscere i fatti , trovo sia quanto meno molto imprudente....oltre che alimentare FALSI ALLARMI diffondendo NOTIZIE INESISTENTI.

Odiosamente INVENTATE.

Evitiamo il sensazionalismo, occupiamoci di iniziative SERIE badando a FATTI CONCRETI.

Provare a fare del bene é DOVERE di tutti, ma
é necessario farlo nelle maniere e nelle sedi opportune.
          

giovedì 26 gennaio 2012

Giorno della memoria: domani e sempre.

Il 27 gennaio 2012, nel sessantasettesimo anniversario dall’apertura dei cancelli di Auschwitz da parte dell’Armata Rossa, si celebra in Italia il Giorno della Memoria; una data che viene ricordata contemporaneamente in molti Paesi europei, e che è divenuta, in questi anni, importante e molto sentita dalla popolazione e dalle istituzioni.
Perchè il tentativo di annientamento degli ebrei d’Europa perpetrato dal nazismo e dai suoi alleati, nel segno di una ideologia criminale che si abbattè anche contro altre categorie, teorizzando la supremazia di uomini su altri uomini e portando l’Europa e il mondo a una immane catastrofe, è una parte della nostra storia collettiva che scuote le coscienze, spingendo le persone a chiedersi come possa essere potuto accadere.
Non ci sono filosofie difficili da districare per comprendere che simili atrocità non sarebbero mai dovute accadere.

Per non dimenticare....

mercoledì 25 gennaio 2012

Master terremoto

Mercoledì,..giro di boa della settimana, direzione ovest,...obiettivo Verona.
Scorrete il sito e capirete perché stamattina la mia giornata di Master ha sentito-subito una scossa......e non é una metafora o un banale luogo comune....perché é stata proprio una scossa sismica.

La prima sensazione é stata di stupore, la seconda di secchezza delle fauci .
La terza è ben rappresentata dall'azione dell'animaletto qui sotto


In breve (assieme ai colleghi di corso) abbiamo fatto parte dello "sgombero locali" e successivo ripristino della (quasi) normale attività dell' ospedale Civile Borgo Trento; ho toccato con mano "la paura di massa", il delirio collettivo,...
Milioni di sigarette all'aria, cellulari in fiamme, considerazioni (sussurrate) da "ultimo giorno":
l' anticamera del panico totale.
(...)

Break temporale (e spaziale) di qualche ora (e di una novantina di chilometri verso est) e il 25 gennaio 2012 ha ripreso un corso standard. 
O almeno questa era la mia intenzione.

Dopo la prevista tirata lavorativa di ieri, ho finalmente riabbracciato Rachele (raffreddata ma spumeggiante come al solito) e mi sono concesso un'ora e un quarto di corsa che (nei toni) sarebbe stato meglio rimandare; ma che tabella dell'Impossibile sarebbe se per una 48 ore da urlo e un terremoto sfiorato non la rispettassi ?
Che senso (e che sapore) ci sarebbe a fare una cosa facile ?
Vi risparmio i dettagli del mio 3 x 3000 metri (con riscaldamento, recuperi e post-ripetute progressione finale) perché é stato un allenamento per certi aspetti quasi virtuale, fuori dal tempo e folle,......ma con fatica e sudore assolutamente reali.

La voglia c'era, l'intento anche....
...ma lucidità e adeguata energia nervosa sono un'altra cosa.

Ho arrancato su ritmi previsti (sbagliando l'andatura in corso d'opera con sfiorata deflagrazione psico-fisica all'altezza del secondo tremila) e ho portato a casa quello che volevo,....
....soprattutto la ghirba e l'integrità corporale.

Quella mentale é svaporata anni fa.

 
Ragionare oggi su cosa significhi correre lungo 42195 metri, inseguire miti e leggende (e soprattutto un traguardo fuori portata)
mi fa una certa impressione.
Mah,....


Hasta pronto.


lunedì 23 gennaio 2012

Le massime del giorno

Mi pare che qualcuno, cinque-sei volte all'anno, si risvegli improvvisamente dallo strano torpore in cui vive normalmente e si convinca di aver scoperto l'acqua calda,..
E strilla.
Mah..
Questa invece sembra la solita barzelletta "stile Pierino vecchia maniera", http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/altrisport/2012/01/23/visualizza_new.html_48814391.html  che ogni tanto qualcuno tira fuori anche se tutti la conoscono a memoria.

Tornando ad argomenti più interessanti scorrete il link http://it.notizie.yahoo.com/salute-maxi-studio-sul-dolore-per-le-donne-171000202.html .......e, badate bene, non é una storiella.

E per concludere la slide-scivolo di stasera, l'infinita-estenuante polemica-notizia in circolazione solo da vent'anni che ancora vuole tenere banco:

Ma bastaaa !!!

A prestissimo per "il progress dell'Impossibile."

Buona settimana.

domenica 22 gennaio 2012

Aspettando il post illuminante (...)

Per una serie di inghippi tecnici, non sono riuscito a visualizzare la classifica dell'odierna Maratonina di Monteforte d'Alpone (Vr), mitica competizione podistica nella quale hanno corso diversi amici, compagni di squadra, conoscenti.
Sono certo che avranno fatto del loro meglio sull'impegnativo tracciato veronese: complimenti a tutti.
Il mio allenamento quotidiano é stato (per metà) vincere la voglia di restarmene sotto alle lenzuola e indire (di questi tempi) la domenica dello sciopero "della corsa"....ma, alla fine, tutto é andato come doveva andare.
Ho corso quasi 29 chilometri (in 2 ore e una manciata di minuti) descrivendo un ampio percorso anulare fra Dueville, Passo di Riva, Sandrigo, Breganze, Sarcedo, Montecchio Precalcino e (finalmente) di nuovo casa; di quanto ho ricavato da questo "simil-lunghissimo" mi soffermerò magari domani.
Urgono considerazioni importanti,...o anche no; forse occorre soprattutto smaltire tossine e lattati vari.
E fare due conti,...vedere oltre.

Nel frattempo rigiro il web che mi interessa e da uno dei siti più accreditati, intuisco che  potrebbe essere un Un 2012 stratosferico ? .....
Il punto interrogativo, se desiderate, potete anche ometterlo.

Parlare di barche e mare, in queste settimane può sembrare poco sensato e irriguardoso (alla luce di quanto accaduto nei nostri mari il 13 gennaio scorso); chi mi segue potrà attestare che seguo le vicende dell'Ocean Race 2011-2012 da tempi non sospetti e lo faccio con curiosità e spirito sognante.
Massimo rispetto per la tragedia capitata nel Tirreno nove giorni fa.
Punto,.....niente giudizi, niente processi, niente dita puntate.
Mi auguro che chi ne ha facoltà, faccia chiarezza e agisca di conseguenza.
Le vittime purtroppo rimarranno,..ma le coscienze vanno chiarite, le responsabilità accertate.

Nei mari del Sud i pirati ancora non si sono visti:
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/altrisport/2012/01/22/visualizza_new.html_47986035.html .

Hasta la proxima.

sabato 21 gennaio 2012

Alla ricerca di...

Gli ultimi tre giorni mi hanno spalmato come la famosissima cioccolata su una fetta di pane.
Il paragone non regge e non rende l'idea.. e tutto sommato poco importa.
Ricarico le batterie fra le mura domestiche  trafficando in ciò che più mi piace fare: coccolare Rachele e trotterellare nel freddo delle albe di metà-fine gennaio.
Non so perchè...ma un settimo senso sembra sussurrare al mio orecchio che é stata (e sarà) la settimana più fredda dell'inverno.



Stasera non ho notizie particolari da ri-mandare, tranne ri-portare l'ennesima prodezza di atleti-autentici, uomini d'onore.....emblemi di correttezza e pulizia -http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/altrisport/2012/01/20/visualizza_new.html_47773534.html -

Leggo anche qualcosa di interessate e simpatico (Di corsa,..nel mondo) e il pensiero va ad emisferi lontani e mondi impossibili:
non trovate che sognare ad occhi aperti sia assolutamente straordinario ?


Mi dò un pizzicotto e rimetto i piedi per terra....
Il massimo dell'esotico che mi concederò nell'immediato saranno i 30 chilometri di domani mattina.


¿No es genial?

giovedì 19 gennaio 2012

Tributo alla speranza: GRAZIE !!!

Stasera non vorrei scrivere nulla .

Vi invito a fate un piccolo balzo temporale all' indietro (20 gg,circa), riannodare le fila
 de La grande corsa della speranza - GRAZIE !!!...e della ormai istituzionalmente riconosciuta  STRAGIAXA' RACE.

"Non temere Bress..."

Abbandonare dopo il successo del 26.12.2011, (ABEO docet) e
mollare ora sarebbe un vero peccato;...stiamo già (idealmente) lavorando-costruendo la prossima mega-edizione del dicembre 2012.
Già,..perchè solidarietà e voglia di portare un sorriso laddove c'è disperazione, è dovere di ogni persona di buon senso.
La corsa della speranza non si può fermare .

"Perchè se non é animato dalla fervida e incandescente fiamma della speranza la vita é solo una sequela di banalità racchiuse sulla facciata di un misero  bolg".

 

A presto e grazie a tutti.
Edo.

mercoledì 18 gennaio 2012

Master e dintorni

Mezza settimana evaporata, anzi,... svanita fra gelo, nebbie mattutine e Master.
Tutto regolare, tutto come previsto.
O quasi.


San Bartolomeo in Bosco (con la sua maratonina) sembra un puntino impercettibile collocato in mezzo all'Oceano dei miei accadimenti. I postumi della fatica di domenica sono stati quasi invisibili, impalpabili,....e questo é lo straordinario bicchiere mezzo pieno che é derivato dalla bella trasferta ferrarese.
Oggi ho fatto tappa all'Università di Verona per il settimanale incontro del Master a cui sto partecipando: viaggiare nel cuore dell'alba fra nebbia gelata e buio imperante, mi ha riportato indietro di oltre vent'anni, a quando facevo la stessa strada (all'epoca a due corsie) per frequentare il medesimo ateneo. 
Altra Era, altra vita,..un altro emisfero.
Sensazioni strane, "un dejà-vù" dal sapore dolce-amaro con cui convivrò fino al prossimo autunno.
Non (ri)tiro fuori discorsi sul trascorrere del tempo, l'invecchiamento, la "seconda-tarda"adolescenza....
Bado esclusivamente a rimescolare il pentolone dei ricordi e provare a rosicchiare chilometri-tempo-fatica-impegni... nel miglior modo possibile.

Il presente é sotto ai piedi e agli occhi,...e ha nomi, volti, vite da vivere e ricordi da serbare con nostalgia.

Dopo il riposo di lunedì (voluto e no) ieri mattina e questo (tardo) pomeriggio ho ripreso le fila della "Tabella dell'Impossibile".
Freddo pungente e un filo di pesantezza muscolare non mi hanno particolarmente frenato e ho corso più e (forse) meglio di quanto mi aspettassi; 40 chilometri totali ad un ritmo medio (coccola-gambe) mi paiono una buona ripresa del piano d'allenamento sopra citato (...).


Sarà davvero una buona idea sfidare tanta strada e andare a caccia di imprese atletico-sportive-ecc.ecc. in un periodo già di per sè così impegnativo ?
Già....a sapere già la risposta sarebbe tutto troppo facile.
Banale, scontato, assolutamente (troppo) ordinario.....; che noia.

Dei pirati che si dice ?

 E su etica, pulizia morale e buon gusto...chi ha voglia di dire qualcosa di intelligente ? 
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/altrisport/2012/01/18/visualizza_new.html_46170554.html.


(Marco Paolini, ..chapeau).

Suvvia,..... un sorriso !

Hasta la proxima.

lunedì 16 gennaio 2012

Post lampo



Il post Maratonina d'Inverno é estremamente positivo, privo di stanchezze o malesseri di sorta.
Ricominciando a correre (domani mattina) e puntando deciso alle due maratone primaverili, trarrò le indicazioni/motivazioni più corrette ricavate dalla particolarissima 21097 metri di San Bartolomeo in Bosco.
Forse non dovrei esserlo (anche solo per scaramanzia),..ma sono moderatamente fiducioso.

Poi leggo la notizia dell'ANSA e l'entusiasmo mi rotola non dico dove: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/scienza/2012/01/16/visualizza_new.html_45155957.html....  si sa, anche quelli bravi a volte incappano in banali (e tediosi) luoghi comuni.


In attesa che la settimana prenda quota,...vi saluto.

A presto.

domenica 15 gennaio 2012

San Bartolomeo in Bosco, 20197 metri....glaciali

Prima di tutto la notizia che ci rassicura e che scongiura l'ennesima catastrofe proveniente dallo spazio:
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2012/01/15/visualizza_new.html_45038743.html.


La Mezza Maratona d'Inverno si é rivelata tale di nome e di fatto, proponendo ai 500 iscritti (o giù di lì) una mattinata freddissima (temperatura oscillante tra -1° e  1°C tra le 10 e mezzogiorno) contornata da un paesaggio che in parte si intuisce dalla foto soprastante: tutto ghiacciato/ingabbiato in una rete di gelo disegnata da una nebbia alzatasi poco e malvolentieri solo dopo le 9.30.
Datemi dello psicopatico...ma é stato uno spettacolo bellissimo.
A seguire (San Bartolomeo in Bosco-www.podisti net) date un'occhiata alle righe che gli amici della redazione di Podisti.net hanno avuto la bontà di pubblicare.

Pensavo di inaugurare la nuova divisa nera manica corta (by La Fulminea RunningTeam) ma il freddo intenso mi ha indotto a più "miti consigli" e a scegliere un abbigliamento pesante (da allenamento)...berretto e fascia/collo comprese.
I miei 21 km e 97 metri sono scivolati via abbastanza leggeri e lesti; benché non abbia frantumato muri cronometrici o macinato asfalto a velocità supersoniche, l'ora e 22 minuti e 44'' (con cui sono arrivato al traguardo) mi lascia abbastanza soddisfatto.
Complimenti veri a Salvatore e a Paolo, amici e compagni di viaggio, che hanno reso la mattinata una festa ulteriore oltre che sverniciare egregiamente la distanza di San Baartolomeo in Bosco.

Non ho avvertito pesantezza particolare nella meccanica dei movimenti e neppure fatica velenosa che mi legasse nella progressione di corsa (..): diciamo che sono stato bene e che il mio attuale ritmo corsa (sulla mezzamaratona) si pone fra i 3'50'' e i 3'58''/km: né un secondo più lento né un secondo più veloce.......
e stasera non mi soffermo su atre considerazioni in merito perché la cosa più saggia che posso fare é dormirci sopra.

Sto clamorosamente invecchiando o caricando (in maniera imponente) tendini, muscoli e cervello di chilometri e fatica ?
O entrambe le cose ?

Mah...

Di certo Rachele mi ha fatto la solita gran festa gioendo da far suo per la cassetta di pere-pacco gara che ho portato a casa....
Questo é il mio splendido trionfo giornaliero.

Alla prossima.




sabato 14 gennaio 2012

San Bartolomeo in Bosco, Ferrara, ore 9.50, fra 545 minuti.


2012, primo Atto.

A domani.


venerdì 13 gennaio 2012

Un tranquillo venerdì 13 di...

Dopo gli strapazzi di un compleanno "quasi faraonico" (liberi di crederci o meno), approdo anche questa settimana al venerdì...e la cosa mi piace.
A proposito di approdi,...
Se vi é rimasta un pò di curiosità per l'evento marinaresco di fine 2011-inizio 2012 dovete aggiornarvi e leggere il web in Ocean Race - Caccia ai pirati (mi pare che di pirati non se ne stia vedendo l'ombra, però meglio andarci piano).


Rachele si sta riprendendo dal mal di gola-mal di testa-mal di piedi che l'ha afflitta un paio di giorni fa e ieri é stata in prima fila (e la prima in assoluto) nel farmi gli auguri di buon compleanno (oltre poi a cantarmi una quindicina di volte la canzoncina e fatto "x volte" gli auguri nel corso della giornata..).
Uno spettacolo fantastico.
Grazie a tutti coloro che hanno investito parte del proprio tempo per inviarmi (sotto varie forme) gli
auguri per il mio genetliaco.
Va bene, va bene.........ho capito.
Al super-eroe danno sui nervi i termini "stucchevolmente" elaborati:
quindi grazie a tutti per gli auguri di compleanno.....e passo oltre.
Dopo domani ci sarà il mio primo appuntamento podistico (ufficiale) del 2012 e come l'anno scorso me la vedrò con la mezza maratona disegnata a San Bartolomeo in Bosco (Ferrara - http://it.wikipedia.org/wiki/San_Bartolomeo_in_Bosco ), fra nebbie d'altri tempi, dislivello inesistente e qualche curva:
praticamente un tavolo da biliardo.
Nel 2011 (1h 20' 35'') andò bene sotto tutti i punti di vista e la 21097 metri ferrarese mi regalò il giusto tono d'umore per preparare gli appuntamenti successivi: mi auguro possa essere così anche domenica prossima.
 Come al solito sono pervaso da un misto di curiosità e "sana preoccupazione" e più che parlarne/scriverne, occorrerà attendere lo scorrere delle ore e interpretare il risultato della strada.
Sarò ancora in grado di correre ai ritmi degli ultimi anni ?
La voglia di correre prevarrà sull'inevitabile stanchezza derivata dalle ultime (pesanti) settimane di preparazione ?
Ma soprattutto...
quanto peseranno le tonnellate di pandoro (e nutella) propinate da Babbo Natale e dalla vecchietta sulla scopa ?
In attesa di risposte (o indizi interessanti) galoppo in rete e scopro qualcosa di simpatico da riportare:
e,
visto che fa impazzire Rachele, ...
anche Crazy Frog.


Da Francoforte buone nuove:
si può fare.

A presto.

giovedì 12 gennaio 2012

Verso i 21097 metri di San Bartolomeo in Bosco; ma prima.....

Settimana appena partita e già arrivata al giro di boa del mercoledì.
Il Master a Verona ha ripreso il proprio corso che non conoscera altre interruzioni fino a fine giugno e che vedrà la pirotecnica conclusione nella sessione autunnale- fine anno accademico (lunedì 8 ottobre)
Sarà una "buona ultra", niente da dire; in essa (ultramaratona dell'apprendimento) sto trovando lo stimolo a varcare un altro traguardo e questa consapevolezza sta armando la mia mente e alimentando voglia di conoscenze-abilità legate alla specialità che ho scelto (Ecocardiografia) .......
E che mi sta entusiasmando.

Ma parliamo di cose davvero serie.
Dopo i 27 e rotti chilometri macinati domenica scorsa e le due (defaticanti ?) ore e mezzo sgranocchiate tra lunedì e ieri (ahi che dolor...), oggi la tabella dell'Impossibile "proponeva" uno dei famigerati allenamenti "strira-muscoli-tendini-articolazioni- e non dico cosa.."...per procedere verso il raggiungimento del "goal" (Maratona di San Antonio transitando per quella di Treviso).

Poco convinto e un pò stanco mi sono incollato il GPS al polso e ho svolto il compitino previsto: riscaldamento blando di 15' seguito da una serie di 20 x 300 metri (56''-59'') con recupero di 55''-1' tra le prove. Quasi alla canna del gas,..e anche se sembrerà strano, mi sono discretamente divertito. Ultima seduta del genere (23 x 300 m)  corsa martedì 5 aprile dell'anno passato,...quando "volavo" (si fa per dire) verso 1h e 19' alla mezza di Gualtieri e soprattutto avevo la Maratona di Trieste al centro del mirino. Ora come ora sono un pò più indietro e decisamente meno "veloce", ma "se" (e dico "se") sarò ben assistito da condizione fisica e buona sorte (perspicacia-saggezza nella preparazione) potrebbe uscirne qualcosa di "extra's" nel medio- medio lungo periodo.

Da Francoforte (BMW Frankfurt Marathon, 28 ottobre) giungono risposte-segnali incoraggianti.


Domenica prossima, 15 gennaio, vinti timori e dubbi, parteciperò come nel 2011 alla Maratonina d'Inverno (21097 metri, FIDAL, San Bartolomeo in Bosco, Ferrara) con l'intento di riprovare gambe e voglia di correre col numero addosso dopo quasi due mesi di astinenza da pettorale (4 Comuni, Mezzamaratona 20 novembre).
Cercherò di dare il massimo del momento, consapevole di non essere brillante perché carico di (tanti) chilometri e soprattutto perchè proteso ad obiettivi collocati fra marzo ed aprile.
Ma, ovviamente,...si andrà (ancora) alla "canna del gas", inutile accampare pietosi alibi da "braccino-gambina corta"...
Viceversa me ne starei con i piedi al caldo a coccolarmi le "trottoline" di casa.


Opsssss..!!!!
Dimenticavo (..ma và là...): oggi il soprascritto compie (e dire che festeggio mi pare un'esagerazione )....

...44 anni
(e con l'aria che tira, non é cosa da poco.)

Fatevi una sana risata (che é la medicina migliore):


E quindi.......

A presto.

P.S.
Verificatemi la notizia....
Ne siamo proprio certi ?

lunedì 9 gennaio 2012

Notizione

Per puro caso stavo andandomene a dormire senza essere messo al corrente delle sottostanti SUPER-NOTIZIE.
Come sfuggire ad incubi e sudori freddi senza aver scandagliato la profondità di cotanta immensità ?

Quindi prima di tutto...super-notizia n°1

Qualora  non foste ancora soddisfatti della giornata potreste sempre dissetarvi ad un'altra fonte di splendore.. http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2012/01/09/visualizza_new.html_42296977.html.

Per i più esigenti, la buonanotte arriverà soltanto dopo aver carpito il segreto di questo lunedì
 http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2012/01/09/visualizza_new.html_42261207.html.

Ma se veramente volete la novità estrema, quella che vi stravolge l'esistenza, allora leggete di seguito....  http://www.ladige.it/articoli/2012/01/09/compiti-natale-due-copiati


Per oggi siete a posto,..

A presto.

domenica 8 gennaio 2012

Lunghissima magia

Non era esattamente questa la notizia che intendevo rimandare questa sera su questo spazio. Purtroppo, per l'ennesima volta, devo constatare come i comuni  (cosiddetti) social network siano in realtà delle armi: il problema é che sono alla portata di tutti o quasi.
Molte volte provo un grande imbarazzo per farne (in qualche modo ) parte.; ogni tanto sono tentato dallo scomparirne.
Come ogni arma andrebbe messa sottochiave e concessa esclusivamente in casi eccezionali....ma così non é.
 (Quando assenza di buon gusto, poca intelligenza e mediocrità la fanno da padroni.)
...che squallore.


Ripenso ai nostri amici pirati nascosti da qualche parte dei mari del sud e mi chiedo come se la passino gli intrepidi navigatori della Volvo Ocean Race (http://www.volvooceanrace.com/en/visittherace.html); dò un'occhiata alle news e alla web cam di bordo e mi sembra che tutto stia filando liscio come l'olio...
La mia odierna giornata ha sancito il termine ufficiale del periodo-carovanata natalizia cosicché luci, lucine, albero, palline (...) sono finiti in opportuni scatoloni e "precipitati" in cantina.
Bello il Natale, niente da ridire,...ma un pò di spazio in più e caos in meno.... decisamente non guastano. 
Sono riuscito a correre il lungo che avevo programmato e il valore della seduta (al di là dei 27,3 km collinari percorsi) è di quelli buoni per cominciare a costruire qualcosa di significativo.
Ho corso a sensazione e ho ricavato interessanti sussurri. Mi sono ben guardato attorno mentre correvo e la luce della giornata aveva in sè un qualcosa di fantastico: le prealpi a portata di mano, la limpidezza dei profumi ingabbiati nel freddo dell'inverno (...), i colori quasi irreali di questa porzione dell'anno......... mi hanno fatto una gran buona compagnia.
Le variazioni (anche se lente) di pendenza mi hanno fatto penare come immaginavo, "simpatica" però la progressione dopo i primi 6,3 km di riscaldamento e soprattutto a partire dal 14 chilometro. Ho fatto fatica (che novità, no?) ma é rientrato tutto in quello che prevedevo: il giorno che non vorrò più farne mi darò alla pesca,....promesso.

Da adesso ad inizio aprile (salute e Fato permettendo) avrei in programma di mettere in cascina 4-5 allenamenti lunghi (lunghissimi) per arrivare all'appuntamento del 22 aprile (Maratona di S.Antonio, Padova) nelle migliori condizioni atletiche (teoriche) possibili: in realtà non invento né cambio niente che non abbia già rimescolato decine di volte in pasato...ma quest'anno mi piacerebbe disporre l'avvicinamento all'"evento clou" in maniera un filo diversa........anche perchè, prima (4 marzo), ci sarà un' "extrabiliante" Maratona di Treviso da sverniciare con tutti i crismi (...).
Volete poi che nel frattempo non mi conceda quel paio di Maratonine "alla canna del gas" per temprare gambe, tendini e neuroni (o quel che ne é rimasto) ?
Giulietta & Romeo Half Marathon a parte (terza domenica di febbraio) alla quale navigherò a velocità controllata (4'/km - 1h 25'), il resto sarà tutto da scoprire e sbriciolare senza rimanere (nel contempo) disintegrato.
A tempo debito penserò anche a qualcos'altro (ma anche no)...di certo la Frankfurt Marathon di domenica 28 ottobre si sta impadronendo di parte delle mie (...) facoltà..

Bah,..
Starò veramente per diventare matto ?


Va bene,....va bene,..
Una cosa alla volta.

A presto.

sabato 7 gennaio 2012

Post bridge

In attesa di cose-vere da raccontare sul serio (...ad esempio il lungo di domani mattina), metto giù quattro strisce su cui molto avrò da scrivere nelle prossime settimane, nei prossimi mesi.

Innanzitutto il link della Maratona di Francoforte che si correrà il prossimo 28 ottobre e a cui sto facendo un pò più che un semplice pensiero.
In attesa di (re) mail di risposta-conferma ecc.ec., mi lascio andare al sogno :

Con un pò di rimpianto per non essere stato uno dei partecipanti, leggo e faccio i complimenti a quanti ieri mattina hanno animato (correndolo) il 1° Trail de "La Lepre Bianca" - Pian delle Fugazze (Vi): http://www.corsainmontagna.it/wp-content/uploads/2012/01/classifica-trail-lepre-bianca.pdf.
Tutti splendidi.


Fronte anti-doping...un dubbio, un interrogativo mi assale:
caro Mark, per stavolta potremmo anche passarci sopra...però....

Il super-eroe mi é andato in paranoia..
Forse é meglio se me ne vado a dormire,..
dreaming Frankfurt.