Visite

venerdì 29 marzo 2013

Chilometri, neve e mazze (sempre da hockey).

 
La vittoria di ieri sera in gara 4 di finale scudetto della Supermercati Migross Asiago,
 vale tre match point per gli stellati vicentini contro il team di Valpellice,
 chiamato ora a una vera e propria impresa, .....
..quella di vincere tre partite in fila.
.....
E’ finita con la vittoria dell’Asiago per 4 reti a 2,
un successo sotto il segno del cinismo e dell’esperienza,
determinanti nel permettere di conquistare un punto dall’immenso significato,
valore e dall'altissimo peso specifico.
E un peso speciale lo ha avuto anche l’Odegar, pieno come non mai, e vero e proprio
uomo di movimento in più per la formazione di coach John Parco che ha saputo reagire
 dopo l’ottimo avvio degli ospiti che hanno giocato un gran primo tempo,
 senza riuscire a perforare una difesa asiaghese che ha sofferto ma che ha stretto i denti,..
.. facendo passare il momento negativo.
 
 
 
Il catino incadescente dell'Oldegar ha davvero reso la partita e l'atmosfera
incredibilmente emozionanti e adrenalinici.
Per quel poco che capisco di hockey, sino alla marcatura di Sean Bentivoglio
(al 15'57'' del primo periodo)
ho temuto che la squadra piemontese stesse prendendo pericolosamente
 le misure ai giallorossi di coach Parco...
...
...ma proprio la segnatura del canadese dell'Asiago
(avvenuta dopo soli 14'' di superiorità numerica causa della penalità
inflitta al valpellicese Tomko),
ha acceso nella mia testa (e in quella degli oltre 2500 spettatori) un'idea meravigliosa...
...
 
 
Tutto quanto é in seguito accaduto sul ghiaccio del palazzetto asiaghese
(QUI il video delle fasi salienti..)
é stata una favola che mi ha molto emozionato riportandomi indietro di
 oltre vent'anni,..
.. e che ha materializzando un finale trionfale....
....
Ma nulla é stato ancora stato vinto efra 22 ore si vivrà la quinta
avvincentissima sfida...
 
 


 
 
Ma non crediate di esservi liberati delle mie tiritere su
corse, allenamenti, programmi e malefatte varie,...
...
E' vero,...lunedì per precauzione non correrò la
Maratonina di Pasquetta a Gualtieri,....
 
 
 
 
...ma l' obiettivo stagionale (Maratona di Padova 21 Aprile)
 rimane ben saldo al centro del mirino...
 
 
...e per domani, tuoni e fulmin(e)i vari permettendo,
potrei anche sciropparmi una trentina di chilometri
da (quasi) leggenda.
...
 
Dove ? Con chi ? A che ritmo ?
 
 
 
Portate pazienza suvvia,....
....e forza Asiago..!!!
 
...
 
A presto.
 
 
 
 

Nessun commento: