Visite

domenica 31 marzo 2013

Lunghissimo bagnato....tricolore assicurato: Asiago,..YES !!!

 
 
Alla fine di una stagione travagliata e una serie play off scudetto
impossibile da immaginare ad inizio campionato, come d'incanto
stasera materializzo il foto - post che @_SOGNAVO....

 
 
 
 
...
 
 
...
Onore alla splendida squadra del ValPellice , che ieri sera si é strenuamente
 battuta fino al secondo numero 22 dell' over time ....
...
...allorché quella vecchia volpe (dotata di bastone stregato)
ha insaccato il disco alle spalle del bravo Jordan Parise marcando il gol
della definitiva vittoria asiaghese.
 
 
Ma non é stato per niente una passeggiata, anzi...
...
E' stato un match incredibilmente entusiasmante e ricco di colpi
di scena in cui ad un primo periodo (tempo) di netto dominio degli stellati vicentini
(3 a 1), ha fatto seguito una seconda frazione di gioco in cui il Valpellice
ha praticamente messo in ginocchio i giallorossi
(parziale 4 a 1 per i piemontesi..).
 

L'ultimo terzo di gara é scivolato via veloce e nervoso
 (vero Intranuovo ? vero Bentivoglio ?)
e con varie azioni su un fronte e sull'altro....
....
...e non nascondo che ero ormai rassegnato a dover salire di nuovo
in Altopiano per gara 6 (martedì 2 aprile),
quando al 58'02" (un minuto e cinquantotto secondi dalla fine)
il solito funambolico Layne Ulmer ha piazzato l'assist perfetto per il tocco vincente
di bomber Bentivoglio che siglava così il pareggio,........ 5 a 5:
assolutamente vietato ai cardiopatici...
 
 
 
Di come sia poi finita ve l'ho già raccontato poco sopra ed appartiene già alla leggenda.
 
F A N T A ST I C I    !!!
 
 
 
Ma la lunghissima storia del trionfo dell'Asiago affonda le radici in
un bagnatissimo e molto faticoso inizio di pomeriggio (sempre di ieri)
nel quale con la socia Sabrina Roncaglia, ho corso un lunghissimo di 2h e 24'
coprendo una distanza di 30 km e 900 metri:
potevamo farne altri 100 (di metri) ma eravamo stanchi e fradici abbastanza..
...ed é andata alla grande lo stesso.
...
 
 
La pioggia battente, una (strana ma vera) fastidiosa umidità-ghiacciata
e il terreno zuppo d'acqua, ci hanno fatto faticare ancora di più del previsto....
ma tra una chiacchera e l'altra,
una pozzanghera che sembrava il lago di Como e un'automobilista da inseguire e fustigare....
...abbiamo portato a casa l'allenamento che volevamo.
 
Si potrebbe dire "missione compiuta",....ma é meglio toccare ferro...
 
...il volo verso Padova é appena cominciato...
 
Statemi bene.
 

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Questo è solo l inizio!e complimenti all hockey asiago! Ciao dalla socia.

edoardo.gasparotto ha detto...

Hockey Asiago assolutamente da favola,...
...
Ciao e grazie,...socia !!!