Visite

martedì 9 aprile 2013

Aspettando il 21 ripensando ad una 42. E se la tecnologia ti tradisce....

 Era una fredda ma non eccessivamente umida fine novembre del 2009 e avevo in programma
 (di lì a pochi giorni - il 9 dicembre)
di correre l'adorata Maratona di Reggio Emilia.
Ero reduce da un paio di interventi odontoiatrici ravvicinati
(o forse é meglio chiamarle fastidiosissime cure dentali..)
 e non ero propriamente caricato a pallettoni,..
....
....tuttavia la voglia di correre per la quarta volta
la 42 km emiliana mi intrigava troppo per rinunciarci tanto facilmente.
...
Ma qualcuno (o qualcosa) ci mise del suo e il lunedì mattina della settimana antecedente a quella prima della maratona, mi alzaii dal letto come se durante la notte avessi preso
una sonora rata di legnate.
Tossii più volte e  mi accorsi in breve di avere anche male alla gola e le ossa dolenti....
Avevo di certo la febbre ma non misuraii la temperatura...
...
Detesto i termometri in genere.
...
Il pensierò volò immediatamente alla maratona che avrei dovuto correre
dodici giorni dopo e pensaii....
..."stavolta sono fritto"... 
 
...

Tralascio il fatto che nei giorni successivi rinunciaii totalmente
 ad allenarmi, che assunsi inconsulte dosi di antinfiammatori, mucolitici e pestilenzialità varie...
...tralascio anche il fatto che sulla mia schiena si posarono in quei giorni
decine di fonendoscopi di altrettanti amici medici tutti alla ricerca della diagnosi perfettta.....
 
 
 
...
Qualcuno ipotizzò che stessi "covando" una polmonite,
qualcun'altro che fossi affetto solo da un forte stato di raffreddamento.....
Tutti sapevano della maratona a Reggio Emilia e tutti sentenziarono che dovevo stare a riposo, prendere antibiotici e fare il bravo bambino.
...
E siccome se mi ci metto so essere uno psicopatico di quelli veri,
feci pure una radiografia del torace....
....il cui esito si rivelò rassicurante.
...
L'ennesimo specialista che auscultò i miei polmoni concluse:
 
 "Cosa ? La maratona ? Ma se hai dei rumori che sembri un carro armato....!
Almeno 'stavolta,...lascia stare...."
 
 
Se avessi scalato l' Annapurna avrei fatto molta meno fatica,....
...ma corsi quella maratona ed ancora oggi mi chiedo come ciò sia potuto accadere...
...
 
 
Mancano pochi giorni all'annuale Maratona di S.Antonio
(Padova - 21 Aprile) e il (mio) clima - stato d'animo é quello di chi
aspetta l'autobus alla fermata:
aspetto e basta,..
....poca l'ansia, un pò di curiosità, altrettanta voglia di salire e farmi un giro.
...
Nei prossimi giorni lo scenario cambierà e, come accade da ormai 39 volte,
la curiosità diventerà qualcosa di più acuminato e sottilmente insinuante....
...
L'importante é la salute.
 
 
Il mio telefono cellulare
(chiamatelo WiPhone oppure maledetto aggeggio stregonesco..)
da stasera ha la bua ed é ricoverato...
 
Ma .....
 
 
 
.....poverino...!!!
...
 
Statemi bene.
 
 
 
 



4 commenti:

maurizio ha detto...

la forza di volontà non ha limiti....ciao

edoardo.gasparotto ha detto...

La forza della volontà é impressionante..
..se poi ci unisci la voglia di non mollare...

Ciao e grazie !

Anonimo ha detto...

Ho 50 anni ed ho iniziato a correre a 48.....in casa mi hanno passato per pazzo anche perchè ho perso 13 kg ....E' troppo.....Ti indebolisci .....ed invece (toccando ferro) tutto bene...scusa l'aneddoto ma è esperienza vissuta... buonaserata da maurizio

edoardo.gasparotto ha detto...

Caro Maurizio,....ottimo aneddoto !
Cominciare a correre a 48 anni é insolito ma non raro...di certo é molto particolare. Importante sono i benefici che hai tratto dalla tua nuova vita,..
..e grandi complimenti !!!