Visite

giovedì 30 maggio 2013

La vergogna di essere uomo

E' da molte settimane che avevo in programma di scrivere alcune righe
 su una tragedia sociale che esiste da sempre ma che negli ultimi anni
 pare avere assunto i connotati quasi di una pandemia a sfondo stragista; 
 mi sto riferendo ai molteplici aspetti e gradi della violenza sulle donne.
...
Alcuni mesi fa l'illuminato parroco di Lerici
(personaggio evidentemente poco equilibrato se non addirittura_"fool")
 pensò di precorrere la storia dell'umanità e sentendosi un novello profeta del buon gusto e fautore della non violenza, tirò fuori dal suo (sgangherato e mediocre) cilindro una
 @_Lettera da allucinato/disadattato che fece poi affiggere alle porte della chiesa del paese.
La #_lessi_# anch'io e rimasi sbalordito.
...
Non mi sarei scandalizzato (né avrei condannato in alcun modo) se qualcuno fosse passato
 alle vie di fatto per catechizzare l'improvvido religioso.
   ...
Cercai di andare oltre alle solite pagine di giornale
(e ai purtroppo quasi quotidiani reportage televisivi che facilmente
si prestano al sensazionalismo fine a sè stesso)
e provai a capire qualcosa in più.
...
Mi urta particolarmente i nervi la spettacolarizzazione
(al fine di alimentare businnes-share televisivo) 
perpetrata dai vari media quando si occupano in maniera 
macabramente dettagliata, di donne violentate, fatte a pezzi o deturpate da botte o acidi:
 informazione da basso medio evo,....giornalismo da mercanti.
Che schifo !
.....
 

Detesto il termine #_Femminicidio_# perché lo trovo di una violenza inaudita
ma allo stesso tempo non ho un'alternativa valida per riferire una bruttura vergognosa, insensata, gratuita, priva della minima umanità e inadatta persino alle belve più feroci e sanguinarie.
...
"Omicidio, prima causa di morte per le donne giovani (16-44 anni)... "
..così recitano i dati dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)...
...e in Italia 124 donne sono state uccise (dal compagno/marito/congiunto) nel 2012,
 137 nel 2011
35 nel 2013 (ai primi dieci giorni di maggio).
Non so a voi, ma il tutto mi suona come un terrificante bollettino di una
(quasi invisibile) guerra cui talvolta rischiamo di fare l'abitudine.
...
No,.....no,....
...non ci si può abituare alla violenza (estrema o meno..) sulle donne
(siano esse adolescenti, giovani, adulte, anziane, bianche, nere, famose, povere,...)
perché in ogni caso essa rappresenta uno dei più osceni atti di codardia e meschinità
 che solo un altro "pseudo-essere umano" può realizzare .
...
Questa vera e propria piaga affonda le radici nella notte dei tempi
e purtroppo pare essere dovuta ad una patologica deformazione di una parte
della doppia elica del DNA maschile.
Si possono fare milioni di discorsi
(ambientali, religiosi, storici, economico-sociali)
ma in nessun caso esiste l'ombra di una spiegazione valida che giustifichi una tale
incomprensibile disumanità,
...
...tanto meno ci si può adattare al quotidiano stillicidio di vittime
 dovute ad una ferocia maledetta e infame.
...
Esiste persino una Convenzione - Istanbul 2011
ufficialmente identifica il femminicidio, lo condanna e traccia le linee guida per eliminarlo....
....
...ma fino a quando i colpevoli di tanta inconsulta violenza verranno condannati
 a pene ridicolmente miti e rimessi in circolazione
 dopo pochi mesi
 dalle loro sanguinose e vigliacche prodezze,
non vedo come la situazione possa migliorare.
...
 
 
Quando essere uomo é raccapricciante.
 

mercoledì 29 maggio 2013

Briciole di ripartenza.

State aspettando anche voi con impazienza l'estate 2013 ?
 Ahi ahi ahi....
C'é qualcuno che sta mettendo le mani avanti preannunciando una stagione estiva priva di solleone e senza le bollenti temperature tipiche di giugno - luglio - agosto.....
La cosa ha un che di #_Profezia maligna in perfetta linea con le tendenze
catastrofiste tanto in voga negli ultimi anni e,
ad essere sincero,
 non mi preoccupa più di tanto.

A chi interessa consiglio di scorrere vita, opere ed @_intuizioni di Laurent Cabrol,....
....il meteorologo transalpino che sembra voler "negarci" l'estate.

Bah...

 
 
 
Questa mattina, dopo 31 giorni di immobilismo praticamente completo,
ho percorso due chilometri all'impressionante media di 9' e 45"/km...


 
...e vi sembrerà strano, ma a me é sembrato quasi di volare (basso).
Da una dozzina di giorni mi sento abbastanza bene e i fastidiosi formicolii al piede sinistro,
nonchè il dolore alla zona lombare
(dove il mio amico chirurgo ha infilato
ferraglia - microscopi e aggeggi vari per acchiappare la perfida ernia discale)
sembrano essere in progressiva - decisa attenuazione.
 
I 30 giorni post-intervento stanno lentamente sfaldandosi gli uni sugli altri
e tutto sommato il decorso ricalca quanto mi avevano anticipato gli specialisti .
La prossima settimana mi farò vedere dal medico che mi ha liberato
dopo di cui spero di avere il nulla osta per tornare al lavoro e 
(anche)
per ricominciare a fare un minimo di attività fisica:
ma niente di nuovo sotto al sole (ops..),.......
....se andrà tutto bene, prima di riprendere a correre passeranno altri due mesi e mezzo.
 
(Vi presento la mia ex-amatissima amica ernia che adesso giace in un vasetto di plastica)
 
Non ha molto senso che mi spinga oltre con discorsi previsionali e speranze varie,...
...vivo alla giornata e confido nel benevolo fluire del tempo.
 
Prima di chiudere due piccoli consigli appresi dalla sconfinata serie
di perle di saggezza che impera nel web:
...
1 - Se dovete sottoporvi ad un qualche intervento chirurgico,
 fate carte false perchè sia di @_lunedì...
..
2 - "Buon" sangue  #_non mente (al massimo evade)..
 
 
 
 
 
Statemi bene.
 
 
 



lunedì 27 maggio 2013

Poker d'Assi sul week end.



 
L'immobilità a cui sono costretto in questo periodo mi permette/costringe a fare da spettatore a molteplici e innumerevoli avvenimenti,
alcuni particolarmente entusiasmanti, altri molto meno.
...
Sabato 25 maggio, 100 km del Passatore - Firenze /Faenza...
 
 
...con #_Giorgio Calcaterra - Il Meraviglioso - che ha scritto l'ennesima pagina da leggenda nel libro della storia del podismo italiano vincendo
per l'ottava volta consecutiva la 100 km del Passatore 2013 .
... 
Ho avuto il (casualissimo) privilegio di correre con lui lo scorso settembre 
(in realtà molto molto più indietro)
 la celebre @_Lupatotissima ...
e ho avuto così modo di conoscere oltre ad un atleta eccezionale, anche un uomo umile, disponibile ed educato 
come non accade sovente incontrare.
...
Ed é un vero peccato (per non definirlo un vero e proprio oltraggio) che i media
 (a tutti i livelli)
non abbiano minimamente dato notizia dell'impresa del podista romano:
volete mettere l'importanza di scrivere o farfugliare
 di pallone, gossip e #_altre insipide amenità..?
...
Ancora una volta quindi,...
.....chapeau fantastico Giorgio !!!


In Spagna é invece andata in scena la Zegama-Aizkorri Maratoia
(gara valida per il circuito Skyrunning World Serie's 2013),
una vera e propria sky race lunga 42 km sui quali erano spalmati 5472 metri di dislivello.
...
(QUI le prime immagini della spettacolare manifestazione).
...
Profilo altimetrico da paura, gara per atleti veri, cornice di pubblico eccezionale...
 
 
..e trionfatori di valore assoluto:
 
 
lo spagnolo Kilian Jornet Burgada (sotto accanto al bravissimo atleta friulano Tadei Pivk - nr.119 -) 
e la svedese Emelie Forsberg (sopra)
hanno vinto nelle rispettive categorie la Zegama Aizkorri Maratoia 2013..
Da ricordare che entrambi i vincitori avevano trionfato anche alla
Transvulcania UltraMarathon dell'11 maggio scorso.
 
 
...che spettacolo !!!
 
 
E ovviamente non dimentico la bellissima vittoria del @_Giro d'Italia 2013 da parte del
formidabile Vincenzo Nibali che ha dimostrato di essere il più forte di tutti
pedalando in gruppo, spingendo da campione nelle cronometro e salendo con il piglio
da scalatore puro
nelle ripide salite previste in questa edizione della corsa rosa.
La vittoria nella bufera di neve alle Tre Cime di Lavaredo di sabato,  
é stata la straordinaria ciliegina sulla torta di una tre settimane splendida e affascinante
che mi auguro possa servire da viatico per il ripristino della credibilità autentica
- dello sport di fatica in genere e non solo del @_ciclismo -
agli occhi di tifosi, di sportivi e di uomini della strada.
 
Pur apprezzando Nibali (o chi come lui si rende autore di gesta sportive davvero stratosferiche),
ho avuto modo di verificare per l'ennesima volta, la completa mancanza del senso della misura e del buon gusto da parte dei vari giornalisti e commentatori sportivi.
Perdonate il mio accanimento dialettico,......ma il sostantivo
eroe - e l'abusatissimo aggettivo eroico - tanto sventolati e profusi in appassionatissime cronache televisive,
personalmente preferirei tenerli da una parte per occasioni e frammenti di vita vera, per i momenti realmente importanti e decisivi.
Lo sport, pur stretto fra i moderni estremismi ed eccessi, intimamente è pur sempre un gioco................e se ne potrebbe fare anche a meno.
Occorrerebbe usare termini e toni appropriati per non scadere nella ridicola ed irritante
retorica post-impresa.
... 
Adoro godermi queste splendide giornate di sport,...
penso positivo, spero in bene e mi auguro che il prossimo "tradimento sportivo" che subirò
sia il più lontano possibile:
che coloro che per agguantare denaro e successo percorrono #_infami scorciatoie...
ci sono sempre stati e (ahimè) ci saranno sempre....
....
...inutile pontificare o farsi inutili illusioni.
 
 
 
A presto e statemi bene.
 
 
 
 

sabato 25 maggio 2013

Uno Squalo per la riconciliazione.


 


Non so se potrò mai far pace con il ciclismo,...
...oggi, nel frattempo, c'è un'impresa sportiva da celebrare.
 


giovedì 23 maggio 2013

...semplicemente RUN FOR CHILDREN: perchè il sogno continui.




Prato della Valle - Padova - Sabato 1 Giugno 2013
dalle 8.00 alle 20.00
 
 

 
 Appena avete un attimo, date un'occhiata al Video ufficiale di RUN FOR  CHILDREN 2013 
perchè raramente una clip materializza l'importanza di un evento, indica l'obiettivo da cogliere e dimostra la grande strada percorsa e quella lunghissima ancora da coprire.
Tecnicamente sabato 1 giugno in Prato della Valle a Padova, una gigantesca marea di volenterosi, correrà ripetutamente i 100 metri disegnati sull'asfalto della piazza patavina
con l'intento di raccogliere quanto più denaro possibile da destinare
alla ricerca sui Tumori in età Pediatrica , causa fortemente perseguita e animata dalla Fondazione
...
Il meccanismo della manifestazione prevede che ogni partecipante alla staffetta versi 10 Euro
(oppure 5 se si iscrive in un gruppo di dieci componenti)
e concorra così a realizzare una raccolta fondi davvero consistente,...
...
...sia in termini economici (nel 2012 ci sono stati quasi 3000 iscritti)
che sotto il fondamentale aspetto della sensibilizzazione collettiva alla problematica.
 
 
 
 
 
Io purtoppo non potrò essere presente a Padova
ma sono certo che sarà una spettacolare festa di cuori, un turbinio di colori- scarpe - chilometri
 tutto con l'intento di dare scacco matto alle neoplasie pediatriche.
 
 
 
Non so se noi tutti avremo il privilegio di esserci il giorno in cui non ci saranno più bambini che soccombono alla cattiveria di tante orribili malattie,
ma sono certo che finchè saremo su questa terra proveremo
in tutti i modi a contribuire a vincere una delle guerre più difficili in assoluto.
 
 
 
 
A presto.
 


mercoledì 22 maggio 2013

Infamia senza fine

Si,.....certo che può.
...
rimane vivo e privo di colpevoli puniti...
e soprattutto la giustizia di questo mondo impazzito e spregevole,
non pone fine ad un'orribile vicenda materializzata
da presunti esseri umani contro centinaia di altri esseri umani.
...
L'orrenda strage di 560 civili inermi  - donne, anziani e bambini - ad opera
delle sanguinarie truppe naziste comandate dal generale Max Simon,
ieri ha ottenuto un macabro avvallo da parte dell'allucinata "corte di giustizia" di Stoccarda.
...
I (presunti) 8 esecutori materiali (ancora in vita) della strage, non andranno incontro a giudizio:
i giudici tedeschi hanno deciso che non si può dimostrare la premeditazione della strage ed
é impossibile svolgere ulteriori indagini.
 
Fine.
 
 
 
 
 

martedì 21 maggio 2013

Il martedì di Oklahoma City.

Disastro apocalittico negli Stati Uniti.


Enorme sciagura, lutti, catastrofe...
...purtroppo vissuti anche nel 1999 a Oklahoma City.



Quattordici anni fa si trattava di un Tornado classe F5 (scala Fujita),
...la notte scorsa la forza distruttice é stata (probabilmente) ancora più intensa.
Il triste conteggio di vittime, dispersi e danni é purtroppo appena iniziato.

 
 
Maledizione  ! ! !
 
 
 
Ci sarà mai un modo per arginare con efficacia simili terribili sferzate della natura ?
Riusciremo a prevedere e controllare con buoni risultati
la forza assassina di uragani, tempeste e terremoti ?
 

Sono molto scettico e (mio malgrado) soprattutto fatalista.
 
Tutti i dibattiti e i ragionamenti sui #_cambiamenti climatici
(legati all'inquinamento globale - effetto serra ecc.ecc)
verosimilmente sono esatti,....
(...)
....così come la storia dei #_disastri naturali é la storia di sempre e costituisce il fisiologico
(e spesso brutale)
 susseguirsi della vita sul nostro pianeta.

Ben inteso,....non é la natura ad essere cattiva o malefica,
 ...perchè la natura é impassibilmente giusta e agisce rispondendo esclusivamente a "criteri" energetici e pressori.
E non va a simpatie...
Va e basta.
...
"Non uno di noi moscerini vivo,
se davvero la natura si decidesse a muoverci guerra..."
(Giorgio Bocca, venerdì 11 ottobre 1963 - "Il Giorno" - due giorni dopo il Disastro del Vajont
(peraltro la suddetta frase é una delle poche degne di nota nell'articolo scritto
per commentare la strage della diga maledetta...).
 
Ma questa é tutta un'altra storia.
 
 
In giornate funestate da accadimenti tanto violenti e tragici
forse é eccessivo e fuori luogo discorrere di sport, divertimento e corse...
...
Ma il resto della vita va e
il filo dell'esistenza scorre imperterrito e regolare
 tra ingorghi, gioie e maledetti precipizi. 
...
Domenica scorsa s'é disputata la 1^ Edizione della Recoaro_Monte Falcone,
gara di corsa in montagna fortemente condizionata dalle avverse condizioni meteorologiche
 sin dai giorni di vigilia.
L'inclemenza del tempo ha costretto gli organizzatori a ridurre
la lunghezza dei percorsi rispettivamente a 13 e 7 chilometri
(24 e 12  chilometri le distanze originarie).
....
 

 

Dai racconti di alcuni amici partecipanti
quella dell'altra mattina é stata una gara calata in un quadro climatico da leggenda,
bastonato da pioggia, vento, nevischio, nebbia e freddo intenso...
..quasi un'epopea.
 

Non ho ancora guardato classifiche e rendiconti particolari
 (non sono un fanatico di statistiche e tempi)
e mi sono limitato a raccogliere sensazioni e a guardare delle foto.
Come mi accade da quasi un mese ho provato ammirazione e
una sana invidia per tutti gli amici
 - e amiche -
che l'altro giorno hanno patito il freddo, la fatica
e gli sberleffi di un maggio che assomiglia strpitosamente a un novembre inoltrato.

(Magari nel 2014 ci sarò anch'io.)

 
(Sabrina R. & Elena M. - Fulminee d.o.c.)
 
A presto per una finestra tutta da correre (e meditare) con
 
Statemi bene.
 


sabato 18 maggio 2013

Zero tituli

Caro il mio ex 1/2 Special One...
...qualche volta chi semina vento raccoglie tempesta.
 


..e adesso levati dai piedi,...almeno per un pò.
 
E stammi bene.

venerdì 17 maggio 2013

Per un pugno di centimetri.

Stavolta c'é mancato meno di un soffio.


L'allucinante alluvione del 1 novembre 2010 pare essere servita a poco
ed è esclusivamente (e soprattutto) grazie ad una semplice fatalità
che il disastroso muro d'acqua di ieri non ha materializzato un'altra tragedia
nel cuore del capoluogo berico.
 

E' forte la tentazione di mettermi a strillare contro chi (e cosa) avrebbe dovuto muovere le mani e scongiurare l'ennesimo allarme alluvione a Vicenza e provincia....
..ma la mancanza delle istituzioni è talmente evidente, sgradevole e scontata
che le mie parole sarebbero una ripetizione dello spaventato malcontento di chi nelle scorse ore si è visto passare accanto una muraglia marrone profonda
 (o alta,..a voi la scelta)
oltre 6 metri.
...
Paratie di contenzione dell'acqua ?
Sms pre-allarme ?
Campane?
Sirene ?
Riti propiziatori ?

Suvvia,....almeno non prendiamo per i fondelli chi, quando piove sei ore consecutive, deve andare a dormire nel gommone anzichè nel proprio letto.

Non fa per niente ridere.


Meglio variare argomento, volgere il pensiero al pericolo scampato,
sognare il giorno in cui tutti saranno (ragionevolmente) al sicuro...
...e pensare ad ernie estirpate e corse (di amici e compagni di squadra)
da sverniciare.
 Il decorso post - operatorio della mia (speriamo ex) ernia discale
sembra essere abbastanza regolare e tranquillo;
quando guadagno la posizione eretta sembro più un manico di scopa che altro però....
...pare che la cosa sia normale.
I dolori e gli agghiaccianti formicolii di quindici giorni fa sono passati
ma anche scrivere di sentirmi ben incamminato sulla strada del recupero
sarebbe illusorio e poco realistico.
Calma, pazienza, sangue freddo e quant'altro...sono gli ingredienti
da tenere (ora più che mai) a portata di mano.
Piede sinistro e fascia lombo - sacrale sono ancora poco inclini a seguire la mente già desiderosa di schizzare via come un razzo....
...
...ma mi sono ben calato nella parte di colui che deve "solo" sdraiarsi sotto ad una pianta e attendere l'ora giusta per ricominciare.



Lo spettacolo di pattinaggio cui ha preso parte Rachele sabato scorso è stato praticamente un trionfo e stasera ne ho avuta conferma guardando il video dell'evento in compagnia di una commentatrice d'eccezione (indovinate un pò...).
Un paio d'ore fa poi ho fatto una scoperta che mi ha lasciato per venti secondi con la bocca aperta e la mandibola penzolante nel vuoto.
La credevo una bambina ben impostata - non dico seria, ma quasi -
ed invece finchè metteva il pigiama ha abbozzato (sorridente e senza indugio) alcune movenze del quasi leggendario
Gangnam Style ...........e mi sono venuti un pò di dubbi.
Una delle mie paratie mentali è stata scardinata.

Ci saranno dei tondini in ferro battuto da rosicchiare in futuro....
....conviene preparare protesi in acciaio inox.


E per concludere
il pensiero va agli amici, soci e compagni di squadra (e non) che nel fine settimana si impegneranno in alcune avventure podistiche.
Quella che fino a tre settimane fa avevo messo anche nel mio mirino è
la "Recoaro Terme - Monte Falcone" ,
gara di corsa in montagna di 17 km e con 1200 metri di dislivello +...


Attenderò il racconto e le sensazioni degli amici che saranno al via
 per ripercorrere poi a ritroso (utilizzando una consistente dose di fanta-immaginazione) i crinali che uniscono il punto d'arrivo a quello di partenza.

In bocca al lupo e buone corse a tutti.


E, soprattutto, statemi bene.
 


lunedì 13 maggio 2013

Il grande Jack, il mio amico Kilian e.....

Giacomo "Jack" Sintini, un uomo un grande... vincitore ieri (con la squadra di pallavolo di Trento) del titolo di Campione d'Italia 2012-2013...
....e scusate se é poco. 
 
 
Non conoscevo la SUA CRUDA  vicenda personale,.....ma in una settimana piena di mille cose, riflessioni e banalità,.......ieri sera Giacomo Sintini mi ha fatto prima gelare il sangue nelle vene e un attimo dopo ritornare a pensare come tenacia, competenza e un pizzico di buona sorte
(che talvolta si oppone ad un destino maledetto)
siano gli ingredienti determinanti per continuare a lottare
sperando in bene e nella vita.
...
Grazie Jack !!!

(E oggi date un occhio ai link perché dentro c'é davvero molto).
 
 
 
La settimana appena conclusa é sfilata via abbastanza veloce e tranquilla,
 spesa tra letto, stampelle, un paio di libri (iniziati) e qualche mezz'ora di televisione in più del solito.
Eccezion fatta per qualche (vecchissimo e amato) documentario di storia recente,
lo sport ha catalizzato la mia attenzione fra ciclismo, tennis, Formula 1 e Volley.
Non é mancato il calcio anche se prima o dopo mi deciderò a sradicarlo dai miei canali
(e dal mio tempo)
visto che non passa giorno che non proponga spettacoli oltre il limite dell'oscenità
e dell'ignoranza più becera e meschina.
Se gli imbecilli di turno non trovano motivo di dar fuoco a questo o a quello stadio,
di certo si mettono in viaggio e vanno a festeggiare
 (a volte anche uno scudetto appena conquistato) spaccando tutto e 
seminando il terrore a tutti i costi...
...
Ieri sera a San Siro (ancora) cori razzisti contro un giocatore in campo..
...
Mi chiedo solo come mai il buon arbitro Rocchi non abbia sospeso
(completamente)
 la partita e mandato tutti a casa.
 Forse perché il Boateng della situazione non si é tolto la maglia e non  l'ha buttata a terra ?
Perché la scorrettezza dei "tifosi" della Pro Patria era più grave di quella dei "tifosi" romanisti di ieri a Milano ?
O forse perché il regolamento (e chi lo applica) sono assolutamente incoerenti e condizionati da interessi enormi e non intralciabili ?
La risposta é dentro alla domanda.
 
Che schifo.
....
Chiudere gli stadi....tutti a casa...campionato sospeso...televisioni spente.
Fine delle pagliacciate.
...
Ma ragionare su tutto questo e pensare che ci sia una soluzione definitiva
(e credere che a qualcuno interessi realmente la soluzione della piaga)
é tempo buttato.
Ho troppo rispetto per chi legge queste righe e vado oltre.
 
 
Per uno sfumatissimo attimo, gli stolti del calcio mi hanno distratto dalla 
@_convalescenza-riabilitativa post rimozione ernia del disco...
...
In realtà, oggi giorno numero 10 dopo l'intervento, mi sento abbastanza bene e
continuo a seguire da bravo soldatino il (marziale) regime riabilitativo
(e alimentare)
dettato dallo specialista che mi ha sfilato dalla schiena l'ammortizzatore scoppiato
con l'intento di farmi tornare in condizioni (molto) migliori rispetto a quelle
in cui ero scivolato ormai da alcuni mesi.
...
Ci vorrà tempo, calma e un'infinità di pazienza
ma ne varrà certamente la pena.......me l'ha detto anche il buon Neffa #...
 
 
E non potendo per il momento correre,....guardo, leggo e
mi informo sulle altrui imprese podistiche.....sia quelle stratosferiche che quelle (quasi) normali.
...
  Sabato, nell'incredibile vulcanico scenario delle Isole Canarie (Palmas de Gran Canaria),
il mio amico
( stabilendo il nuovo primato della gara),
UltraMaratona di 83 chilometri con 8525 metri di dislivello complessivi......
.....roba per soli marziani.
 
 
...
...semplicemente Kilian,....semplicemente fantastico !
 

Per restare un pò più attaccato alla terra e ad una manifestazione a me molto cara,
 riporto con molto piacere la classifica della Tagliafuoco 2013 
in cui molti (veri) amici podisti sono stati impegnati sabato 11 maggio.
E leggendola la nostalgia mi assale impetuosa,...
(....)
.....pazienza,...
..(magari) sarà per la prossima volta.
 
 
Complimenti a tutti.
 
E statemi bene.
 
 
 
 


mercoledì 8 maggio 2013

Ripartenza dall'abisso: what is the abyss ?

 La rincorsa é praticamente già cominciata,....
....
..anzi, probabilmente é iniziata prima ancora che mi sottoponessero
visto che nel momento in cui il bravo chirurgo mi ha prospettato l'opportunità
di mettere (subito) mano alla magagna,
il mio consenso era legato a doppia mandata
all'intenzione di poter poi ripartire.

 
Nei prossimi mesi dovrò seguire una pragmatica e ferrea tabella
di recupero (molto graduale) delle normali abilità motorie per
evitare (prima) di ricadere in un guaio del genere e tornare (poi) ad essere un onesto podista.
 ..
Soltanto per riaccendere il motorino serviranno 100 giorni,
per ripristinare la macchina (al minimo dei giri) occorreranno altri due mesi e
per ricominciare a caricare pallettoni...almeno altri 40 - 50 giorni:
fatti i conti ?
Il tutto, innanzitutto, per evitare recidive e per dare modo al vecchieggiante macinino
di non sgretolarsi del tutto e trotterellare decorosamente
qualche anno ancora.....
 
 
...ma di tempi e modi avrò un'estate (piena di post) per martellare questo piccolo spazio.
...
Il ritorno a casa é stato fantastico e nonostante l'andatura vacillante
(ed estremamente precaria)
di questi primissimi giorni, pensavo che l'umore potesse essere anche peggiore.
L'idea - necessità di dover variare così profondamente le mie abitudini di vita
(e per un così esteso arco temporale)
nei giorni passati stava (già) trascinandomi quasi oltre alla
molto poco convenzionale linea di demarcazione standard...
...
(..linea che risicherò svariate altre volte da qui al prossimo autunno...)
..
L'importante sarà anche tenere bene a mente che convivere con impazienza, timori ed incognite
costituirà la normalità del (mio) immediato - prossimo futuro.
 
 
Non sto qui ancora molto a scrivere di cause, motivi e
marchingegni filosofici perchè di tempo ne avrò sin troppo.
Conoscete bene parte della filosofia del bicchiere 1/2 pieno che anima
i miei pensieri e che ha concorso a tenermi a galla in occasioni di vita
purtroppo (infinitamente) peggiori di questa;
 il messaggio cardine di queste righe vuole essere fermamente positivo,
 privo di catastrofismi e armato dalla feroce determinazione della speranza,..
..
e del resto, senza di essa, cosa staremmo a fare
a questo mondo ?


E per chi ha gli ammortizzatori in salute, voglia di faticare il giusto
e pensa che sia una buona occasione salire a Malga Foraoro partendo da Caltrano,
sabato sera ci sarà da arrancare allegramente
 (occorre scrivere "attaccati alla canna del gas"?)
sulle affascinanti erte della Tagliafuoco 2013.....
...ottima manifestazione organizzata da Alberto Dal Santo e gli amici
della Pro Loco di Caltrano.


E per questa estate, fatemi una cortesia,........
ogni volta che correte fate un pò di fatica anche per me.

A presto.
 
 
 
 


lunedì 6 maggio 2013

"Il potere logora chi non ce l'ha".

Potete pensarla come vi pare, ma  l'anziano signore che oggi se n'é andato
ha fatto la storia del nostro paese.

...
E, tra pagine chiare e pagine meno trasparenti,
si é rivelato uno dei più grandi statisti di sempre.
...
Giulio Andreotti potrà essere piaciuto
molto, poco o per niente,...
...ma dinnanzi alla sua sconfinata - sublime - sagacia  - intelligenza pollitica
credo ci si debba fermare e togliersi comunque il cappello.
...
E che ciascuno la pensi come gli pare.
...
A domani per aggiornamenti del rientro a casa,
novità sui  miei nuovi ammortizzatori
e i prossimi 100 giorni tutti da inventare.
 
 
A presto.
 


domenica 5 maggio 2013

Ore alla fuga.......

 
La prima di una (discreta) serie di domeniche da trascorrere senza corsa,
si é autodissipata tra le (premurose) mura dell'ospedale di Vicenza che,
come ogni altro ospedale del mondo 
- soprattutto la domenica pomeriggio -
(ma anche in ogni giorno della storia)
...é tremendamente triste, vuoto e desolato.
...
La voglia di tornare a casa mia é gigantesca
mentre
il desiderio di stringere Rachele oltrepassa ogni altro pensiero....
 
 
Entro domani a mezzogiorno dovrei riuscire a levare
le misere terga dal letto su cui mi trovo da venerdì....
...per atterrare (morbidissimo per carità !!!) tra persone, luci e ambienti
da cui abitualmente adoro farmi trastullare.
 
 
Avrò (moltissimo) tempo per rigirarmi i pollici,
mescolare pensieri e pensare al futuro,...
...
Metterò mano a questo blog ed eliminerò le obsolete
 strutture di sfondo
(chirurgicamente estirpate da non dico dove)
per dare spazio a riflessioni positive e strategie - web - mentali -
alternative alle solite.
...
Farò del mio meglio per non diventare completamente matto
aspettando la guarigione completa...
....
..magari finisco davvero di scrivere il mio quarto libro....
...
..ma questa é tutta un'altra storia...
 
 
.. tutta un'altra pagina da riempire oltrepassando
il prossimo faticosissimo muro....
 
 
 
E complimenti a tutti
gli organizzatori, sostenitori, partecipanti
e simpatizzanti
alla odierna Edizione 1.0 della
SANTORSO RACE...
...made in Fulminea Running Team...
 
 
 
 
A presto e statemi bene.