Visite

giovedì 12 settembre 2013

Visioni di un pistolero (quasi) mancato: la lunga scia della ALBERTO RACE.


Tornare sulla ALBERTO RACE è quanto di migliore
e spontaneo mi riesca fare in questi giorni.
E' passata quasi una settimana dalla corsa di venerdì scorso
ma il senso e le emozioni da essa derivanti stanno vagando
vive e nitide nella testa e nell'anima.
Le decine di abbracci, di strette di mano e soprattutto la
sentita partecipazione al significato autentico dell'evento...
.....mi hanno stretto forte il cuore.

Certo,.... l'immagine sottostante pare non aderire granché allo spirito della corsa...
...ma nell'atteggiamento e nello sguardo colto dall'amico fotografo
 (...diciamolo,....sembro un malavitoso vero..) erano condensate
preoccupazioni, dieci pensieri in un istante e un cenno d'intesa con l'amico Salvatore che aveva
appena spostato le transenne dall'inizio di via Don Benigno Fracasso
per permettere l'imminente passaggio degli atleti.
Tanta roba insomma,...


Quello che mi è caduto addosso nei sessanta secondi di silenzio
 prima del via non si può tradurre in nesun modo
e racchiude in sé il vero motivo per cui ho desiderato mettere in piedi la ALBERTO RACE.
. . .
Non è stata una commemorazione e neppure un'iniziativa con un fine
esclusivamente benefico.
E' stata molto di più.
...
Riunire tanti amici (soprattutto podisti ma anche no) e coinvolgere tantissima gente
- lungo le strade e dentro ai discorsi del prima, del dopo e del durante -
sono stati i veri ingredienti positivi e benigni dell'avvenimento...
...che ha avuto un senso soprattutto se si ripeterà e se verrà seguito dal
gemellaggio del comune di Dueville con
la fondazione "Città della speranza".
Non faccio tanti giri di parole...l'obiettivo dichiarato era (ed è) questo.
Punto.
Attendo (attendiamo) un segno importante, un'indicazione precisa,
 una scia luminosa da seguire e di cui poter andare fieri.
Andremo avanti comunque,......ma trovare il conforto di un atto formale e di
un'ufficialità tanto nobili
ci rincuoreranno alla stra-grande.
. . .
Ho conosciuto persone nuove,....... davvero generose e straordinarie,
altre le ho apprezzate meglio,
 ho condiviso riflessioni, cercato di curare dettagli di ogni tipo,
accarezzato il desiderio di modellare una corsa sicura per gli atleti e anche bella da vedere...
...
e col senno di quanto è accaduto sono contento e soddisfatto...
ma...
...
..ciò che ho in mente di fare non coincide completamente
con quanto si è materializzato venerdì 6 settembre 2013.
E' stata una buona (quasi ottima) start line,..
....ma c'è dell'altro,....un'altra visione, un altro scenario,
un altro progetto da avvicinare il più possibile.
Il sogno continua e non potrebbe essere altrimenti.
 
Sto cercando di ringraziare i vari enti/associazioni che hanno sostenuto la "mia" iniziativa
e mi auguro che quanti hanno sorretto la prima edizione della ALBERTO RACE abbiano
la compiacenza (e il buon cuore) di sostenerne (eventualmente) anche un'altra.
Anzi,...spero che ai tantissimi amici di questa tornata
se ne aggiungano molti altri perché il fine perseguito è splendido e la formula è vincente.
O almeno ha cercato di esserlo.
....
Ma, benché abbia già idee precise e scadenze definite, questi saranno discorsi
da riprendere tra alcuni mesi.
...
Oggi Rachele ha iniziato la scuola elementare
(ops,...scuola primaria..)
il che ha catalizzato la sua giornata e
ovviamente
anche quella di Anna e un po' anche la mia.
Accanto alla gioia - curiosità per l'inizio della nuova avventura,
oggi non pensare ad Alberto
è stato ancora più impossibile del solito.
. .  .
Sorrisi, amichetti ritrovati, zaini da alpinisti (duri) sulle spalle
di bimbi grandi come gnomi da giardino...
...sono state le immagini della mattina e saranno la consuetudine per
i prossimi 15 - 20 anni.

Beh,...magari agli gnomi da giardino seguiranno donnine e ometti
grandi e grossi,..
..ma il senso e la realtà saranno questi.
. . .
Da domani torno a parlare della mia corsa,....
(perché non ho ancora appeso le scarpette al chiodo)
..e perché il ripristino di schiena e gambe prosegue tutto sommato bene...
.....
e la voglia di tornare in pista sta assumendo
connotati incredibili.

E fidatevi,......perché nell'incredibile ci sguazzo (quasi) come un fuoriclasse.

Statemi davvero molto, ma molto bene.

 
 
 

4 commenti:

Anonimo ha detto...

...EIZARGGGGGG...

....NON OLOS ASROC, ET OGERP....

......A BIENTOT!

edoardo.gasparotto ha detto...

Bene. ALBERTO RACE,..non sarà mai SOLO CORSA.
A presto e grazie !!!

Anonimo ha detto...

Ho seguito una settimana di post molto ben scritti,intelligenti e soprattutto coinvolgenti a tal punto che se anche purtroppo ho rinunciato all'ultimo minuto alla meravigliosa serata, mi sembra di aver partecipato "ad occhi chiusi" leggendo i tuoi racconti. Bella lezione di vita Edoardo, grazie. Lorenzo(FrT)

edoardo.gasparotto ha detto...

Grazie a te, caro Lorenzo. Ci saranno occasioni animate dallo stesso spirito. Ci puoi contare. A presto.