Visite

giovedì 9 gennaio 2014

21, 34 e 42. Giocateli,....su tutte le ruote !

La befana ha spazzato via i colorati fiocchi natalizi, le luminarie,
i pacchi, le obbligatorie cene pro-infarto, ecc.ecc...
...
e se fosse per lo scrivente farei un gran by-pass sopra al carnevale per
atterrare direttamente su una quaresima di purificazione ed astinenza dalle forzature
e dagli eccessi (ad ogni costo) del periodo natalizio.
...
Bah..

Probabilmente ho soprattutto una cattiva giornata dettata da
un ventaglio di motivi che animano queste giornate di inizio anno.
Mi rendo conto che sto mettendo tanta roba in pentola
e che non ho vie di fuga:
famiglia (che non è un peso ma un sollievo), lavoro, studio,
corsa e un altro impegno (che per un po' chiamerò IMPEGNO X),
stanno accendendo tutte le spie luminose sul mio cruscotto
neanche tanto virtuale.
....
Beh,..c'é da stare vivi e vispi,
i cali di attenzione e di tensione non sono ammessi
e "la famigerata canna del gas apertissima"
è (e sarà) la costante del mio futuro prossimo - imminente.
...
Sono anche po' vago ma fidatevi,...tutto si spiegherà.
...
Giusto per non buttare alle ortiche i dischi vertebrali rimasti integri
e testare la capacità di correre arrivando al traguardo tutto intero,
domani mattina mi iscriverò alle già menzionate
e alla corsa che sarà l'autentica resa dei conti di questi ultimi
8 - 12 mesi...
e cioè la mia amatissima
laddove (nel 2013) oltrepassai l'arrivo senza sapere di avere
un ammortizzatore disintegrato.
Sarà una corsa nel cuore e nell'anima
molto prima che sulle gambe e nella preparazione:
chissà come mai, ogni volta che decido di sfiorare il tabellone
del km 42 in Prato della Valle,
c'è sempre un motivo gigantesco a motivarmi.
Sarà un caso ?
Il Fato giocherellone ?
Una storia già scritta e riscritta una decina di volte ?
...

E prima ancora di tutto ciò
 - non me ne dimenticavo -
giusto per sfidare la bontà della sorte e delle avvertenze mediche,
il 15 marzo sarò su un pezzetto di UltraBericus ad acchiappare
al volo il testimone da Sabrina,...la socia volante...
...
ma anche di questo ho già scritto e narrerò in futuro.
...

E per chiudere,
inchiodo alla fine di questo post
un discorso ermetico (ma anche no) che molti capiranno,
molti altri magari non comprenderanno al meglio e
alcuni fingeranno di non intendere.
...
Mi riferisco all'attuale status medio della qualità 
(DI  UNA  PARTE) 
di chi scrive su
quotidiani di medio - basso cabotaggio
(ma anche quelli rinomati si salvano per modo di dire)
e dei danni che con la loro dubbia competenza e faciloneria
provocano (o possono teoricamente provocare) su chi investe
(suo malgrado) del tempo a leggere notizie di (quasi) ogni tipo.

A due rimostranze fatte per "contestare costruttivamente" delle inesattezze
di semplice cronaca giornalistica,
sono stato accusato (con un galateo abbastanza approssimativo)
di essere presuntuoso, maleducato,
stupido e ingrato...
E' mancato solamente di essere mandato materialmente
"a quel paese" 
e poi avrei fatto il pieno di onorificenze.

Per motivi che non riguardano la sfera legale
ma quella ben più nobile della pudicizia e della pulizia di questo spazio
non scaglio anatemi o accuse dettagliate verso chi o cosa...
(chi vuol comprendere lo farà e chi non vorrà farlo ...pazienza)
...
ma il fatto che ci siano dei "professionisti" 
( teoricamente guidati da etica, morale e competenza)
che nella realtà dei fatti non sempre sono consapevoli delle loro "azioni" (scritte)
è una cosa che reputo
 vergognosamente intollerabile
anche quando le argomentazioni non riguardano i massimi sistemi:
è l'atteggiamento e il modo di agire che è scandaloso e da quinto mondo
ma il pazzo fanatico, alla fine, è chi scrive queste righe.
...
E' il sistema del nostro tempo:
"scrivi.....non importa come e cosa,...scrivi,...vendi...fregatene dei dettagi,
...roba da ignoranti....Conta solo il senso."
Fantastico.
...
La mia è una battaglia persa in partenza e un misero sfidare
un sistema del berciare sguaiatamente
che non mi porterà ad alcun risultato..
...e che cmunque non mi cambierà di una virgola la vita.
Genera un bel po' di amarezza e ulteriore disillusione...
ma pazienza,..
....non si può avere sempre il meglio, no ?

Due sono le cose certe:
1) - in futuro, di qualunque cosa si tratti (iniziativa benefica o meno) mi guarderò molto
 ma molto bene da sollecitare l'attenzione di una vasta (scrivo vasta per non colpire i bravi professionisti che ci sono) gamma di scrivani che si dilettano leggiadramente
a raccontare pseudo-verità sul bravo quotidiano:

2) - se ci sarà qualcuno che vorrà raccontare qualcosa su attività in cui
rientrerà anche lo scrivente di questo spazio
(soprattutto se la motivazione centrale sarà di natura solidale)
dovrà rendere conto:
prima e soprattutto dopo.

Il tempo dei saldi è finito per sempre.








2 commenti:

desel ha detto...

Quando si inizia un percorso di conoscenza e diisillusione si inizia a vedere le cose con molta chiarezza e a leggerne i meccanismo viziati....ci vuole coraggio, molto coraggio per prender le distanze da tutti i psicopatici per respirare. Mah...

edoardo gasparotto ha detto...

Cara Desel,
sono d'accordo con te.
Tuttavia anche senza prendere le distanze da chi e cosa.....contro qualche incomprensibile muraglia della mente ...si finisce per sbattere. Incomprensibilmente.
Ciao e grazie.