Visite

lunedì 24 marzo 2014

Week end a cannone: l'assalto a Feltre é appena cominciato...

Talvolta succede che le imbottiture delle settimane siano talmente abbondanti che i giorni
esplodano su se stessi senza quasi fare rumore.
Le ventiquattr'ore giornaliere 
diventano facilmente ventisei o ventisette e il sole tramontante
finisce con il baciare (o quasi) l'astro del giorno successivo
senza essere praticamente andato a dormire.
Tutto ciò per definire come anche la settimana scorsa
- come accade da troppi mesi -
mi abbia masticato vivo.

Niente prigionieri.


Preparare e presentare decorosamente (sabato scorso) 
la chiusura della mostra CRISIS
- organizzata dall'amica Erica e i suoi colleghi artisti -
non é stato facile e nemmeno scontatamente banale.
...
Al di là del principale aspetto relativo al contenuto di
solidarietà e coinvolgimento alla problematica delle
malattie oncologiche nei bambini, ho dovuto fare i conti con spinosi
"dettagli" tecnici, tattici e soprattutto emozionali.

Ogni volta che parlo di ingiustizie, malattie 
e ricordi disgreganti ancorati all'anima....
é sempre come se fosse la prima volta.


Tutto sommato l'incontro dell'altro pomeriggio si é rivelato
per quello che doveva essere,...
e cioé un'ora agile il giusto, densa di significati e incitante alla fiducia
in quello che il futuro riserverà alla ricerca scientifica
e alla vita di noi tutti.

Sperare in bene si sa,.....é gratis e attizza le braci del cuore.
Talvolta può salvare la pelle.

L'incontro al centro Arnaldi di Dueville sarebbe stato
 quasi un piccolo successo
se solo fosse stata un pò più affollato..
Non nascondo un pizzico di delusione per la poca affluenza
- sarei un ipocrita ad essere super felice -
...ma è andata così e non ha gran significato rimescolare la pentola.

Ringrazio coloro che hanno speso il proprio tempo
per vedere ed ascoltare storie e riflessioni non nuove 
ma che non mi stancherò mai di rimandare in circolo...
...
..mentre aspetto tutti (ma proprio tutti)
alla serata di presentazione ufficiale di 
ALBERTO RACE 2014
- venerdì 11 aprile, ore 20.45, Oratorio "S.Maria", Dueville -
perché sarà un evento condito da ampie prefazioni inerenti 
la corsa, la salute, l'arte e la solidarietà..
..che coprirà il tutto.

Ci sarà anche da divertirsi.


L'alba di ieri é sopraggiunta abbastanza leggiadra e un "filo perfida"
(con tanto di acquazzone incorporato)
a trascinarmi verso Malo dove avevo in previsione di correre la
 1^ Edizione della Dieci Miglia Maladense
QUI_ la classifica -
gara organizzata dal caro Remo L. e i suoi amici runner's
(complimenti Remo,...sei fortissimo anche come forgiatore di eventi 
oltre che come ultra maratoneta..).


E anche ieri, come domenica scorsa in occasione della StraVicenza,
la ciurma arrembante verso la zona  partenza,
era costituita da Enrica, Roberto (alias Hoppy) e da Salvatore che 
hanno contribuito a fare in modo che la mattinata diventasse una festa
a partire dalle 7.15,.....molto prima dell'inizio della
bagnata competizione podistica:
ovvero,....quando la "gara" diventa quasi un accessorio al dirompente 
entusiasmo di amici gagliardi, piacevoli e affamati di divertimento e conciliante fatica.

Non avevo mai trotterellato sulla distanza dei 16 km e rotti
e il fatto in sé mi incuriosiva.

Dopo alcuni mesi dall'ultima occasione
(17 novembre 2013, maratonina dei 6 Comuni)
ho cercato di disegnare traiettorie perfette per la mia socia di corse Sabrina....
...
..in quanto al risultato raggiunto dovreste chiedere a lei com'é andata.
(eheheheheheh....)


Pioggia a tratti battente, pozzanghere grandi come laghetti alpini e
 stradine fangose modello sabbie mobili cambogiane..
hanno condizionato la corsa di tutti i runner's..trasformandola
- di fatto -
in un cross lungo dal sapore unico e straordinario.
Da rifare senza indugio.

Come al solito mi sono divertito a correre, salutare i molti amici (prima-durante-dopo) e a
meditare sui prossimi appuntamenti con le scarpette ai piedi.

Sabrina, 4^ atleta donna ad oltrepassare il traguardo, é stata ferocemente splendida
(nonostante la sua condizione sia in progress dopo alcuni malanni fisici)..
...così come lo sono stati Salvatore (l'Indomito), Hoppy ed
 Enrica a
cui riservo una citazione particolare per la determinazione e per i rapidi e tangibili
progressi che sta inanellando di competizione in competizione...
...
Direi che accendiamo un gran bel  
OH  YEAH  aggiungendo pure un augurio
di continuare su questa strada senza troppe ansie da prestazione agonistica:
il talento e la passione pagano sempre.




Abbasso i giri del motore e sbatto fuori il carrello.....
...
..vado a fermare 'sto post che in realtà sarà un unico groviglio
di pensieri, affari da sistemare, grane assortite
prima di domenica prossima.
Perché ?
...
Perché la Belluno-Feltre_ non può più attendere
e perché dovrebbe essere il cannone ideale verso la Maratona prediletta_# ...
diretta in Prato della Valle, Padova 27 aprile,....

Già,....perché qualche volta 
il quasi impossibile si può avverare.


Statemi bene,...a molto (molto) presto.

2 commenti:

silvia pan ha detto...

Pieno sostegno sempre e comunque....!!

edoardo gasparotto ha detto...

Grazie mille !!!
A presto.