Visite

mercoledì 30 aprile 2014

StraFantastico.

La tentazione é in agguato feroce,......e tornare a visitare la (mia) Maratona di Padova 2014
sembrerebbe  praticamente obbligatorio.
....
Ma non lo faccio adesso perché ho ancora molto da smaltire
nel cuore e nelle gambe
e desidero mettere insieme un qualcosa da ripercorrere
con grande calma in un futuro (molto) prossimo

Nei giorni scorsi sono stato pregiato nel ricevere tanti
(troppi ?)
commenti positivi e complimenti assortiti da parte di amici vicini e lontani:
la cosa mi ha fatto un enorme piacere
e mi gratifica ben al di là di semplici aspetti sportivi,
cronometrici e statistici.
...
Amo credere che quanti avranno la bontà di leggere queste poche righe
si sentiranno partecipi e protagonisti attivi dell'avventura vissuta e raccontata
sulle strade tra Campodarsego e Prato della Valle
e nel post di domenica scorsa.

Un ringraziamento speciale va a tutti e
soprattutto a coloro avrebbero voluto
esserci e non hanno potuto.





Ringrazio la gentilissima (e bravissima) Caterina Soprana autrice degli scatti soprastanti 
(nonché fotografa ufficiale della prossima edizione di ALBERTO RACE).
...
Non ho molto da aggiungere alle espressioni del volto, delle pieghe delle gambe
o della testa reclinata:
sarei sciocco e presuntuoso se solo ipotizzassi di 
tradurre quanto e cosa
hanno mosso cuore e cervello lungo
i  42195 metri
- per me -
più fatali del mondo.

Ho acceso ogni risorsa fisica e mentale
e la buona sorte mi ha dato una grande mano:
la missione é andata a buon fine,
la nave é giunta al porto sicuro
e lo scacco matto si é materializzato quasi d'incanto.


Aprile é stato un mese speciale
(che incasellerò tra quelli più speciali della mia esistenza di
uomo e di onesto runner)
...
e andandosene lascia lo spazio ad un maggio
in cui forse correrò (un pochino) meno con le gambe
e di più con la testa:
saranno 31 giorni particolari,
stimolanti, intensi e (in ogni caso) assolutamente unici.

Mi auguro di avere abbastanza benzina e talenti sufficienti per
presentarmi con lucidità e freschezza adeguate sugli
ultimi splendidi tornanti prima dell'arrivo,...
...
..perché saranno rigorosamente in vertiginosa salita
e la fatica potrebbe farsi sentire.

Proverò a non mollare un millimetro,.......poi vedremo.


Non so se l'impossibile sia solo uno stato mentale
 da oltrepassare con l'aiuto della fiducia ma,
....
- come direbbe Rachele -
 crederci é davvero STRAfantastico.


A presto.

domenica 27 aprile 2014

Roccambolesca (mente) Padova 2014: maratona numero 40, ..maratona speciale.

Probabilmente oggi dovrei starmene zitto e coperto
....
ma la maratona corsa stamane a Padova
merita almeno due parole due.


Cliccando _QUI_ potrete visualizzare la classifica della
42195 metri di SantAntonio 2014.

I miei pensieri scappano in due direzioni opposte anche se simili,
...
contraddistinte da tanto vento in faccia e un temporale con i fiocchi di mezzo.

Il foglietto segreto consegnato a Rachele sabato scorso,
indicava la mia previsione
circa il tempo finale di percorrenza della mia nona Maratona di Padova
(2h 53' 45")
....e la realtà dei fatti ha realizzato quello che fa una spugna su una superficie liscia,...
...ha spazzato via ogni dubbio.

Avere impiegato quasi due minuti in più per arrivare
nella sontuosa immensità di Prato della Valle
mi dispiace un pochino,.....
...ma Rachele é molto tollerante
e ha già sganciato la prossima minella da disinnescare
in un futuro medio-prossimo
...
Ma stasera non é tempo di rivelazioni,...scusatemi.



Km                        km.parz.   tempo               media                  km percorsi                  media tratto     posiz.
Km 8,1                     8,10    0:33:42                 4'09" min/Km                   8,100      0:33:42 4'09"     min/Km     pos.69
Mezzamaratona     21,10 1:27:31                        4'08" min/Km                  13,00     0:53:50 4'08"   min/Km  pos.76
Km 30                   30,00     2:04:35                 4'09" min/Km                    8,90      0:37:05 4'09" min/Km      pos.75
Arrivo                   42,20     2:55:17                 4'09" min/Km                  12,20       0:50:42 4'09" min/Km     pos.44



Osservo la griglia di numeri soprastanti
e rimango esterrefatto.
...
Ho corso regolare come un orologio svizzero nonostante
il fastidioso vento da est mi abbia soffiato sul muso per tutta la prima metà di gara
e  un (molto previsto) imperioso acquazzone sia esploso tra i chilometri 22 e 34 (o giù di lì).
...
Potrei definirla per alcuni aspetti 
la corsa perfetta
....
...ma non voglio scrivere cose più grandi di me:
sono molto soddisfatto soprattutto se ripenso che un anno fa 
di questi tempi (sabato 27 aprile 2013) ero orizzontale in uno stanzino del pronto soccorso
con un'ago infilato in un braccio
e con il giochino della corsa che sembrava chiuso definitivamente.


Tanta roba, tanti scritti,...
..niente é andato (né andrà) smarrito.


Ma la percezione intraducibile che ho provato 
rientra su un piano diverso del vivere e comprende la vita 
e alcuni suoi aspetti,.... divisi tra la pazzia e il dolore più estremo.

Per me Padova non è (e non sarà mai) un posto come gli altri...
..
ed é una cosa che non ho deciso io ma che sto subendo da quasi nove anni.
...
Resta il fatto che in nessun altro luogo e situazione
 sento tanto vicino a me il bambino che mi
 é stato vigliaccamente rubato nel 2006.

L'ho scritto molte volte 
- e l'ho ripetuto anche ieri -
ma é la mia realtà che su quelle strade si materializza.

All'altezza del venticinquesimo chilometro
Alberto mi ha raggiunto da non so dove e mi ha sollevato:
in un momento in cui avvertivo un pò di stanchezza diffusa 
- e mentre imperversava la bufera d'acqua -
improvvisamente le mie falcate si sono fatte leggere e
una fiducia ultraterrena si é impossessata del mio cuore.
E non mi ha più abbandonato sino all'arrivo.


Non ho la scioltezza necessaria per raccontarvi i tanti dettagli
che hanno messo insieme i miei 175 minuti di corsa sulla via di Padova,
...
..ma di certo l'avversario più ostico é stato il cuore che con le sue 
 incandescenti emozioni 
ha fatto l'impossibile per farmi lo sgambetto
e  indurmi a rallentare.
....
Ma oggi non ce n'era per nessuno,
...
il traguardo doveva essere varcato,
il grido doveva essere sputato fuori
e le braccia levate al cielo...


Un grazie a chi c'era e a chi non ha potuto esserci
perchè ho sentito tantissimo calore vero e di questo vado orgoglioso
e fiero.

E portate pazienza se continuo a scriverlo,..
...
ma badate a me,...
perchè davvero l'impossibile non esiste.





Statemi molto, _ma molto bene_#

A presto.


sabato 26 aprile 2014

Ritorno a tutto: corri la strada, uomo. Il countdown é finito.

Ebbene si,....
..la madre di tutte le vigilie é arrivata.


Ho costellato questo post di molti _LINK_ COLORATI
perché le mie misere parole oggi _Non Riuscirebbero_ a tradurre quanto sento
e quanto proverò sino allo sparo dello starter di domani mattina.
E anche dopo.

...
Vivo in uno di quei luoghi Impossibili da me prediletti 
- sospesi tra mente e cuore -
dove amo lasciarmi  andare prima di correre
 la _Maratona di Padova,... 
Accade da 8 volte ed é un tratto di strada
 _Dall'acre sapore della vita_#, dall'insopportabile gusto  del dolore più devastante
e da quello _effervescente della_ rinascita più intraducibile.


Come abbondantemente sventolato
da siti specializzati e non
sembra proprio che _Giove Pluvio @ scaricherà le sue armate
lungo il percorso tra Campodarsego e Padova,...
...
..ma se devo essere sincero _il meteo_# di domani
non mi interessa un granché...
.....
...potrebbe _diluviare o  anche no,
perché lo #_SkyLine_ della mattinata attraverserà altri spazi e altre logiche.

I bersagli da cogliere,
le emozioni da riassaporare,
i ricordi da riabitare e i cuori da sfiorare 
saranno altri e appartengono tutti 
ad un altra dimensione.


Rubo tre righe di questa pagina per spalmare pochi brevi punti/notizie che
per motivi diversi hanno catturato la mia attenzione nelle ultime ore.
Non mi dilungo su di essi ma lascio a voi l'interpretazione
del senso che io attribuisco a loro
donando solamente il titolo agli spilli linkati:

_ il Papa dall'accento gentile mi lascia quasi sempre estasiato ed entusiasta,..._@ anche
quando non riesco a comprendere il vero significato delle
sue apprezzabilissime iniziative: comunque chapeau, Francesco !

- la mia povera mente continua a rimanere esterrefatta sul fatto di come mai
 il_pregiudicato (già Joker is back..)_ continui a girare le piazze d'Italia
e a bazzicare studi televisivi sprintando follemente
quando dovrebbe invece starsene rinchiuso da qualche parte,
evitando di ciarlare inutili insulsità e bugie ignominiose.
Serve un'idea per caso ?
No,.....perché se il problema é trovargli un alloggio....
....ho almeno tre dozzine di ottime soluzioni.

in Ucraina, il compagno di merende del "nostro" Joker sta facendo del suo meglio per combinare disastri_@ ...
....speriamo che
 l'imponderabilmente giusto
 -qui sotto ritratto -
lo illumini (o folgori,...decidete un pò voi) in tempo utile.


Tra notizie commentabili e altre solo da etichettare come pazzesca immondizie,
non posso non citare con dolore la prematura scomparsa dello sfortunato
_Tito Vilanova_@ (allenatore del Barcellona fino allo scorso anno)
a cui va il mio (purtoppo inutile) affezionato
ricordo di uomo e sportivo pulito ed integerrimo.

Ciao Tito,...é stato un privilegio incrociarti a questo mondo.


Discorrere di corsa oggi mi é straordinariamente difficile perché sono
saturo di voglia di andare,
di scalmanare le gambe e sentirle molli e tremanti per i primi venti minuti di gara...
.....
..perché da quel _crack alla schiena (risistemato il 3 maggio 2013) l'obiettivo
é sempre stato, un giorno, tornare a correre la maratona.

E quel giorno sarà domani.


I (miei) temporali di aprile continuano a tenermi compagnia
e credo che la cosa si protrarrà anche nel futuro prossimo,..
.....
...forse aprirò una finestra per far girare aria nuova,
oppure _Ci farò l'abitudine...
Credo che la seconda ipotesi sia quella meno percorribile
 ma comunque la più probabile.


Ma queste considerazioni sulla sesta dimensione della mia esistenza
non c'entrano nulla con la 42 chilometri che fra meno di sedici ore cercherò
di portare a conclusione nella maniera migliore possibile.

I drittoni sulla via che conduce a Prato della Valle
sono stanze di casa mia,
i tabelloni chilometrici dislocati a bordo strada sono quasi di mia proprietà
e l'amico cavalcavia al chilometro 39 e 600 metri
mi attende ansioso dal 21 aprile 2013.

Sentirò il profumo albicocca dei capelli di Alberto che verrà
a farmi visita e materialmente
a spingermi durante la fatica patavina,
....
udirò distintamente il suo
"...dai papà, dai papà......corri più forte, ormai manca poco..."
...
Sarà fisicamente quasi irrealizzabile riuscire a mantenere lucidità mentale
ed integrità della corsa....
....
....ma in fin dei conti é il solo motivo per cui continuo a correre
su quelle strade che a me raccontano quanto
 non riesco a sentire @_da nessun'altra parte


Non mi sento di aggiungere altro:
ho scritto tre libri ma ne dovrei scrivere altrettanti e ancora
correrei il rischio di non riuscire a farmi capire.

Il bigliettino previsionale é sotto chiave,
la guardiana dagli occhi di cielo che lo sorveglia é armata fino ai denti
e da una settimana bisbiglia....
..
"..dai papà,..dai,.......corri più forte. Ce la puoi fare."


Statemi bene, a presto.



mercoledì 23 aprile 2014

El Clasico: poker con l'intrigo verso Padova duezerounoquattro.

Le bizzarrie del tempo mi fanno impazzire.
La primavera galoppante e i suoi rapidi scarti di direzione ......mi fanno impazzire.
L'ovattato scandire delle ore che mi separano dalla Maratona di Padova
.......mi fa diventare matto...
..tutte imprese peraltro molto agevoli per me.


Aprile si sta confermando periodo da temporali a 360° 
e la cosa in sè non stupisce spaventosamente chi vi scrive.
Tuttavia in questi ultimi mesi
- complici i molti impegni in cui mi sono avviato e la sfida nuova 
della quale (in parte) poco conosco e da cui ricevo sacrosante scosse elettrico-adrenergiche -
.....
mi sento profondamente suscettibile e poco incline a subire/sentire/vivere
 molteplici cose/situazioni/eventi
che non siano conformi alla mia 
(decisamente troppo)
complicata ed intricata personalità.

Umore ballerino, parziale perdita di "mordente"...
..vanno a braccetto con ferocia agonistica e determinazione inespugnabili.

Tutto e il contrario di tutto,...insomma.
Potrei semplicemente cavarmela nel definirmi 
il meteoropatico - medio,..
....ma in realtà non é così e i motivi di questa strana volubilità
albergano altrove.

E non é il caso di farne motivo di discussione qui.


Oramai quasi tutte le mie energie fisiche e mentali
stanno indirizzandosi su domenica e la sua 42195 metri
e l'occhio corre via via più maniacale 
l'unica cosa che mi interessa é che non si scateni l'estate tropicale
(come nell'edizione del 2010)
quando si sfiorarono i 30°C.
...
Pare che (come già anticipato l'altra sera) il tempo 
avrà clemenza dei podisti aspiranti ad acchiappare l'ultimo centimetro
della Maratona di S.Antonio e il clima sarà ottimale.
....
Accendiamo quindi un gran bel
 PERFETTO !

Il foglietto previsionale di Rachele sonnecchia placido nella cassettina dei segreti
e risulta essere inavvicinabile anche a me:
la guardiana dagli occhi di cielo si sta rivelando più agguerrita del previsto.
Se anche volessi manomettere "quel cronometro virtuale" 
scritto con la biro blu sabato scorso
avrei qualche difficoltà.

Meglio lasciare tutto com'é e pensare a fare rifornimento
di carboidrati e dei suoi fratelli.


Stamattina ho svolto l'ultimo autentico allenamento pre-maratona,..
..e cioè quel (per me) scaramanticamente famigerato e determinante "Clasico",
ossia la serie di 4 ripetute sui 2000 metri 
eslusivamente tese ad affamare i muscoli di glicogeno 
nel rispetto della dieta dissociata tanto cara alle mie abitudini
di lupo selvatico dei boschi.
E delle strade.

In realtà i 15 km corsi oggi (ad un ritmo in parte abbastanza sostenuto) sono serviti
soprattutto ad infierire sull'amico asfalto 
riversandovi una porzione di nervosismo di varia natura, tensione pre-gara 
e corrosiva curiosità agonistica
....che da alcuni giorni mi stanno tenendo una grande compagnia.
Anche troppo.


Parlare di sensazioni o premonizioni a poco più di 
80 ore dall'evento 
mi sembrerebbe presuntuoso e facilmente erroneo....
...
..di certo correre ha giovato 
liberandomi da una discreta quota di malumori e pensieri negativi.

Ma all'approssimarsi dell'ora X
ogni tentativo di auto-controllo e pacificazione
cadrà nel vuoto dell'inutilità.
...
E' già successo altre 39 volte,....
....non vorrete che cambi qualcosa 'stavolta, no ?



Per quanto riguarda il resto...
ieri sera mi sono velocemente recato a Villaverla dove l'amico Gimmy C.
e il suo staff ha presentato la prossima edizione della "100 & Lode"
in programma il 3-4 maggio:
..bel percorso, ottima logistica, fascino delle lunghe distanze
e dei tracciati selvatici....una meraviglia.

Quasi, quasi....


Bah,....
..forse é meglio che pensi ad arrivare integro sulla linea di partenza 
domenica mattina e soprattutto
a tagliare il traguardo sulla splendida spianata di Prato della Valle,
..la mia piazza prediletta.

Per il resto,...per tutto il resto....
(magari)
ci saranno tempi e modi migliori.


Statemi bene,..a presto.

lunedì 21 aprile 2014

Fulminei su Boston accendendo una Maratona (più che) Possibile. Aspettando....

Non troverei aggettivi adeguati per esprimere la mia ammirazione 
agli amici-compagni di squadra de La Fulminea Running Team 
che hanno da poco terminato di correre la Maratona di Boston 2014
nemmeno se rimanessi inchiodato a questa tastiera tutta la notte.
.....
Il ricordo va all'infame strage dello scorso anno,
ai compagni che c'erano,
a coloro che non ci sono più,
allo sport più bello del mondo sporcato da sangue innocente
per mano di due luridi assassini.


Chapeau, ragazzi,....
siete stati  tutti 
F A N T A S T I C I  !!!


Il mio post potrebbe chiudersi qui
perché oggi non ho molto di interessante da raccontare
in attesa di sparare quattro adrenaliniche cartucce
aspettando la (mia) maratona dell'anno.
La tensione inizia già a farsi sentire,
le percezioni sono a livelli di incandescenza vera
e la curiosità mi sta rosicchiando parte del cervello e del cuore.
Forse più cuore che cervello questa volta.
Sembra di non avere mai corso un metro in vita mia.

Pazzescamente straordinario.
...
Come sarà il meteo ?
Credo occorrerà attendere qualche altra mezza giornata per 
avere buone garanzie di sicurezza previsionale
ma,
...
scrivo ma...
...
dovrebbe essere la giornata _ meteorologicamente PERFETTA_@


Per la maratona di S.Antonio 2014 ho arruolato
una guardia (della mente e del cuore) assolutamente fidata
- Rachele, la mite -
 che non esiterà a difendermi con ogni arnese necessario.
...
Stasera ha sfilato dalla sua cassettina dei segreti 
il foglietto che sabato scorso le ho affidato con sopra scritta la
mia previsione cronometrica per la corsa di domenica:
prima si é avvicinata con aria sorniona e, ammiccante, mi ha sorriso :
...
"..papà,...ma non puoi metterci due minuti di meno ?"
...

Certo tesoro mio,.....
...
......domenica volerò basso su Prato della Valle anche per te.



Un abbraccio, a presto.

sabato 19 aprile 2014

L'insostenibile leggerezza del "Feroce".

Tra i molti riti atletico-scaramantici che precedono le mie corse predilette,
uno dei posti di prima fila spetta a quello che svolgo 7-8 giorni prima della maratona:
il valore simbolico che riveste il Feroce (6 km di corsa medio progressiva + 15 km a ritmo maratona)
ha un significato assolutamente particolare, insostitubile e che va oltre al valore di numeri,
dati, chilometri e velocità.
E' una ruvida coccola alla quale non riesco a rinunciare
nemmeno dopo 20 anni e 39 maratone.


Oggi era il giorno stabilito dalle circostanze (e dai calcoli) per ritornare
a saggiare la compattezza del motorino in vista della
_Maratona di S.Antonio 2014 in programma domenica
sulle strade della provincia di Padova.

A differenza delle altre otto occasioni in cui ho preparato questa gara,
questa volta le premesse erano assolutamente differenti,......
..non fosse altro che ho un disco lombare in meno 
e non corro una maratona da un anno esatto....
.... 
da quel lontanissimo  #_Favolosamente Padova 2013_ .

Dodici mesi, uno stralcio di vita, un _@_Corsa da leggenda_ inventata nel frattempo,
uno stop che poteva essere definitivo,...
....tanta roba....
..ma la corsa resta ancora protagonista.

Per fortuna.


Non so se tornerò ancora a salire sul Piz Boè,
ma di certo sto facendo mille acrobazie per avviarmi nel modo
(attualmente) migliore verso i 42195 metri di domenica prossima.

Il risultato dell'allenamento di stamattina é stato decisamente
incoraggiante e, come anticipato all'inizio, numeri e numeri e numeri....
..sono solamente l'esile punta di un iceberg che affonda il corpo
e la storia nell'abisso dell'ultimo anno.
Un abisso banale e idiota in realtà,...perché gli abissi veri sono altri.

La giornata fredda e ventosa non era delle migliori per cimentarsi
nella prova di tenuta che avevo preventivato,..
ma dopo una vestizione tardo-invernale (o novembrina avanzata)
ho innescato il 6 + 15 (km) alla ricerca di risposte e bisbigli.....
...possibilmente positivi o almeno incoraggianti.



Non mi dilungo su maniacali cronometrismi che potrebbero
sconfinare nell'eccentrismo più banale e magari indurrebbero
alcuni a prendere a legnate questo virtual spazio..
..
...resta il fatto che ho corso come volevo e speravo
e soprattutto come credo correrò la mia maratona numero 40,
....
e cioè al massimo e puntando il bersaglio grosso.
Mi avete mai sentito parlare (scrivere) di maratone normali
o corse tanto per arrivare al traguardo ?
...
Questo rientro sulla distanza regina ha innumerevoli significati
e solo alcuni sono traducibili
con fredde righe bianco su nero.

Tante emozioni, tanta strada persa e ritrovata,
molte sfide riavviate e in corso,
voglia di mollare e desiderio di lottare,
dolore, tensioni e profumi dolcissimi,...
alcune tagliole disseminate da evitare con cura...
...qualche novità e una raffica di scommesse da provare a vincere.
...
Non so come andrà a finire la corsa in terra pataviva,...
...l'intrigo é celato tutto in questo interrogativo.
. . .
Anzi,..
..ad essere sincero
mezza idea ce l'ho ma non scriverò una sola parola su questo blog
o su altri luoghi virtuali.


Ho fatto una promessa e ho scritto il tempo finale della
mia Maratona di Padova 2014
su un foglietto affidato alla custodia della mia fan numero 1,....
...
..lei sa tutto ma vi sfido a scucirle una sillaba.





E non mollatemi per strada,..
..nel prossimo post una tonnellata di spazio
per tanta corsa a piedi e una strana  _Corsa per cuore e cervello.

Forse sono impazzito completamente...
...
o forse no.



 Statemi bene e buona settimana a tutti.

mercoledì 16 aprile 2014

Un triplete asfaltando i ricordi; il vento d'aprile.

Nel loro piccolo, almeno un paio dei miei (molti) allenamenti sostenuti nei mesi d'aprile 
sembrano sposare/sostenere la teoria dei famosi 
"corsi e ricorsi storici" celebrati dal grande Giambattista Vico....
...
e sono (e sono stati) contraddistinti da 
tensione palpabile, insicurezza, 
meteo tendente al mite - caldo e, 
soprattutto,
dalla presenza del vento.......dominatore quasi assoluto della scena: 
ogni anno, con una regolarità impressionante, le mie ripetute 
precedenti la maratona "di turno" sono state impreziosite 
dalla paterna e pressante presenza del mio amico vento giocherellone
che in queste settimane mi viene puntualmente a trovare
(e un pò a mettere i bastoni fra le ruote)
e che poi 
- come per magia -
mi rincorre fino in piena estate quando torna a salutarmi 
sulle montagne dove magari capita di andare a camminare - correre - passeggiare.

E' abbastanza fastidioso cercare di mettere insieme alcuni
chilometri ad intensità di corsa
medio-elevata
se hai un muro morbido che ti spinge indietro....
...
..ma non riesco comunque ad arrabbiarmi con lui
perché é un caro amico che fa quello che deve fare....
..e cioè soffiare
(quasi sempre in senso contrario a quello della tua corsa).


Delle ripetute previste e messe sotto ai piedi questo pomeriggio
(3000 metri x 3)
non ho molta ispirazione di raccontare perché in sé lo scrivere di numeri e tempi
a volte é tedioso e (miseramente) autocelebrativo...
...
e benché lo abbia fatto decine di volte comunque,
stasera ho deciso che il vento giocherellone 
basta e avanza.
Le sensazioni provate sono in fase di elaborazione e forse
ci rimarranno a lungo,......magari fino a domenica 27 aprile.

Nelle previsioni queste righe dovevano anche permettere
in qualche modo di
togliermi dalle scarpe un paio di sassolini di varia natura
(cliccate sopra -Joker is back_ e sopra a _l'inqualificabile stra-parlatore_ )
ma oggi gira male e non ho proprio voglia di magagnare...
...
..se poi magagnare significa perdere tempo su
personaggi da cabaret che starebbero bene solo in luoghi
protetti e rieducativi davvero
(non ai servizi sociali e nemmeno a diffondere prediche da psicopatici gravi)
.....
..beh,.........allora 1 + 1 é realmente uguale a 2
e ci tiro una riga nera sopra.

Questo é un blog di centomilionesima fascia ma conserva un minimo di pudore e dignità
e non ama dare risonanza a chi fa malanni o ne vorrebbe fare
ed anzi,..
....vorrebbe sussurrare alle loro orecchie un sano
...
"..auto-sbattetevi nel cassonetto delle immondizie...."
..
e occhio,...
... l'umido si raccoglie il lunedì e il venerdì.


Alla fine il vento giocherellone mi ha fatto turbinare
un sacco di pensieri e ha riannodato le fila con corse vecchie di decenni
ma sempre vive e presenti nella mente,
...
...ha riportato al presente nitidi e chiari i volti e i cuori di chi non c'é più
riuscendo a ricucire strappi con un passato 
che passato non potrà mai essere del tutto.

Aprile é un mese fitto di temporali, bufere e venti strani...
...
meglio terminarla qui.




Statemi bene, a presto.

domenica 13 aprile 2014

Cercasi belva feroce per il 27 Aprile: dalla Puro10000 alcuni perché di troppo.

Anche questa settimana é terminata.

L'andirivieni di eventi, serate, sussulti e buone intenzioni
ha trovato stamattina la degna (quasi) conclusione
sulle strade di Zanè dov'era in programma
l'ennesima (ben organizzata)
PURO 10000.
Se premete _Q U I_ potrete sciropparvi con
la massima calma la classifica della (davvero) bella 10 km.
E' andato tutto come previsto,.... a partire dall'allegra
e rigenerante baraondata pre-gara messa in piedi con
Enrica, Hoppy, Salvatore a quella realizzata grazie alle decine di altri amici podisti
ormai diventati veri "amici di famiglia"
(CHE SPETTACOLO !)


In sè la corsa é stata la conferma di quanto visto l'anno passato
- bel tracciato adeguatamente nervoso, stimolante e ricco di cambi di scena -
e che avevo pianificato di correre all' 80-90 % della (mia) attuale
massima intensità muscolare.....
per proseguire oltre l'arrivo e rientrare a casa dopo altri 13-15 km di defaticante
tra Zané e Dueville.
 ...
La realtà é coincisa con il progetto
anche se il rientro é stato meno agevole di quanto pensassi:
mi auguravo di dover ricorrere all'uso dei freni per moderare
la pendenza favorevole della strada tra Zané e casa,...
..
..in realtà i freni non li ho mai sfiorati ed anzi,
ho sentito un bel pò la fatica
e avvertito parzialmente quel mezzo senso di fame che mi aveva avvelenato
gambe e testa qualche giorno fa.
Magari mi deciderò a fare piu' attenzione alla
benzina da mettere nel serbatoio,....
...
..anzi,....
..onde evitare naufragi clamorosamente "stupidi"
dovrò fare moltissima attenzione al rifornimento pre-gara.
...
Venticinque anni di corsa e allenamenti su strada
non mi stanno ancora bastando come esperienza minima.
E la cosa mi lascia perplesso:
possibile essere così sprovveduto ?


Di certo in vista della (mia) maratona di fine mese
anche qualche pizzico di sale in zucca dovrò giocoforza farcelo stare.

La Puro 10000 é stata un'altra bella mattinata vissuta tra pacche sulle spalle,
chiaccherate rapide ma mai banali, corsa spigliata (ma non da fenomeno)
e un pacchetto complessivo di chilometri (23 e qualche metro) che
almeno sotto il profilo mentale completa il mosaico di allenamenti che avevo premeditato.
Prima della maratona di "S.Antonio" mi restano da concretizzare
una doppietta di ripetute veloci fra martedi - mercoledì
e il feroce (6 km + 15 km) di sabato prossimo.
...
Il resto sarà tutto chiacchere e distintivo...
...magari con qualche piatto di pasta in più.


Grazie ancora per gli attestati di fiducia e stima relativi
alla serata di venerdì inerente
alla prossima ALBERTO RACE.
Nelle prossime settimane creerò una "check-list"
(una sorta di chi-fa-che cosa corredata da compiti, incarichi, impegni vari)
provando a coinvolgere quanti piu' indomiti volontari
vorranno mettere cervello, gambe, mani e buone intuizioni
per la buona riuscita dell'evento del 5 settembre.
Chi si volesse proporre non deve fare altro che
mandarmi un segnale,......anche di fumo.
E' piu' gradita la comunicazione via mail a
albertorace2 @gmail.com .
...
Sento che saremo in tanti e tutti estremamente
determinati ed agguerriti;
ne uscirà un edizione che pochi dimenticheranno.


Statemi bene
e buonissima settimana a tutti.

A presto.

sabato 12 aprile 2014

Una Puro10000 sospesa tra sogni e realtà: importante non mollare un millimetro.

Sarei uno stupido e un presuntuoso se pretendessi di ingabbiare
nelle righe di un misero post le tonnellate di emozioni, 
sensazioni e sussurri  
respirate ieri sera nel corso di
"Innamorati del tuo cuore - Aspettando Alberto Race 2014".

Dovrei esclusivamente ringraziare tutti coloro che hanno
deciso di uscire di casa e venire in Oratorio "S.Maria"
ad ascoltare i bravi relatori che avevo coinvolto a parlare
e ad assorbire un pò di aria pulita, sana, intelligente..... 
....tanta, tanta, tantissima roba buona.
...
Ecco,...forse il limite è stato questo...
..tanta roba, forse troppa.
Non mi é riuscito il trucchetto di ingannare il tempo e materializzare
quei 90 -120 minuti in più che di solito rubo alle mie notti
per provare a fare tre cose alla volta quando
ce ne starebbe al massimo una e mezza.
. . .
Ma obiettivamente ieri sera sarebbe stata un'utopia.

Avrei dovuto essere meno ambizioso  
e tenere un profilo più basso ?

Avrei dovuto mettere meno carne al fuoco ed accontentarmi ?

Forse si,..forse no...
...ciò che conta é che il messaggio sia passato e che
ALBERTO RACE 2014
sia ufficialmente iniziata sotto gli auspici di tanti autorevoli personaggi.
. . .
Sono rimasto stregato dalla generosità dei cuori di tutti i partecipanti
in veste di spettatori, amici, curiosi, ...
e dalla eccellente miscellanea di competenza e passione
che tutti i "relatori" hanno profuso nei loro singoli interventi.
...
Tanta professionalità ma anche moltissima passione quindi,..
...il mix perfetto per agguantare le grandi vittorie:
dalla specialista in medicina dello sport, alla straordinaria umanità
della D.ssa Chilò, passando per l'affabile perspicacia scientifico-morale dell'amico Stefano A.
Non dimentico la (veramente) fantastica Erica B.
e la "sua" (nostra) _Frida Kahlo la cui vicenda (a me completamente sconosciuta)
mi ha lasciato a bocca aperta.
Dico eccezionale e l'accendo.........e credo che mi ricorderò di lei quando
dovrò materializzare esempi di tenace voglia di restare a combattere.



Eccezionali tutti quanti,...grazie davvero.


Ma di ALBERTO RACE
- e di quanto vi ruota e vi ruoterà attorno -
avrò tempo, modo e voglia di scrivere e parlare sempre
per cui riservo anche per altre occasioni
le cartucce della solidarietà accolta e della voglia di esserci il più possibile
con il desiderio di fare qualcosa di sensato per chi vive
nelle difficoltà e nei disagi
(disagi veri, non mal di pancia)
sempre pronti sul pezzo, colpo in canna, vigili e imperterriti.


Domani sarà già tempo di altre avventure e corse fatte con piedi,
cuore e gambe.....e tanta passione intrattenibile.




Tra poche ore prenderò parte alla Puro 10000
- la bella podistica organizzata dagli amici di Puro Sport Zané -
e sarà l'occasione per trascorrere alcune ore in compagnia degli
ormai irrinunciabili companeros
e per testare - definire la mia condizione atletico-mentale
in vista della Maratona di Padova:
mi sento discretamente fiducioso e voglioso di fare fatica...
...
ma ne riparleremo domani sera e soprattutto tra quindici giorni
quando conterò sulla punta delle dita le ore che mi separeranno
dalla mia maratona numero 40.

Altrochè in "bocca al lupo",....
...
..servirà qualche belva più feroce.


Buone corse a tutti e statemi molto
ma molto bene.