Visite

lunedì 27 ottobre 2014

42195...the magic number.

Un giorno papà mi parlò di una corsa strana,.....
..di un tempo pazzesco per percorrerla,
della magia scaturita dalle fatiche delle proprie gambe.
Tracciò il contorno della corsa di tutte le corse e mi presentò la maratona.
....
Sono certo che non intendeva plagiarmi e nemmeno inculcare nella mia testa
una passione-mania per rispondere ad un meccanismo
di compensazione.
Non era uomo da strategie simili ....
...lo fece e basta e non mi sono mai posto il problema;
credo che mai me lo porrò.

Un giorno si lasciò scappare una frase che ancora oggi
mi rimbalza dentro (senza fare danni) e che per molto tempo
é stata la mia motivazione numero uno:
"..ma ti pensi ? Riuscire a correre 42 chilometri in meno di tre ore ?"
...
Quando cio' mi accadde
- Cesano Boscone ottobre 1997 -
non riuscii a leggere i numeri sul cronometro posto
sopra la linea del traguardo:
le gambe tremavano, il cuore era fuori controllo
e le lacrime riempivano i miei occhi.

Mi sembra l'altro ieri.


Ieri ho seguito a distanza le vicende inerenti alla Maratona di Venezia
ed oggi quelle alla Maratona di Dublino
in cui molti amici runner's erano impegnati:
ebbene si,....
..stavolta mi é proprio mancata la fatica sulla distanza regina
 che papà Sergio scolpì con successo nel mio immaginario oltre 20 anni fa...

Complimenti a tutti coloro che hanno corso verso Venezia
e in quel di Dublino (campioni, esperti, esordienti.......tutti bravissimi e da applaudire):
 mi auguro di avere presto da inseguire e poi da 
raccontare di una simile (ennesima e strepitosa) avventura di fatica e magia inesprimibile.
...
In queste settimane sto battendo piste di vario tipo
e benché mantenga una buona regolarità negli allenamenti,
la mente é rapita da altre vicissitudini di vita, lavoro e tanto altro.
Non sono molto ispirato nella scrittura
e la cosa mi sorprende
anche se mi "preoccupa" assai poco:
tempo e accadimenti assortiti segneranno il futuro prossimo
magari ricolmandolo di parole, pensieri, riflessioni
e qualche bel traguardo da oltrepassare..
..magari con l'indice rivolto al cielo.


Lassù c'é più di qualcuno
che si aspetta una nuova
piccola-grande impresa.


A presto e statemi bene.

Nessun commento: