Visite

mercoledì 8 luglio 2015

Da RozzAngeles a Giavenale: quando Anguria (Ran) fa rima con voglia di....


Stavolta 'sto _Flegetonte_ (che non é un fiume dell'Ade...)
 ha decisamente stressato quanto basta
con temperature torride e afa strangola-sonno.
Fortunatamente i nostri amici meteorologi 
stavolta hanno azzeccato l'arrivo delle 
(pur brevi) provvidenziali piogge ristoratrici
(in qualche caso
con qualche raffica di grandine poco amichevole)

Sarebbe decisamente gradita 


Venerdì scorso non avevo voglia e nemmeno gambe adatte per 
sciropparmi il secondo diecimila in otto giorni
- con in mezzo la salita ad Asiago via Cogollo - Cengio -Tresche' Conca e Canove -
Questione di "non freschezza"
e soprattutto questione di zero stimoli a faticare.  

Ma un breve salto a vedere gli amici a Rozzampia
l'ho comunque fatto
e come al solito "guardare" é stato abbastanza faticoso
....
Mi pare che la podistica
si sia concretizzata in un buon successo di partecipazione e che
gli obiettivi degli amici organizzatori siano stati raggiunti:
la breve tregua al caldo africano concessa nel pomeriggio di venerdì 3 luglio
ha sicuramente attirato alcuni podisti in più
gratificando un impianto organizzativo
che (per quel che ho visto) é parso molto positivo.


Dopo domani sera sarà tempo di ANGURIA RAN 9.0
- Giavenale, Schio inizio ore 18.30 e partenza alle 20.00 -
e salvo disastri ritornerò ad indossare canotta e scarpette:
la causa per cui esiste la piccola-grande podistica scledense é di quelle
importanti e "pesanti"
e per la quale vale la pena rinunciare
ad una mezz'ora di fine settimana per dare la propria briciola
per contribuire al fine per cui la Fondazione
"Città della Speranza"
esiste dal 16 dicembre 1994.

Di più non so cos'altro raccontarvi:
se un giorno avrete tempo e voglia ripercorrete questo
piccolo blog a ritroso e rileggetevi storie,
vicissitudini, come e perché rimasti senza risposta.

E poi capirete perché il numero spillato sul petto
qualche volta non é solamente un cronometro
da macinare e da vincere,....
....
le sfide da provare a vincere purtroppo sono altre.


Tenetevi forte perché sarà un estate bollente
che ci sparerà verso un autunno grandi imprese.


A presto e statemi bene.

Nessun commento: