Visite

martedì 25 luglio 2017

NO GAIN NO PAIN (scacco al destino).

Mezza estate se n'é andata 
e su questo non c'é molto da discutere o riflettere....

...c'é purtroppo molto da pensare sulla 
ogni giorno si rinnova accanto a noi.

Cosa dire ancora ?
Che dati e riflessioni serve tirar fuori per 
condannare una delle peggiori piaghe del nostro tempo ?
Ignoranza, egoismo,
 medievale senso di possesso,
intollerabile gelosia armata di coltello e pistola.......
......
Personalmente non so più come stigmatizzare
l'ignominia della violenza sulle donne
che in pieno terzo millennio si perpetua
allo stesso modo di tremila anni fa,
...anzi,...
forse si rinnova perversamente con
 inconsulta sanguinosa forza.

E anche per questo disumano "problema"
sapere che c'é
non mi basta e non può in alcun modo
tranquillizzare nessuno.

Giustizia sicura ?
Pene certe e dissuasive ?
...
...già, soliti discorsi fatti contro 
(e dentro) 
ad un ignobile muro di gomma fatto di ipocrisia,
ignoranza e animalesca omertà.

Vogliamo riflettere delle centinaia
di incendi dolosi che stanno
mangiandosi l'Italia centromeridionale ?

Vogliamo discutere sulla siccità che sta
mettendoci in ginocchio
e che a Roma sta portando verso
l'interruzione
dell'erogazione d'acqua
all'interno di un sistema di distribuzione della stessa
che é datato mille anni ?

Bah...


..troppa roba al fuoco,....meglio temporeggiare..


Statemi bene, a presto.

mercoledì 19 luglio 2017

Solidarity summer race's: MAI FERMI !!!

L'estate di Caronte
- targato 2017 -
oltre agli innumerevoli record di caldo, 
siccità, umidità e terroristici incendi dolosi,..
per fortuna é sagomata anche attorno a molti eventi
che mettono al centro del mirino 
la solidarietà in formato estivo....
Già,...perché disagi, situazioni di fabbisogno,
 malattie e devastazioni
non hanno nel loro vocabolario 
i termini vacanze, ferie e serenità:
la lotta é sempre al calor bianco,
i problemi non sfumano da soli
e le sofferenze non si spazzano 
nascondendole sotto al tappeto del soggiorno.


Non starò qui ad elencarvi tutte le manifestazioni
che anche d'estate si occupano di raccogliere fondi
per situazioni od enti 
 totalmente orientati 
all'aiuto verso chi nemmeno d'estate
può abbassare la guardia.....

.......

.....e per i (purtroppo) arci noti motivi legati 
alla mia precaria condizione fisica
non potrò essere né a Thiene il 21 luglio
né a Giavenale venerdì 28 luglio
...
ma se bastasse la voglia di saltare in aria e correre a perdifiato
di certo potrei ambire a posizioni di podio,....

...
..ma io e la mia smania di ritornare ad indossare canotta
e pettorale dovranno farsene una ragione,...
Anzi,...la ragione se la sono già fatta....


Per quanto riguarda tutto il resto
questa estate sembra più rovente del solito
non tanto per motivi climatici
in quanto piuttosto per varie questioni inerenti
 un presente e un futuro 
più o meno immediati:
gli incendi che stanno devastando mezza Italia
(seguendo una orrenda logica di distruzione 
pilotata da poteri occulti e brand economici 
che non possiamo nemmeno lontanamente immaginare)....
....
la costante striscia di crimini che ha
come vittime donne spazzate vie dai loro compagni
(..quando ci decideremo a costruire una legislazione
che colpisca i colpevoli di omicidio tenendoli in
vita il più a lungo possibile per spaccare pietre all'infinito...?)
.....
e il ricordo della strage in Via D'Amelio a Palermo
- in cui fu ucciso il giudice Paolo Borsellino e la sua scorta -
...
sono tutti argomenti che nella loro attualità
e memoria storica
non possono fare altro che gravarci nell'anima
ogni giorno di più
perché ogni giorno che trascorre senza
che poteri nascosti e mani assassine
vengano interrotti e cancellati dalla faccia del pianeta
é un giorno perso e che aggiunge ulteriore vergogna 
a carico dell'umanità.


Di ALBERTO RACE  2017 avrei 
molto (moltissimo) da scrivere e raccontare
 ma stasera non é il momento migliore per farlo:
per l'installazione della 
corsa-giornata-evento 
del prossimo 1 settembre devo verificare
alcuni passaggi e definire alcune peculiarità
legate a doppia mandata ad ALBERTO RACE,
i suoi obiettivi e chi renderà possibile
anche quest'anno il materializzarsi
della corsa dei sogni.

....


Come ?

Come dite ?

Come fare per avere la T-Shirt 
edizione limitatissima di 
ALBERTO RACE 2017 ?


Semplice: diffondete la notizia dell'evento
e portate con voi quanti più bambini potete
venerdi 1 settembre a Dueville.

Parco Baden Powell
- Alberto Race Arena -
vi aspetta per l'ultima magia.




martedì 11 luglio 2017

Cavalcando l'arcobaleno: ALBERTO RACE - 50 !!!

La tendenza di tutto in queste afose settimane di luglio 
é davvero pazzesca e poco traducibile:
da una parte cerco di estranearmi dalla mia schiena 
(troppo ballerina e troppo permalosa),
dall'altra non posso fare di "correre" visto
il milione di cose da fare, persone da incontrare
e impegni da districare
(necessariamente il tutto da compiersi ottenendo un successo totale).


Qualche giorno fa
- fra la scrittura di una pagina e l'altra del mio nuovo libro -
mi era balenata l'irrefrenabile voglia di tornare a 
masticare/ragionare
sulla questione vaccini-prevenzione-senso etico
....
ma ho lasciato tutti i link di riferimento al loro posto:
sono estremamente irritato dalla piega che la problematica
ha preso a livello di opinione pubblica
e di come se ne stra-sparla sempre e ovunque
(quasi sempre senza cognizione di causa e
 succubi di questo o quel personaggio blaterante).

Mio malgrado non riuscirò a tenere a freno i cavalli della mia ira
quando ci sarà il prossimo caso (infausto) che legherà
la non-pratica dei vaccini 
a comportamenti genitoriali da quarto mondo.


Ieri pomeriggio ho avuto un incontro totalmente inaspettato
quanto gradito e particolare,...
....e niente di meno che con il due volte campione del mondo 
strepitoso mezzofondista azzurro 
(classe 1968,...mio coetaneo)
che faceva il bello e il cattivo tempo sulle piste di mezzo mondo 
fra i primi anni '90 e l'inizio di questo secolo.


Personaggio istrionico e assai loquace,
il buon Genny mi ha tenuto inchiodato trequarti d'ora ad ascoltare le sue 
pazzesche vicissitudini di atleta e uomo.....
.....
......tanto che non é affatto esclusa una sua presenza
all'interno del magico pomeriggio-sera


...comunque sogni o realtà che sia
nelle prossime (intense) settimane 
darò una collocazione anche al  fenomeno di San Donato Milanese.


In questo luglio consuetamente torrido ed afoso
(sapete che non ci credo che_é il più caldo degli ultimi 200 anni ?)
la macchina organizzativa di Alberto Race prosegue nella sua 
faticosa ma stimolante progressione:
mio malgrado ho dovuto incassare un paio di delusioni e voltafaccia
ma per fortuna ho anche fatto alcune bellissime scoperte e
incontrato alcune realtà che tireranno la volata
alla corsa del 1 settembre.


Alberto Race vince,......ve l'avevo detto ?



martedì 4 luglio 2017

I did not think

I ricordi talora vengono a prenderti 
e se i ricordi sono 
IL RICORDO
...
lui ti viene a prendere in ogni istante di tutti gli attimi di vita 
...
e non ti molla.

Descrivere e riflettere sul male più profondo 
- che porta allo disfacimento mentale e fisico
di un genitore a cui venga a mancare un figlio -
non é possibile e non appartiene a questa dimensione.

4 luglio 2006, 4 luglio 2017:
quattromila giorni passati invano come se
il tempo fosse un assioma fasullo,...
quattromila giorni inesistenti,
quattromila giorni veloci come un battito di ciglia
....
quattromila giorni fa come se fosse ieri sera
o mezz'ora fa.

E l'assoluta e ponderata consapevolezza
che così sarà fino alla fine.  

Ciao Alberto, ti voglio bene.


giovedì 29 giugno 2017

Anno 2017: era meglio il medioevo.

L'estate é entrata nel pieno del suo splendore già da alcune settimane 
e se non fosse che le temperature si stanno rivelando abbastanza alte
e l'approvvigionamento di acqua é prossimo a livelli oltremodo preoccupanti
(non piove da otto mesi e neve no se n'é praticamente mai vista)

La mia pluri riparata schiena comincia a dare segni di ripresa
abbastanza positivi e sa da un lato le normali attività quotidiane 
mi riescono quasi naturai,
per la completa guarigione e la ragionevole assenza di ricadute
occorrerà attendere un altro paio di mesi.

Poi riproverò di nuovo a correre.


Di avvenimenti di cronaca preferisco non dire nulla perché ho la netta
sensazione che ci sia una (consistente) percentuale di utilizzatori
dei Social Media_, televisioni e giornali
che non é in grado di comprendere le notizie in essi riportate.



La prendo molto alla larga e comprendo
 politica, fake news,
battute, cronaca nera e bianca, 
problematiche relative alla salute
......
per scrivere che mi sono reso conto 
che avere gli strumenti per comprendere ed essere informati
e magari esprimere la propria opinione
NON E' SUFFICIENTE
per comprendere ed essere davvero informati.

Si,..insomma,...non ce la facciamo proprio
perché se manca una base di buon senso, 
senso civico, 
buona educazione
e qualche tonnellata di umiltà
tutta la tecnologia del mondo 
non solo é inutile
ma addirittura é deleteria.

Di vaccini é meglio che no scriva nulla: 
inviterei solamente tutti i professoroni ad informarsi 
correttamente senza lasciarsi trascinare dall'urlatore di turno
circa la vera bontà 
di questa o quella rivoluzionaria ipotesi....
....
e nel frattempo di dare un'occhiata a


Ma ovviamente,
massima libertà di pensiero ed opinione:
magari poi un giorno qualcuno dovrà rendere conto
a qualcun'altro......
.....magari alla propria coscienza...


Come spesso accade in questo periodo
il resoconto sullo stato di avanzamento di 
ALBERTO RACE 2017
é quasi d'obbligo e devo dire che 
quasi tutto sta filando nella direzione giusta
anche se c'é una manciata di considerazioni
che mi hanno indirizzato mentalmente 
in una certa direzione non negoziabile.


Nel frattempo domani sera, ore 20.00
a Rozzampia (Thiene) si correrà la 4^ Edizione della
ROZZANGELES RUN
corsa podistica di 10 km 
nata e vissuta con l'intento
di raccogliere fondi per aiutare la locale
 Scuola Primaria "S.Giovanni Bosco"
a dotarsi di materiale didattico altrimenti
non acquisibile.

Ah,..la forza della corsa solidale e della generosità !!!


A presto e statemi bene !!!

venerdì 23 giugno 2017

Quando Human Ignominy fa rima con Umana Ferocia Gratuita

La mia pancia mi porterebbe filato a consumare i polpastrelli delle dita
 a scrivere delle infinite oscenità 
intrise da ignoranza bieca ed abissale
a proposito della ignobile questione riguardante

Il decesso del bambino di sei anni avvenuto ieri a Milano
 (bimbo malato di leucemia e fortemente immunodepresso)   
e morto a causa del contagio da morbillo contratto 
dai fratelli (colpevolmente e scriteriatamente) NON vaccinati
DOVREBBE  FARE  PENSARE
al di là di ogni ragionevole NON motivazione
 contro la profilassi garantita dai vaccini.

Dati alla mano,
 Un bambino su 3000_ che contragga il morbillo
(bambino senza patologie secondarie)
muore per gli effetti collaterali e paradossi della malattia...
...
...immaginate cosa accade ad un bambino sottoposto a chemioterapia 
e con le difese immunitarie inesistenti.

Appositamente vado contro il mio istinto
che mi porterebbe a dilungarmi sulla 
VITALE questione per interi giorni
perché purtroppo sento un mare di bestialità da parte
 di genitori non informati,
molto poco sensati nei ragionamenti,
colpevolmente fermi su posizioni di rifiuto alla profilassi
senza basarsi sul benché MINIMO valido motivo 
scientificamente provato.

BEN LUNGI 
- da parte di chi vi scrive -
fare campagne di convincimento
pro-vaccinazioni,...
.......
... che ogni genitore scelga ciò che ritiene più opportuno per i propri figli.

Mi auguro che la coscienza di ciascuno
- in caso di atroci avversità -
non vada poi a trovare i responsabili  per chiedere spiegazioni.


(anzi mantiene)
in circolazione la piaga mondiale della violenza sulle donne:
mi auguro spendiate 30 secondi del vostro prezioso tempo
per scorrere gli impressionanti contenuti dell'articolo
nel quale in sostanza si certifica di come oltre un miliardo e mezzo
di donne al mondo sia vittima di violenza
(da ricordare che questo pianeta é popolato da 7 miliardi di esseri umani...
.....una buona parte dei quali indegni di chiamarsi tali)

In questo blog ho spesso affrontato questo sanguinario argomento
e se oggi ci ritorno é perché purtroppo nulla sta cambiando
e il massacro e/o la truce violenza sulle donne
sta diventando _scontata routine_@
che, terribilmente, 
viene relegata in seconda o terza pagina.

QUESTA E' VIOLENZA NELLA VIOLENZA.


Parlare di molto altro dopo riflessioni di questo tipo
trovo sia fuori luogo e stupido:
non mi invento argomenti da fine post
e quando avrò qualcosa (magari) di meno truce
da raccontare come sempre lo farò.


Statemi bene.

giovedì 15 giugno 2017

Un'altra estate bollente per ALBERTO RACE:ANDIAMO !!!

Da un mese abbondante ad oggi
penso spesso a quanto 
avvenimenti e stati d'animo
possano ricorrere nel corso della nostra esistenza:
alcuni di essi sono piacevoli, altri meno,
 altri ancora risultano indecifrabili.


Tralasciando gli eventi drammatici,
è stupefacente di come quattro anni fa esatti
- nel cuore dell'estate 2013 -
mi sia balenata l'idea di organizzare una corsa podistica
in meno di quaranta giorni e senza nessuno precedente 
che mi confortasse.

Ero reduce anche allora (guarda caso...) da un intervento di ernia discale
e gironzolavo per la provincia a guardare gli amici correre
le varie podistiche che lastricano l'estate...
.......
...e mi folgorò l'idea di mandare in tilt 
la viabilità di Dueville e quella della sensibilità dei suoi abitanti
mettendo in piedi una corsa su strada
dalla forte ed unica connotazione benefica.


L'edizione del 2013 fu un'edizione pazzesca,
 per molti aspetti unica ed irripetibile
e diede vita alle seguenti ALBERTO RACE
del 2014, 2015 e 2016
nelle quali si inserì
la versione riservata ai bambini in età scolare,....
vero e proprio fiore all'occhiello della corsa duevillese.


Quest'anno il meccanismo organizzativo
sta procedendo come negli anni scorsi
anche se per ora ho potuto occuparmi
solamente degli approcci telefonici
e telematici
con i vari amici, sostenitori, sponsor ecc.ecc:
nelle prossime settimane mi auguro di riuscire
a stringere qualche mano e riprendere a tessere i rapporti
con chi alla fine permetterà 
il materializzarsi della quinta edizione 
di ALBERTO RACE.




Si, insomma,....sarà un'altra estate bollente
in attesa di venerdì 1 settembre che mi auguro sia
una giornata di festa e di solidarietà
come accaduto gli anni scorsi.


A presto, ciao !

sabato 10 giugno 2017

Navigazione a vista: cercasi porto sicuro.

Sembra tutto un film visto decine di volte,
..battute sentite e ripetute a memoria,
...scene andate in onda a più riprese
e che non stupiscono più.
....
Sul mio ennesimo tentativo di ripartenza
non indugio molto perché non mi va di 
continuare ad emettere bollettini medici
relativi ad un qualcosa su cui da 4 anni
regolarmente scrivo e "ragiono"
(virtual e anche no).
La ripresa é (e sarà) un pò più indaginosa 
e difficile rispetto al post intervento del _maggio 2013_
e non é affatto certo che io possa tornare a correre:
in settimana e nei prossimi 2/3 mesi 
ne capirò un filo di più.

In ogni caso il primo passo é quello di tornare 
(stabilmente) a deambulare
(verticalmente)
e riprendere le normali attività quotidiane.


Evito di spendere troppe righe per scrivere di politica
perché sono oltre modo nauseato da tutte le occasioni 
in cui i nostri "governanti" si rivelano 
una multicolore e sordida accozzaglia di litiganti
L'ho scritto decine di volte nel corso degli ultimi 6 anni
ed anche stavolta mi ritrovo a vergognarmi
di appartenere a questo piccolo paese
diviso e martoriato da biechi interessi di parte
(scrivo ogni parte perché tutto lo scacchiere politico
 é tutta un'unica infame fogna a cielo aperto).


Dall'altra parte dell'oceano
non stanno granché meglio di noi visto che il 
presidente più amato della storia degli Stati Uniti
da quando é stato eletto
non buca occasione per prendersi
_a sportellate_@ con l'oppositore di turno
(stavolta tocca all'ex responsabile dell'FBI...):
tutto estremamente triste da far venire i brividi.


La macchina organizzativa di
  ALBERTO RACE
si é ufficialmente messa in moto da alcuni giorni
ma accanto alla consueta disponibilità di alcune
fantastiche falangi di amici,..
percepisco anche la presenza del 
muro di scarsa recettività - istantanea 
contro cui ogni anno 
mi ritrovo a fare i conti in questo particolare periodo.

Forse é controproducente scrivere 
di questo aspetto
inerente all'organizzazione di un 
evento podistico che é solo un pretesto 
per raccogliere fondi da devolvere totalmente
 _a chi si occupa di sostenere la ricerca contro il CANCRO nei bambini
......
tuttavia la fatica di mettere in piedi una corsa di tal tipo
(con annessi e connessi)
quest'anno é particolarmente gravosa,....
ed io sono probabilmente meno propenso
a compromessi (mai fatti),
suppliche e rincorse verso chi
(o cosa)
mi rivolgo per avere un concreto sostegno a realizzare
ALBERTO RACE 2017


....
ma non voglio sembrare il povero cane arrabbiato perché
in ogni caso i programmi non cambieranno 
 e l'obiettivo non si spostera' di un millimetro rispetto a quello prefissato:
sono assolutamente certo che con il ritorno
ad uno stato di salute appena migliore di quello attuale molte cose vireranno per il senso giusto e .........anche a velocità supersonica !!!








Il numero di pettorali 
- per essere parte di ALBERTO RACE -
non é infinito...


...molto GRADITE
 le pre - iscrizioni a
albertorace2017@gmail.com



VAMONOS !!!

giovedì 1 giugno 2017

No Champions ? No party !!!

Rispetto a qualche giorno fa 
l'umore é un pò migliorato
forse perché da bravo testa di legno
ho implicitamente capito che mangiarsi il fegato
per stare in buona salute
é esattamente quanto di più stupido si possa fare.

Sono giorni e settimane assai ibride e poco definibili
visto che ho la netta sensazione di essermi
 completamente deconnesso
da quasi tutto ciò che riempie usualmente le
mie giornate.
E non sto affatto male.

Affronto un giorno in fila all'altro senza la fobia né l'ansia
di dovermi rimettere a correre al più presto:
anzi,...l'idea di tornare a correre non
fa parte dei miei prossimi orizzonti
...
e nemmeno questo mi disturba.


Al pari di altri eventi catastrofici
(ultima in ordine di tempo la strage di ieri a Kabul_,
in cui almeno 80 persone sono state
spazzate via a causa dell' esplosione di un auto bomba),
......
quanto accaduto un paio di giorni fa a _Settimo Torinese_
mi lascia oltre modo sbigottito e incredulo:
come riesca un essere umano buttare
dalla finestra la creatura che ha appena generato
é l'azione più assurda, innaturale, assassina e maledetta
che si possa compiere....
e come tale é giusto non trovare parole
per commentare o fare dei distinguo.

Mi pare di capire che al degrado, al disagio, alla follia,
al malessere assassino non c'é alcun limite.

Non voglio entrare nel merito della questione
perché immagino sia molto più complessa di quanto non appaia
e anche perché per quel povero neonato
non c'é ormai nulla da fare:
unica-ultima flebile speranza
é che "simili orrende circostanze"
possano non verificarsi più
(e purtroppo su ciò nutro dei pesantissimi dubbi)


Cambiando completamente argomento
é di poco fa la notizia che
un gruppo di ricercatori italiani é giunto ad importanti
e confortanti scoperte circa
l'approccio terapeutico ad alcune forme di
_Linfomi e Leucemie_,
trattabili con buonissimi risultati grazie
a terapie miscelate e mirate:
gioisco per la scoperta pur con l'amarezza
del dover constatare come gli scienziati italiani
abbiano potuto arrivare a simili risultati
lontano dall'Italia e sostenuti esclusivamente da una delle
tante meravigliose Fondazioni made in USA
(Armenise Harvard Foundation)



In queste settimane
- giocoforza il mio quasi totale immobilismo -
ho dissipato qualche mezz'ora di tempo scorrendo
molteplici tipi  di lettura e guardando anche un pò di tv
e
.....
uno dei due-tre argomenti ricorrenti
é quello inerente al calcio e
alla finale di _Champions League_
in programma sabato sera a _Cardiff_
fra Real Madrid e Juventus.
.....

Pur essendo un morbido
ancorché vecchissimo tifoso juventino
(cromosoma bianconero ereditato sin dalla culla)
tutto il cosmico tam-tam mediatico
che si sta facendo sull'evento
é fortemente irritante e dà quasi alla nausea.
Vedo Talk Show Calcistici quotidiani che durano ore
e che continuano a fare previsioni, sondaggi, polemiche
su tutto quanto riguarda la partita in terra di Galles
e il mondo del pallone in genere.

Più che pazzesco........... e mi fermo qui.


In bocca al lupo
 (oltre che alla mia Juventus)
anche a tutti gli amici podisti che tra
stasera,
S.Antonio Night Race (località Santo a Thiene) -
.....
.....
domani
Trail del Contrabbandiere (Bassano del Grappa),
sabato
10 miglia dell'Aurora (Camisano Vic.no)
e domenica
_Cortina Dobbiaco Run_ (tra le due omonime località montane)_
potranno dare libero sfogo alla passione
di correre lungo percorsi diversi ma ugualmente
tutti estremamente affascinanti:
parola di chi é ai box
e non vorrebbe starci...


Statemi molto,..molto..bene.

















giovedì 25 maggio 2017

Super climb: #Orizzonti Acuminati

Non ho moltissima voglia di scrivere
perché come poche altre volte 
ora mi sento in completa balìa
del trascorrere del tempo e dei suoi responsi....
....e non ho molto su cui ragionare e a cui aggrapparmi.


Non ho nemmeno più argomentazioni, appellativi e aggettivi
per commentare l'ennesimo evento stragista accaduto
due giorni fa a _Manchester_,
....
e non ce li ho per il (purtroppo) semplice motivo
che per l'ennesima volta ci troviamo dinnanzi ad un
vigliacco attentato terroristico privo di senso
 che ha spazzato via oltre venti giovani vite umane.
Dell'attentatore, dei complici,
dell'invisibile - infame ideologia che costruisce
omicidi di massa simili
si scrive e dice tutto ormai da anni
e personalmente comincio a sentirmi sempre meno
tollerante nei confronti di chi si rende colpevole
ed alimenta tali ignobili massacri.


Eventi come quello di Manchester, Nizza, Londra,
Bruxelles, Istanbul, Berlino e Parigi
sono tutti capitoli tratti dallo stesso maledetto libro
che - malauguratamente - é ben lungi dall'essere esaurito
( e non lo dico perché sono informato sui fatti
ma perché questa orrenda spirale del terrore non
dà segni di cedimento o di attenuarsi).

Non ho il desiderio di inoltrarmi 
fra i polverosi e sanguinolenti 
camminamenti dello stragismo targato 
perché la cosa necessiterebbe di giorni su giorni
e soprattutto la mia modalità di espressione e  i toni
in questo spazio virtuale
virerebbero pericolosamente,,,
.......
e la cosa non mi andrebbe affatto bene:
certo é che religione, ideologie varie, purificazioni dell'anima
ed altre pseudo-coperture 
non c'entrano nulla con questi massacri collettivi.

Difficile che non si alimenti l'odio
difronte a tanta barbarie ed  é quasi impossibile che non
ci siano derive xenofobe-razziste 
quando qualcuno si fa saltare in aria 
ad un concerto pieno zeppo di bambini e adolescenti:
l'autoeplosione é ammessa,......
..solo se effettuata a debita distanza dagli esseri umani
(già,..perché chi se ne rende autore é di tutto fuorché un essere umano).


Per quanto riguarda il resto
cerco di guardare ad ogni singolo giorno senza fare programmi
a medio-lungo termine.

Dopo dieci giorni dall'intervento alla colonna 
sono ancora all'inizio del guado e non ho idea di dove andrò a parare:
il tempo, tanto per fare un discorso nuovo, 
sarà il vero giudice-amministratore del futuro.


L'umore é di quelli pessimi
e la voglia di raccontare storielle
 é  tre metri sotto alle scarpe:
chissà,.....magari prima o poi schioccherà 
un'altra scintilla.



Statemi bene.