Visite

sabato 31 maggio 2014

Il rumoroso silenzio dopo la tormenta.

Non é la prima volta e non sarà nemmeno l 'ultima
che mi avventuro in un post
e sul più bello mollo tutto per rispondere
ad esigenze di lavoro
non procastinabili.


L'eco dell'esito del voto delle Elezioni Comunali a Dueville
- avvenute cinque giorni fa -
non si é ancora assopito e giustamente impiegherà 
un tempo indecifrato per farlo.

Per quanto mi riguarda l'ho quasi archiviato
perchè non amo vivere di quel che è stato
e necessito di sfide nuove 
per sentirmi vivo ed avere un motivo valido di calpestare
questa terra dignitosamente
ogni giorno.

Non é un sistema di esistenza facile
..e pur non avendolo scelto a cuor leggero,
trovo sia l'unica strategia vincente e corretta
per mantenermi sereno e 
positivo quanto basta.

Delle elezioni non voglio parlare oltre perchè
questo spazio é nato per altre argomentazioni
e soprattutto perché sconfinerei in fazzoletti di cielo
dove le turbolenze sono state decisamente importanti
e a loro modo molto urticanti.
Talora incredibilmente velenose.

Non mi va di scriverne qui,
né adesso né in futuro,
anche se la tentazione c'é perché alcuni dettagli riguardano
 il mio cuore e quanto tiene desti i miei piccoli-grandi ideali.
...
Nulla é stato facile,
nulla é andato bene gratuitamente,
non ci sono stati regali
e
qualcuno mi ha lasciato perplesso.
...
Come dite ?
In politica é ammesso tutto ?
...
No,......non ci crederò mai 
e non cercate di convincermi della cosa  
perché buttereste il vostro prezioso tempo.

Vi ho mai detto che sono un inguaribile cacciatore 
di sogni (quasi) impossibili
e che detesto adagiarmi sulle ovvietà da due lire ?
...
Ecco,..


Le mie corse a piedi continuano nonostante l'altra sera abbia
cercato di frantumarmi un piede
gironzolando per casa
(al buio)
e sbattendo addosso alla (brava) porta del soggiorno
solo apparentemente spalancata.
Il grido di dolore
- addomesticato in gola per non seminare il panico nell'intero quartiere -
non è bastato ad evitare alla fidata zampetta destra
la sonora mazzata
ma, come si dice,...
....occorrerebbe evitare di
affidarsi a poteri sovrannaturali di visione notturna
se non si é in possesso degli stessi.


Sono giornate abbastanza balzane,
faticose quanto basta e sospese fra un periodo super - tirato
e un altro carico di cose da fare ed interrogare.
...
Nel frattempo non manca la quotidiana trovata del solito
personaggio da avanspettacolo che
pensa di _diffondere la lieta novella_#
coprendosi  in realtà di ridicolo e destando solamente
il fastidio in chi ne assiste alle oramai stucchevoli gesta.
Che pena ragazzi,.....


Master a parte
(il cui quinto modulo mi sta dando parecchio filo da torcere),
la prossima settimana sarà cosparsa da alcuni appuntamenti importanti
ai quali cercherò di presentarmi in discreta forma mentale
passando attraverso il mantenimento di una discreta forma fisica.

Se il piede non scricchiola troppo
(e se il meteo non é di bufera)
lunedi (modalità alba estrema)
avrei in previsione di materiaizzare un sali-scendi
dal monte Summano dopo quasi due anni di assenza dalle sue
giusto - ruvide pendenze:
 per ora é solamente un progetto......e vedremo se davvero riuscirò
a metterlo in pratica.
...
Mi sento decisamente affaticato ma al contempo carico e
discretamente avvolto dall'aura tipica di colui che è appena uscito
quasi indenne da una tempesta con i fiocchi
e si appresta a solcare un ampio tratto di mare ignoto, affascinante
e non privo di pericolosi vortici.

Su tutto prevale, ancora una volta,
la voglia di sfida e di toccare con mano il nuovo che verrà.

Forse penso e pretendo troppo ?
Dovrei evitare le corse sfrenate e riposare cuore, gambe e cervello ?
...
Potrebbe anche essere, ma se non fossi così
avrei già chiuso bottega da un bel pò.


In attesa che il golden boy accelleri davvero
costringendoci ad @_allacciare le cinture di sicurezza_ ,
penso a #_qualcosa di alternativo e bizzarro_
distribuito fra corse di vario stampo e lunghezza
e
chiudendo qui questo post lungo quasi ventiquattr'ore.

Ma si puo ?




Certo che si può, che domanda é ?
...
Statemi molto, ma molto bene.
A presto.

martedì 27 maggio 2014

Se . . aspetti un racconto incredibile,.... per oggi porta pazienza.

"Se puoi vedere distrutto il lavoro di tutta la tua vita
e senza dire una parola ricominciare,
se puoi perdere i guadagni di cento partite
senza un gesto e senza un sospiro di rammarico,
se puoi essere un amante perfetto
senza che l'amore ti renda pazzo,
se puoi essere forte senza cessare di essere tenero
e sentendoti odiato non odiare, pure lottando e difendendoti.
Se tu sai meditare, osservare, conoscere,
senza essere uno scettico o un demolitore,
sognare senza che il sogno diventi il tuo padrone,
pensare senza essere soltanto un pensatore,
se puoi essere sempre coraggioso e mai imprudente,
se tu sai essere buono e saggio
senza diventare né moralista, né pedante.
Se puoi incontrare il Trionfo e la Disfatta
e ricevere i due mentitori con fronte eguale,
se puoi conservare il tuo coraggio e il tuo sangue freddo
quando tutti lo perdono.
Allora i Re, gli Dei, la Fortuna e la Vittoria
saranno per sempre tuoi sommessi schiavi
e, ciò che vale meglio dei Re e della Gloria,
Tu sarai un uomo."
 (Rudyard Kipling) 


Nessuno ha perso la testa,
nessuno si é fatto del male,
nessuno é rimasto beffato
.....
Giusy Armiletti ha ottenuto il maggior numero 
di consensi dall'elettorato dei residenti
nel Comune di Dueville
e da questo pomeriggio ne é diventata
il nuovo Sindaco.

Io capisco tre cose di politica 
ma so annusare l'aria fresca e pulita ....
e sono certo che Giusy e la sua 
extrabiliante squadra di consiglieri - sostenitori
- di cui cui mi sento pregiato di  fare parte - 
ce la metterà davvero tutta
per amministrare al meglio
Dueville, Povolaro, Passo di Riva e Vivaro.

Ovvio,...servirà l'aiuto di tutti,
..quindi rimbocchiamoci le maniche,...
...
é tempo di fare sul serio.


da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/poesie/poesie-d-autore/poesia-6656?f=a:545>

sabato 24 maggio 2014

La corsa dell'usignolo

"Te l'ho già detto:
 i poeti non si redimono,........vanno lasciati 
volare tra gli alberi come usignoli pronti a morire"

(A.Merini)


A presto.

FAIR PLAY: il senso del rispetto.

Se etica significa rispetto delle regole anche non scritte 
(ma intimamente avvertite),
il fair play é un aggiunta al rispetto delle regole, é un surplus di etica.....
..va oltre questo significato perchè va oltre le regole.
...
E' una sorta di amore di verità che in qualche caso contrasta anche con la regola.
E' onore per l'avversario ritenuto ingiustamente penalizzato dalla regola
 ed é movimento spontaneo dell'anima 
per riportare verità ad un "risultato".

L'essenza del fair play viene individuata in atteggiamenti e gesti di lealtà, di rispetto e di onore
per l'avversario, di fedeltà alla verità del risultato anche contro la propria utilità.


Fair play significa molto di più che agire secondo un codice standard
perché incorpora in sé i concetti di amicizia, spirito sportivo e solidale;
esso comprende la lotta contro l'imbroglio, contro le astuzie al limite della regola,
la lotta alla scorrettezza, alla violenza, alla diseguaglianza delle opportunità
e alla corruzione.

Il fair play é un concetto estremamente positivo
ed è l'unico estremismo che personalmente ammetto 
e a cui vorrei riuscire a non rinunciare mai.

Essere degno nella vittoria così come nella sconfitta
pur non mollando - comunque - mai un centimetro.


Statemi bene, a presto.

giovedì 22 maggio 2014

Il vento nei capelli e un regalo sul.....................

Qualsiasi cosa cosa io scriva su questo spazio
- di questi giorni -
potrebbe sembrare frutto di alchimie strane od essere 
messo in riga per fini secondari,...
.....

E potrebbe essere davvero così,...
......ma anche no.


Ho voglia di narrare di tutto e di niente,
...
di un regalo assolutamente particolare ed unico
che ieri Rachele ha deciso di concedermi,
....
dell'aria che si respira a Dueville in questa strana settimana pre-elettorale,...
...
...
Ma non so davvero da dove iniziare
e questo é un segno inequivocabile:
meglio stare zitto e tenere un profilo radente il suolo.

Durante il servizio di leva
i commilitoni anziani erano soliti ammonire "i giovani" con 
un motto poi passato alla (mia) personale memoria storica,...
..vale a dire,..
. . .
"Stai muto, vola basso e schiva i sassi"
...
una massima che, nei momenti di panico o confusione,
adoro rianimare e mettere in circolazione.

Il profilo basso si sa, in caso di aria incendiaria diffusa, 
può giovare (felicemente) alla salute.



Poi però leggo della consueta _insulsaggine all'italiana_
e benché il personaggio in questione non goda della mia massima simpatia,
mi piacerebbe salpare per l'atollo più sperduto della Papua Nuova Guinea..
...
lontano e al riparo da tanta becera ignoranza.

Che schifo ragazzi !


Le mie corse di questa "zona" di maggio
- e di stagione in senso più ampio -
si stanno abbastanza adeguando ai vari impegni, pensieri e novità varie.
...
L'esito dell'asportazione del piccolo neo al piede sinistro effettuato
due settimane fa, é andato a buon fine
e la cosa ha alleggerito di molto il mio cuore
visto che
- ahimé -
la tendenza al pessimismo talvolta mi investe mandandomi gambe all'aria.
Questa volta é andata di lusso e tiro un sospiro di sollievo che spalanca
cuore, cervello, gambe e quant'altro.

Punto.


I miei programmi podistici sono quelli che avevo previsto 
sin dallo scorso 27 aprile
- post maratona di Padova 2014 -
e cioè tendenti allo stand-by (molto) attivo sino alla metà di giugno....
...
dopo di che 
- a distanza di due anni dalla mia ultima corsa in salita -
credo proprio avrò voglia di riassaporare un paio
di inebrianti saliscendi.



Nel frattempo mi godo allenamenti alle ore più strane
e impossibili,
corro badando a dare sfogo allo spirito selvatico che abita i miei arti inferiori
e non guardo troppo oltre alla punta delle fidate scarpette da corsa.


Profilo basso, vento nei capelli, testa bassa e pedalare,....
....non mi pare poi tanto male come filosofia del momento, 
che ne dite ?


E il regalo di Rachele ?
...
Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah,...
....
..suvvia,..non posso mica raccontarvi tutto in una volta,....
altrimenti che razza di (mezzo) blogger sarei ?




A presto,..per un post atomico.

lunedì 19 maggio 2014

Sogno e utopia: quando l'obiettivo dev'essere lo stesso. VAMONOS,.. GIUSY !!!


Il tempo delle mezze parole é terminato.
I mesi trascorsi a limare pensieri, progetti e sane discussioni
sono giunti al capolinea.

Spero di non deludere nessuno se con questo piccolo scritto
svelo il segreto (oramai di Pulcinella) del mio impegno
etico-politico 
di candidato consigliere alle prossime elezioni Comunali di Dueville.

Questo spazio virtuale é nato per narrare di corse, di sentimenti,
di varia umanità,.....
....e al suo interno ho sempre cercato di scansare argomenti inerenti
 il mio lavoro, la religione e la politica
per non urtare la suscettibilità (e mancare di rispetto involontariamente) verso
 coloro i quali avessero avuto (e abbiano) voglia di leggerne
le righe e intuire significati fra loro molto eterogenei:
dal nero al bianco,
dal dolore atroce alla quasi serenità,
dall'ironia alla voglia di giocare con parole e pensieri.

Non é uno dei miei campi d'azione preferiti
- né ci avevo mai pensato nemmeno in una mia vita precedente -
...
ma quando lo scorso dicembre
 _Giusy Armiletti_
mi ha chiesto se ero disposto a fare parte di
una squadra di candidati da proporre ai concittadini di Dueville
per le Elezioni Comunali del 25 maggio
...
..ho tentennato solo alcuni istanti....
...
...giusto il tempo di mettere in riga un
_"Va bene Giusy,....io ci sono."_@_



La mia visione della politica é molto particolare
e non c'entra assolutamente niente con
colori, bandieri e simboli.

Mi sento e sono
completamente in mezzo al guado
e se fossi bravo e competente scriverei che sono
totalmente trasversale.

Non ho tessere di partito in tasca
e non intendo mettermene alcuna in futuro.

Non credo in alcuna ideologia politica
giacché le ideologie non esistono più da svariati decenni,..
...soppiantate brutalmente da interessi economici, personali o di lobby.

Io credo alla gente e a ciò di cui la gente ha bisogno.
...
Credo alle cose buone e giuste da fare
e faccio l'impossibile per evitare schifezze, ipocrisie e ingiustizie.....
....e questo a prescindere dal fatto che si tratti di politica,
solidarietà, sentimenti, corse a piedi
o traguardi da oltrepassare.

Sono così ingenuamente presuntuoso
da pensare che con la forza della buona fede e della correttezza
si possa fare ancora molto.

L'impegno per la onlus con cui collaboro da qualche anno
mi ha insegnato molto
e mi ha reso consapevole del fatto che solo chi prova a fare qualcosa
può riuscire ad acchiappare l'obiettivo,...
...
...nella vita di tutti i giorni così come negli impegni più svariati,
indipendentemente da marchi di fabbrica, ambizioni e storici personali.

Mi metto nei panni di tutti coloro che domenica prossima si ritroveranno
con una matita in una mano
e una scheda (alcuni due) nell'altra....
...
Penso che il quadro generale che ci troviamo
- da un tempo ormai infinito -
a dover subire sia _eufemisticamente IMBARAZZANTE_
..
e invogli prevalentemente a mandare tutto a remengo.


Poi ripenso a quello che _Giusy Armiletti_
mi ha prospettato e dico che
- almeno a casa nostra -
qualcosa di intelligente possiamo provare a farlo,..
....
...a prescindere da simpatie o antipatie,
...
..indipendentemente da velleità di partiti o interessi radicati nel cervello
di migliaia di persone.


La disputa politica per arrivare ad amministrare Dueville
si sta facendo serrata ed é per me un'esperienza nuova di zecca
e che suona strana e per alcuni aspetti molto lontana.

Il mio ideale non prevederebbe "corse al voto" o campagne pubblicitarie
....
..il mio ideale sarebbe un mondo senza schieramenti o simboli di sorta,....
....
ma con una bandiera soltanto, un interesse unico, un obiettivo scontato
e inamovibile:
fare la cosa giusta, al momento giusto
e nella maniera migliore.

Per tutti e sempre.


Come dite ?

E' una pazzia ?

No,....é solo un fantastico sogno da provare ad agguantare....


...possibilmente con la collaborante intelligenza di tutti.

A presto.

giovedì 15 maggio 2014

RUN AROUND RIO..........accendiamola !!!

Beccate questa notizia,...
poche rivelazioni, pochissime ciance,....
solo scarpe ai piedi e voglia di correre ancora una volta
per la SOLIDARIETA'



Venerdì 23 maggio 2014
1^ Edizione 
run around rio


Gara di corsa in pianura
NON COMPETITIVA
km 7950 metri
con arrivo e partenza 
in via Rio a Giavenale (Schio)
presso lo stand della locale sagra.

Quota di partecipazione 5 euro che
andranno interamente devoluti alla
Fondazione "Città della Speranza".
Inizio della GARA ore 19.30
Iscrizioni dalle ore 18.00



Per INFORMAZIONI
329153020 
oppure
3383008331


Vi aspetto !!!

L'araba fenice incendiaria

Il mio _bellissimo SEGRETO di Pulcinella_ attenderà ancora qualche giorno per essere svelato completamente.
Stasera sono stanco morto, un filo adirato con mezzo mondo e con la prospettiva di alcune giornate 
(soprattutto le prossime tre-quattro) da urlo.




Domani mattina
- alba versione -
ritornerò a correre dopo 9 giorni dalla rimozione della pallina al terzo dito
del piede sinistro
e confido di ritrovare qualche stilla di energia positiva e serenità
dalla fatica della strada e dal ritmo della corsa e dell'andare del mio cuore.


In queste settimane stanno accadendo cose troppo strane e eccessivamente lontane
le une dalle altre....
....e il tutto mi scombina parecchio.

Mi siederei volentieri sulla cima di una qualche amica montagna in solitudine siderale
e da lì
guarderei tutto da lontano e dall'alto...
...fregandomene un pò di velocità ed isterismi vari.

Forse sono solo un pò giù di corda o 
si sta rivelando un' importante realtà,
...dagli elevati costi oltre che affascinanti e splendidi.

C'entra tutto e anche il contrario,...
......
...anche se se il calo di tensione sopraggiunto dopo la
mia maratona di Padova,
credo abbia un peso determinante,....
...


Da domani mattina, intanto,
ricominciamo a caricare le batterie.

A molto molto presto e stavolta,.....
...sarà rivelazione al 100 %.


domenica 11 maggio 2014

Jack Sparrow - Genny 'a carogna 1 a 0.

Sulle impervie strettoie della vita ho spesso indugiato su questo spazio web.
Oggi vorrei invece esprimere la gioia e l'arioso benefico stupore derivante dalla serata
tenuta giovedì presso la Bibilioteca Civica di Villaverla.

Senza scadere nel banale e nel melenso, ringrazio dal profondo del cuore tutti coloro
che - circa quarantott'ore fa - hanno preso parte all'incontro organizzato dall'amica
Silvia Panozzo con l'intento di raccontare - dicutere e sognare relativamente agli intenti 

Non era la mia prima presentazione
(e mi auguro non sia nemmeno l'ultima)
ma ciò che ne ho tratto é stato entusiasmante e avvolgente al massimo.
Ho sentito un pubblico attento, coinvolto e attirato dell'acuminato
vortice di precisazioni scietifiche snocciolate
dal sempre impeccabile Dr. Paolo Bonvini
(credo) catturato anche dalle talvolta crude (ma efficaci) immagini (e video)
messe in piedi da chi scrive su questo blog.

Per me ogni volta é quasi come la prima
e l'obiettivo rimane sempre lo stesso,..
....
RIMANERE  A  COMBATTERE
PER  AGGUANTARE IL PADRE DI  TUTTI I SOGNI:
sconfiggere le neoplasie nei bambini.

Io ci credo.


Il microintervento al terzo dito del mio piede sinistro mi sta costringendo
ai box. Esattamente come dodici mesi fa di questi tempi......anche se non é
proprio il caso di sovrapporre i due malanni tra di loro.

Tuttavia anche questa (quasi) banale esibizione di "alta" chirurgia plastica
condizionerà il mio maggio podistico.
In realtà non avevo grandi velleità agonistiche..
...
magari domani mattina avrei provato
la bella Dieci Miglia delle Rose (Rosà-Vi)
....
oppure domenica prossima
la nuovissima "L'Omo e la Dona" - by La Cerniera- Recoaro (Vi)
con tutto il fascino racchiuso in un bellissimo tracciato di corsa in montagna.
...
E' dalla fine di agosto 2012 che non indosso scarpe da corsa in salita...
....
..e vi lascio immaginare la feroce bramosia che sta salendo al
cervello dalla punta dei piedi.


Pazienza,......
._Occorrerà quella giusta miscela di calma e sangue freddo_@ ,
facile no ?
...
Chissà come mai nonostante il tempo trascorso e le corse incasellate
diligentemente e assennatamente dopo il problema alla schiena
(373 gioni fa)
continuo a sentirmi nel pieno del
_corso di un torrente_ pieno di insidie e povero di tratti facili e semplici.
...
Forse un filo di saggezza dettata dallo scorrere del tempo
e dalla sua impietosa ma giusta macina trita illusioni e fantasie.
Mi piace ripensare all'ultraterrena salita _al mio adorato PIZ BOE',...
...
o alla _stratosferica STAVA SKY RACE_@
...
Poi guardo il piede adagiato alla sedia e
freno i cavalli della fantasia e i meravigliosi ricordi
di avventure vissute che serberò per sempre gelosamente
nel cuore e nelle gambe.


Lei ride come una matta,....e ogni volta che le sussurro una meta o un'avventura
da acchiappare da qualche parte,
si preoccupa che ci sia un parco giochi nei paraggi, una tavola calda e un letto morbido.
_Tutto il resto non conta._

E mi pare un'ottima filosofia.
...

Non riesco a non ri-andare alle schifose vicende della scorsa settimana
in cui un'accozzaglia di delinquenti professionisti travestiti da tifosi di pallone
hanno coperto il nostro misero Paese di ridicolo e vergogna.
...

"L'affaire Genny 'a carogna"_(rivisitato dal grande M.Crozza)
mi é rimasto sullo stomaco,...c'é poco da fare.
...
L'ipocrisia, l'ignoranza e la dabbedaggine dello pseudo senso
etico-civico-morale
di vaste frange di sedicenti tifosi
(chiamiamoli pure semi-terroristi senza temere di esagerare),
e la ancora più penosa fragilità ed irritante impotenza delle istituzioni
che dovrebbero sovraintendere alla sicurezza pubblica in senso lato
(e al corretto svolgimento di ogni evento comunitario),
hanno per l'ennesima volta fatto clamorosamente fiasco
dando a vedere che "noialtri Italia" siamo un paese culturalmente
e socialmente assimilabile ad una qualche nazione del cosiddetto
quarto mondo..

Quasi dimenticavo di citare quell'infame che picchiava e bestemmiava
in faccia ai bimbi di un asilo nido in Lombardia:
_...ma tranquilli, fra 3 giorni sarà ai domiciliari con lo sipendio e fra due mesi rientrerà al lavoro._

Siamo in Italia,...occorre rammentarlo.



Potrei concludere cosi,..
un pò amaramente questo post
ma stasera non mi va di terminare con il senso della sconfitta sulle labbra
e nel cuore
e lascio andare le briglia dei cavalli della fantasia per un solo attimo....

Se da un lato dedicherò il mese di maggio al ripristino delle dita e dei piedi,
- nonchè alla mastodontica-pazzesca
sfida politico-etico-morale-personale-epocale
_targata ELEZIONI COMUNALI DUEVILLE 25 maggio 2014_ -
(e in cui sono dentro fino al collo ......mizzica !)
...
...giugno verterà soprattutto sul fronte lavoro,
la ripresa delle corse "vere"
e un breve volo in vacanza....
....
..oh yes !



Il 22 giugno non vorrei farmi sfuggire
la (per me) innafferrabile _"Corsa del Trenino"_
mentre la domenica precedente
(pur in condizioni credo totalmente inadeguate)
farò il possibile per essere al via
della "Cronoscalata dei Gerolimini".






Fondoschiena docet.


A presto, statemi bene.

giovedì 8 maggio 2014

Avete mai rincorso Jack Sparrow ? Cominciate a Villaverla,...oh yeah !



Certo che passare da correre 110 chilometri alla settimana
a restare ancorato ad una tastiera davanti un pc
- o al massimo relegato ai controllati movimenti di una sala operatoria -
...
si sta già rivelando "un avventuroso assalto alla diligenza".



Ma forse
- anzi senza il forse -
ho omesso di raccontare nei miei ultimi post
il fatto che ieri sarei passato "a casa" di un amico chirurgo
che mi avrebbe liberato da una fastidiosa protuberanza
ad un dito del piede sinistro.

Missione compiuta,
bisturi mirabilmente sguainato,
spargimento di sangue minimo...
e fine delle trasmissioni.

Certo,...fine delle trasmissioni per modo di dire
....non fosse altro che
per la prossima settimana - dieci giorni
il suddetto piede dovrà starsene calmo e tranquillo
dando così modo alla ferita chirurgica di rimarginarsi al meglio.

Dopo quanto assaporato un anno esatto di questi tempi
e conoscendo quali (e quanti) purtroppo sono i problemi veri di salute
é assolutamente dovuta
- da parte del sottoscritto -
una sana scrollata di spalle per i giorni in cui non correrò.
Sarà davvero una cretinata da due lire.

Togliere quella specie di nevo collocato tra il terzo e il secondo dito del piede
era una delle cose che avevo sulla nota della spesa da molto tempo....

.....
ma un pò la pigrizia, la fifa, dimenticanze varie e pilotate e poca voglia di farmi raffilare le estremità
dal "bravo amico chirurgo di turno"
mi avevano sempre indotto a spostare in avanti l'evento..

...
 ......almeno sino a ieri sera con il materializzarsi del microscopico

 intervento eseguito dall'ottimo professionista.

A maggio correrò verso altri obiettivi
verso un qualcosa che reputo estremamente affascinante e difficile al tempo stesso,..
..decisamente estraneo al mio normale modo di vivere la vita in mezzo agli altri,
..un modo lontano e per certi aspetti quasi distorto di occuparsi di qualcosa che
abita al di fuori della propria porta di casa.
. . . . .
 Ma non sgancerò la minella questa sera
perchè ho deciso che il D-day della rivelazione ufficiale
sarà giovedì 14 maggio,..la prossima settimana.

Però, onde evitare che vi armiate di suppellettili appuntite
e altri corpi contundenti per strapparmi anticipazioni
(da Pulcinella)
...
vi regalo una specie di gratta e vinci
(si fa per dire)
...e cioè la riga sottostante che se strofinata con mouse
o polpastrelli ammaestrati
QUI POTREBBE farvi annusare   qualcosa.






Non vi nascondo la mia grande simpatia - ammirazione
 per il funambolico (e diciamolo.......mezzo pazzo) Capitan Jack Sparrow
...
ma ancora meno mi dimentico degli eventi marchiati
"Fondazione Città della Speranza"
itineranti sul nostro territorio a caccia di tesori ben più preziosi
e concreti di quelli che da sempre il mio amico pirata insegue nei mari del sud.

Domani sera
- anzi,...tra meno di nove ore - 
sarà la volta di Villaverla ad ospitare un'ora (o poco più) densa di riflessioni grazie a parole,
testimonianze, immagini e video
grazie alla inestinguibile tenacia di Silvia Panozzo
 e alla collaborazione dell'Amministrazione Comunale del suddetto centro vicentino.

Io credo che chi mancherà all'appuntamento
- ore 20.45, biblioteca civica "A.M.Dalla Pozza",
via S.Giovanni XXIII , 4 a Villaverla -
commetterà l'errore della settimana,
..forse del mese.


Mi raccomando,....niente sbagli,....puntate su Villaverla e su quanto
qualcuno ha in serbo di raccontarvi.
Non vi annoierete
e questa é una mia promessa personale.




Quindi,.....vediamo.......
.....
del dito ho scritto, del mio navigatore prediletto anche,
dell'incontro a Villaverla pure, quattro sane immagini ci sono....
....
e della corsa ?

Non scrivo niente della corsa ?
Non é possibile,...





Ed invece si,.....é possibile,..... perché al cospetto di questo logo magico
che cela dentro di sè tante vite,
tante storie, tanti progetti ed un sogno meraviglioso,..
....
anche la corsa può attendere.


A questa stasera e statemi davvero molto,
 ma molto bene.

lunedì 5 maggio 2014

Carogne, sapientini e altre miserie: grazie Gigi !!!

Genny ' a carogna..... for President ?
. . . .
A sentir parlare il povero e farneticante signore _che purtroppo ha diritto di parola_
verrebbe quasi da pensare di si,...
...
...così come sentire il (troppo ed immeritatamente) _ smemorato riccone stra-parlante_
...
verrebbe da chiamare una qualche autorità sanitaria deputata
a curare le malattie mentali.

Io mi limito a non commentare troppo queste miserie
che si aggiungono a tantissima altra miseria
e infilo un pezzo del mio amico
Gigi Proietti
che mai come in questa occasione
trovo calzante e appropriato.


Statemi bene.

sabato 3 maggio 2014

(solite) Vergogne d'Italia

Si dirà che non c'entrava niente con la partita di calcio valida 
per l'assegnazione della Coppa Italia,
...
...si dirà che la colpa é di quattro delinquenti comuni e il tifo calcistico 
non ha nulla a che vedere...
...
...si dirà che s'é giocato per dare un segnale forte rispetto all'ignoranza e
 all'arroganza di teppisti e balordi...
...
...
Stavo cedendo alla tentazione di guardare la partita in televisione
ma il senso di nausea e di repulsione stasera hanno avuto la meglio.
E ho fatto cose decisamente meno stupide.

Perché sono state adottate regole comportamentali/etiche che consentono
all'arbitro di fermare il gioco e chiudere la partita in caso di comportamenti
lesivi, razzisti o oltraggiosi
e si lascia che l'inno nazionale venga fischiato dal pubblico ?

Perché era arrabbiato e poteva dar conto del proprio disagio ?

Perché chi doveva sentire i fischi ha avuto problemi con l'apparecchio acustico ?

O perché la logica del calendario - businnes
 non permetteva di rifare in altra data la partita 
MAGARI  A PORTE CHIUSE ?


Perché non si abbandona l'infame logica degli interessi economici a tutti i costi 
e si chiudono stadi - partite - eventi sportivi
e si va tutti a spaccare pietre per qualche decennio ?

Vergognosamente schifato di essere sul suolo di questo
scalcagnato e ridicolo "Paese".


Che schifo, ragazzi.....
....
....certo che il nostro amato
_Joker galeotto_@.. ce lo meritiamo davvero tutto.


A qualcuno interessa il risultato della partita - farsa ?

Mi auguro proprio di no.