Visite

martedì 12 novembre 2013

Nassiriya, corse e molto altro: the life is......

Esattamente dieci anni fa mi trovavo a Udine per lavoro.
Era in un banalissimo giorno di metà novembre,...
...ma quel giorno il consueto tran - tran quotidiano
venne lacerato da una notizia proveniente dall'Iraq, teatro di guerra e post-guerra.
 Erano le 10.40 ora locale a_Nasiriyya_ (le 8.40 in Italia) quando un camion cisterna
imbottito con circa 300 kg di tritolo (mescolato a liquido altamente infiammabile)
scoppiò davanti alla base MSU italiana dei Carabinieri
causando l'esplosione del deposito munizioni della base stessa e uccidendo 19 italiani
(Carabinieri, Militari dell'Esercito e 2 civili) e 9 iracheni.
  C'era la famigerata Al Qaida dietro al vile attacco,....ma importa relativamente.
Ciò che scosse l'anima fu l'ennesima di una infinita serie di stragi efferate e maledette.
...
Si usa dire "Onore ai caduti"
...
ma è una banalità di una guerra tanto sanguinosa
quanto insensata e infame.
. . .

 
E' abbastanza difficile in giornate come questa
 - dove la memoria fa particolarmente rumore -
trovare motivi di serenità e voglia di guardare altrove,...
....come se  ricordare tanto orrore servisse da pallida cura palliativa
contro il dolore di una strage che non sarebbe dovuta verificarsi.
Come tutte le stragi e come tutte le guerre del resto.
... 
 Guardo il conto alla rovescia sulla colonna di destra di questo blog
e scopro che fra meno di 5 giorni tornerò a correre con un pettorale appiccicato
alla canotta,....
....e la cosa un po' mi sbalordisce.





Possibile ?
Dopo tanto discorrere e tanta attesa mi ritrovo quasi impreparato e
disarmato difronte ad un ritorno ad una porzione di normalità
che stavo quasi dimenticando.
Il percorso di gara sarà il medesimo di quello della seconda edizione
(2009) per cui aggrappati allo sparo dello starter da Villaverla
ci dirigeremo verso Thiene prima e in direzione Marano - Malo poi
dove sarà collocata la linea d'arrivo.
...
Ho un discreto ricordo di quella mattina di 4 anni fa,
mattina in cui stavo preparando la maratona di Reggio Emilia (pacer delle 3 ore)
e dove assaggiai un'altimetria non impossibile ma decisamente impegnativa.
Conclusi in 1h 21' e rotti ma in me prevalse soprattutto il dispiacere per
la scomparsa (a dodici mesi dalla sua nascita)
dei restanti 21097 metri dal tracciato della gara del novembre 2008.
...
Businness, permessi, problemi di viabilità, forse qualche insana invidia
mozzarono il capo alla Maratona dei 6 Comuni......mah,...
Peccato.


Le mie condizioni fisiche sono abbastanza soddisfacenti
anche se un colossale doppio punto interrogativo domina i miei pensieri
...
e riguarda il ritmo di corsa (che non mi dia fastidio) e la tenuta sulla distanza.
Ma quello che più conta sarà tutt'altro e
(quasi quasi)
mi viene già voglia di fare festa.



A presto perché ho un paio di novità da raccontarvi.
Statemi molto bene.

 

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ben tornato Edoardo!
Lorenzo B.- LFRT

edoardo.gasparotto ha detto...

Grazie Lorenzo,...
..a domenica (incrociando le dita).
Ciao !