Visite

martedì 4 giugno 2013

...dove eravamo rimasti ?

In merito a determinate faccende
detesto avere ragione e
detesto ancora di più (ri) scoprire che a pensare "male"
 raramente si sbaglia. 
Io la chiamo "La legge della faina"
e fino ad oggi (mio malgrado) non mi ha mai ingannato.
...
 Eh già ....perchè, non più tardi di ventiquattr'ore fa,
sembra abbiano @_BECCATO UN ALTRO.. 
 "ciclista" (protagonista al Giro d'Italia 2013) che
oltre a pasta al pomodoro e carne alla brace,
era dedito alla consumazione di merendine #!_UN PO' TROPPO NUTRIENTI 
per combattere i languorini  pre e post allenamento
 (e gara).
 
 
Ma chissà come mai l'ennesima (rivoltante) pseudo-novità mi lascia più schifato
 che #_INCREDULO...
...
Non mi sono antipatici i ciclisti e tanto meno sono forzatamente prevenuto nei loro confronti per quanto riguarda l'utilizzo di sostanze #_PROIBITE....certo che prima di parlare di "imprese eroiche", atleti straordinari ed eccezionali gesta sportive...
probabilmente sarebbe opportuno fare tre passi indietro
(e mettere in preventivo che i truffatori ci sono sempre stati e sempre ci saranno).
...
Sarebbe buona cosa che gare ciclistiche, podistiche
 - e sportive in genere -
fossero tele-trasmesse senza commento audio....
e soprattutto
che al termine delle competizioni nessuno avesse il pudore di esultare
e non fosse stilata alcuna classifica:
dovrebbe invece comparire un' enorme insegna luminosa con scritto
..per eventuali festeggiamenti passare il mese prossimo.
. . .
Alternative ? Vie di fuga ?
Bandire ogni tipo di attività sportiva legata allo
......a tutti i livelli e per sempre...
---
Ma è un estremismo e come tale
non avrebbe senso.

Combattere l'uso di sostanze proibite che elevino le prestazioni atletiche in chi si misura contro il tempo o contro altri
é come cercare di svuotare un oceano usando un bicchiere.
 
 
In attesa che la bella stagione giunga a riscaldarci per bene,
queste mie settimane di stop - convalescenza
stanno srotolandosi abbastanza fluide e positive.
Ci sono giornate storte e giornate più spumeggianti,..ma nel complesso non mi lamento.
...
Ad un mese esatto dall'intervento a cui sono stato sottoposto ad inizio di maggio,
ieri sera il bravo specialista
 - autore della prodezza chirurgica sulla mia scricchiolante colonna vertebrale -
ha dato un'occhiata al lavoro eseguito.....
...e l'esito del sopralluogo é stato ragionevolmente confortante.
Manovrando piedi, gambe e schiena, mi ha suggerito di procedere senza timori
con la fase di riabilitazione dell'articolazione
 @#_fulminata (caviglia sinistra) e dei muscoli lombari,
confermando inoltre la tempistica per la ripresa graduale
dell'attività fisica completa.
 
 
 
"Per ricominciare a correre non ci saranno problemi ma devi necessariamente
dare tempo al processo di cicatrizzazione interno ed esterno;
a tre mesi dall'intervento potrai correre senza grossi rischi...
Certo,....meglio se non ricominci con un maratona o una sky race.
In fin dei conti un mese é già passato,...no ?"
 
Certo, certo...un mese é passato così come é sicuro che passeranno anche i prossimi due.
 
 
...
E nell'attesa di raccontare qualcosa di nuovo,
leggo (e assorbo) estasiato tutta
 la bontà e la #_MERAVIGLIOSA SAGGEZZA 
che quest'uomo sta cercando di far entrare nelle nostre vuotissime zucche.
Mica male, no ?
 
 
Statemi bene.
 
 

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Edoardo, felice di sentire i tuoi commenti. Le "canotte gialle" ti stanno aspettando. Dai che fra poco inizia la discesa !
A presto.
Lorenzo B. - FRT

edoardo.gasparotto ha detto...

Caro Lorenzo,
mi riempie di orgoglio e di grande carica sapere di avere una splendida "torma" di canotte gialle - là fuori - che attende che io ricominci a fare quello che ho sempre fatto: correre.
Se tutto continua così ad agosto riprendo....e chissa', magari meglio di prima.
E grazie ancora.
A presto.