Visite

sabato 8 novembre 2014

Novembre ? Go on !!!

A memoria non ricordo un novembre nato sotto buoni auspici meteorologici 
e quindi il tempo malevolo di questa settimana non mi coglie di sorpresa.
Del resto, statisticamente parlando, 
le violente piogge dell'ultima decade di ottobre e 
della prima di novembre,
...
Sembra che ogni volta sia la prima volta 
e che occorra trovare il maledetto colpevole ad ogni costo:
che il dissesto idrogeologico del nostro territorio sia una triste realtà
 non é purtroppo in discussione,
...
così come ci si ricorda di questo solo quando qualcuno ci lascia la pelle
e qualche paese va sotto a due metri di fango e acqua.
Non é una novità e se vi prendete due minuti per sbirciare il link di 5 righe fa
vedrete come la cadenza di queste disgraziate alluvioni-inondazioni
faccia venire i brividi e anche scattare una grande rabbia.

Giusto per non andare lontano nello spazio e nel tempo....
....
Che cosa é cambiato in provincia di Vicenza dall'alluvione del novembre 2010 ad oggi ?
Dove sono gli invasi artificiali per arginare la forza dell'acqua e contenere i disagi
nel capoluogo e nei comuni vicini ?
Oltre al suono delle sirene, gli sms spediti alla popolazione e i sacchi di sabbia
da mettere a porte e finestre....che cosa é cambiato ?

Certo, certo,.... c'é la crisi,....non ci sono i soldi,...
...qualcuno magari nella fretta 
si dimentica di discuterne quando sarebbe ora di finanziare
oppure ci sono altre priorità,..
E' sempre colpa di Tizio o di Caio
 e la considerazione più gettonata é
"il progetto c'é già ma..."
...
ma,....
....ma cosa ???

Vien da fare bruttissimi pensieri e ancora peggiori riflessioni pratiche
....
ma siccome non ho gran voglia di beccarmi querele da simpatici buontemponi
incapaci di fare il lavoro a cui sono stati preposti
(e per il quale vengono lautamente stipendiati)
la chiudo qui con l'immortale sogno 
che questa sia l'ultima volta che mi ritrovo a scriverne.

Incrociamo le dita perché la prossima settimana
sarà _molto simile_@ a quella appena passata
e la catastrofe rimane in agguato.


Nella (abbastanza) fervente attesa di concludere il _Master lungo 419 giorni_
(fra poco più di due settimane)
la mente va altrove a cercare sfide e traguardi (semi) nuovi 
da agguantare nel medio e lungo periodo.

Desidero lasciare decantare alcuni pensieri sul fondo dell' anima 
prima di lanciarmi in un paio di progetti che ho in serbo da un pò di tempo
ma che giocoforza ho dovuto accantonare...
...
...roba buona,...fidatevi.


Fra una settimana sarò qui a ipotizzare ed attendere la 
verrà modificata per l'ennesima volta ma che per l'ennesima volta
incuriosirà tutti coloro che decideranno di darle vita. 
La cosa mi piace ed accende
quanto basta il mio immaginario:
Marano Vicentino - Thiene - Villaverla - Malo....
..seguendo (in buona parte) quella che era la seconda porzione 
del tracciato della Maratona dei 6 Comuni del 2008
(subito estinta su sé stessa) e che portai al termine in 2h 56' 57''
divorato da un crampo al quadricipite della gamba destra
che mi assalì al 39mo chilometro
accompagnandomi fino al traguardo.

Che tempi ragazzi !!!


E' fortissima la tentazione di saltare di palo in frasca e andare
 - con riflessioni extra - podistiche -
a fare due pensieri sulla tristissima vicenda
 riguardante _il soldato statunitense_ 
relegato in regime di  _Quarantena_ precauzionale presso la
caserma di stanza nel capoluogo berico
e "serenamente" ricoverato presso l'ospedale civile
alla faccia del tanto temuto e pubblicizzato
_Ebola_virus_
...
Qualcosa non mi torna:
i malati vanno soccorsi,
nessuno va lasciato in mezzo alla strada,
tutti i cittadini hanno uguale diritto ad assistenza sanitaria in caso di necessità,
nessun barcone va rovesciato in mare per evitare magagne,
chi ha bisogno va aiutato sempre.

Prudenza e buon senso però sono un'altra cosa
e andrebbero perseguiti ad ogni costo e in ogni occasione perché ci sono
sia mezzi che modi adeguati:
non esistono malati di serie A e di serie B.
....
Quindi o il virus dell'_#_Ebola_ é un'invenzione (non credo),
o qualcuno le spara eccessivamente grosse (non credo),
oppure qualcun'altro _non si é mosso nei modi più opportuni.
...
Il dubbio mi attanaglia quel che basta,
soprattutto per la faciloneria
con cui é stata (ed é) trattata la problematica.

Sono realmente sbigottito e atterrito da tanta superficialità
e sento che ogni ulteriore commento sarebbe superfluo ed inutile.

Di certo questa é un' altra occasione in cui mi vergogno di essere
 cittadino di questo paese in cui prima si agisce e poi si riflette.


Dalla frasca (pericolosa) ritorno al palo
e ripenso a domani mattina quando mi auguro che il cattivo tempo
conceda una tregua e sia clemente
 in occasione de _La Brosemada_ e del mio allenamento lungo
(frutto di quella fantomatica tabella pro-_Maratona di Reggio Emilia_
che mi sono stampato in testa qualche settimana fa).
...
Da qui al prossimo 14 dicembre ci sarà pochissimo spazio per numeri e andature:
sarà un "programma alternativo al massimo",
 super-segreto e mai testato
e l'unica cifra che conterà sarà
quella del cronometro sulla linea d'arrivo
della mia maratona numero quarantuno.


Novembre,...let's go !!!


A presto.

Nessun commento: